ZURIGO
03.11.17 - 11:000
Aggiornamento : 14:44

«C'è un cadavere in casa»

Chiama in polizia annunciando la morte di una donna. Arrestato il convivente

 ZURIGO - Alla centrale della polizia di Zurigo è arrivata mercoledì sera la strana telefonata di un uomo di 61 anni di nazionalità svizzera. Raccontava che in casa si trovava il corpo privo di vita di una donna di 64 anni, che da diversi mesi viveva nella stessa abitazione.

Gli agenti si sono precipitati sul posto, alla  Glärnischstrasse 19 di Adliswil, nel cantone di Zurigo, e hanno potuto appurare l’esistenza del cadavere di una donna. I primi sospetti si sono concentrati tutti sul compagno di appartamento della vittima. I due, entrambi cittadini svizzeri e non sposati, si conoscevano da tempo e la donna era andata da qualche mese a vivere nell'appartamento del 61enne. L’uomo è stato pertanto arrestato. Dai primi accertamenti risulta che la donna è deceduta a seguito “di atti di forte violenza”. Sottoposto a interrogatorio l’uomo ha finora negato di essere coinvolto nella morte della donna. Nulla si sa sulla dinamica dell’uccisione e sui motivi. Sulla vicenda sono tuttora in corso le indagini di polizia.

TOP NEWS Svizzera
TURGOVIA
56 min
Caos in sala parto per test e mascherina, interviene la polizia
La polizia è intervenuta sul posto durante la nascita a causa di parenti che avrebbero «ignorato i regolamenti».
ZURIGO
9 ore
Incendio in appartamento, un morto
È successo oggi pomeriggio sulla Manessestrasse
SVIZZERA
12 ore
«Ecco cosa succede quando Maurer gioca a fare Trump»
Il Presidente dei Verdi, Balthasar Glättli, attacca Ueli Maurer. Ma c'è anche chi lo difende
SVIZZERA
13 ore
Un detective per Berset
La Procura federale vuole vederci chiaro sul tentativo di estorsione da parte di una donna
SVIZZERA
15 ore
Incidente aereo a St.Moritz: ex capo squadriglia assolto
La sentenza è stata emessa dal Tribunale militare 2: il comportamento dell'uomo non sarebbe stato la causa dell'accaduto
SVIZZERA
15 ore
Alla frontiera con test o certificato: le risposte ai principali dubbi
A partire da lunedì 20 settembre, al confine varrà la regola del “doppio test” per i non vaccinati e i non guariti
GINEVRA
16 ore
Il super-evasore imbarazza Mirabaud
L'americano Robert Brockman avrebbe nascosto 1 miliardo di dollari a Ginevra
BERNA
16 ore
Incidente in piscina, muore una bambina di otto anni
È successo ieri a Bienne: la piccola è stata trovata in acqua priva di sensi. Oggi in ospedale è spirata
Svizzera
17 ore
Dodicenne muore durante la lezione di ginnastica
Solo un anno fa, un altro allievo moriva nelle stesse circostanze
SVIZZERA
18 ore
Entrata in Svizzera da lunedì solo per vaccinati, testati o guariti
Per i testati sarà inoltre necessario, tra il quarto e settimo giorno di permanenza, effettuare un secondo tampone.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile