20minutes
+3
VAUD
03.07.17 - 17:150
Aggiornamento : 21:00

Madre e figlio risponderanno dell'omicidio del nonno milionario

La donna afferma di essersi vendicata degli abusi subiti da bambina e di aver agito per non perdere l'eredità

LOSANNA - Hanno ucciso. Insieme. Madre e figlio compariranno fianco a fianco, in settembre, davanti al tribunale penale di Vevey. La cinquantenne vodese e il figlio di 23 anni risponderanno dell'assassinio di un uomo. Padre, per la donna. Nonno, per il ragazzo. La donna è anche accusata di falsificazione di documenti, avrebbe infatti messo mano al testamento delle defunta madre girandolo a suo favore.

È proprio il denaro, assieme al rapporto speciale tra madre e figlio, ad essere al centro di questo particolare processo. Entrambi hanno enormemente beneficiato della generosità del nonno milionario di Villeneuve.

L'inchiesta ha concluso che hanno agito congiuntamente. Assieme hanno lasciato le loro case nei pressi di Vevey, parcheggiato nei paraggi di Villeneuve e raggiunto la villa dell'anziano. Si sono premurati di indossare abiti scuri e un passamontagna. Introdottisi nell'abitazione hanno scaraventato il familiare giù dalle scale prima di porre fine alla sua vita in modo brutale, con calci e colpi d'ombrello. E siccome ciò non era bastato a uccidere l'uomo, il nipote aveva concluso l'opera strangolandolo con una sciarpa da lui stesso regalata per Natale. I due erano quindi fuggiti gettando i vestiti nel lago per essere arrestati sei settimane più tardi. I lunghi interrogatori alla fine li hanno fatti cedere.

La donna afferma di aver agito per vendicarsi degli abusi subiti da bambina e anche perché il padre stava per risposarsi. Temeva, insomma, che l'eredità le venisse soffiata via dalla "matrigna". L'avvocato del 23enne sostiene che la donna (descritta come aggressiva e manipolatrice) abbia spinto il figlio ad aiutarla nella "spedizione punitiva".

20minutes
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Covid-19: la fiducia degli svizzeri in Berna è cresciuta
Lo sostiene un sondaggio della Ssr, in Ticino una maggioranza vorrebbe obbligatorie le mascherine quando si esce
SVIZZERA
4 ore
Lufthansa ristruttura e anche la flotta di Swiss sarà ridotta
Le misure di risparmio introdotte per far fronte alla pandemia toccheranno anche la compagnia rossocrociata
ZURIGO
5 ore
Tossisce contro un poliziotto, arrestato
L'uomo faceva parte di un gruppo che stava molestando i passanti a Winterthur ieri sera.
SVIZZERA
6 ore
Anche Raiffeisen vede nero: il PIL elvetico crollerà
Una tabella mostra il confronto delle previsioni con gli altri Istituti economici
SVIZZERA
6 ore
L'economia pressa il Governo
I democentristi chiedono al Consiglio federale di discutere una «apertura con misure di protezione specifiche».
SVIZZERA
8 ore
Il coronavirus potrebbe costare fino a 35 miliardi di valore aggiunto
Anche dopo l'allentamento delle misure, l'impatto dipenderà molto dal contesto economico internazionale.
BERNA
9 ore
Controlli di polizia rafforzati durante la Pasqua
Il Governo federale spiega il lavoro della polizia durante l'emergenza Covid-19
SVIZZERA
9 ore
«Non privilegiare l'aviazione rispetto agli altri settori»
La richiesta arriva da 46 gruppi, divisi tra organizzazioni e partiti politici
SVIZZERA
10 ore
Il virus rallenta in Svizzera
Il nostro Paese ha una delle più alte incidenze in Europa, ma la curva epidemica sembra appiattirsi.
BERNA
11 ore
Anche la SSR introduce il lavoro ridotto
I settori interessati sono i dipartimenti Operazioni di SRF, RTS e RSI, le unità Access Services e Service Technologies
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile