Archivio Keystone
GINEVRA
20.06.17 - 18:300
Aggiornamento : 18:49

La rappresentante del popolo Mapuche minacciata di espulsione

La Segreteria di Stato della migrazione ha respinto recentemente la sua domanda di asilo

GINEVRA - Flor Calfunao Paillalef, rappresentante del popolo Mapuche all'ONU di Ginevra, è minacciata di espulsione dalla Svizzera. La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha respinto recentemente la sua domanda di asilo. L'avvocato della militante si è rivolto al Tribunale amministrativo federale (TAF).

La decisione della SEM di espellere verso il Cile la rappresentante del popolo indigeno è esecutiva malgrado l'inoltro di un ricorso, spiega il legale Nils de Dardel. «Abbiamo chiesto al TAF l'effetto sospensivo».

Il popolo indigeno Mapuche, che dispone di un territorio in Cile, subisce numerose violenze: i suoi terreni, in particolare, fanno gola ai grandi proprietari e alla silvicoltura, una questione regolarmente all'ordine del giorno della Commissione dei diritti dell'uomo delle Nazioni Unite.

Non è la prima volta che la donna, che da tempo vive a Ginevra, è minacciata di espulsione. Aveva già presentato una domanda di asilo nel 2008, che le era già stata rifiutata, una decisione confermata dal TAF nel 2013. La SEM ha accettato di riesaminare il suo caso, in relazione con le violenze contro i Mapuche in Cile.

Quattro anni dopo, la SEM ha dato una risposta negativa, sottolineando che la militante potrebbe operare in patria rifugiandosi a Santiago del Cile. Secondo l'avvocato, l'istanza federale non tiene conto della difficile situazione in America latina dei leader politici e sociali, spesso vittima di rapimento e assassinio. Calfunao Paillalef aveva ricevuto nel 2008 il premio "Femme exilée, femme engagée" della città di Ginevra.
 
 

TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
SVIZZERA
6 ore

I bus a lunga percorrenza vogliono conquistare la notte

Stentano a decollare i collegamenti nazionali introdotti nel giugno del 2018

FOTO E VIDEO
ZUGO
8 ore

Il re della lotta è Christian Stucki

Il 34enne bernese ha superato in finale il "padrone di casa" Joel Wicki. La tre giorni di Festa federale è stato un successo, anche di pubblico: oltre 420'000 gli appassionati presenti

VALLESE
13 ore

Incidente aereo sul Sempione, tre morti

Il Piper era decollato da un aeroporto vodese e avrebbe dovuto atterrare in Italia. Tra le vittime pure un neonato

SVIZZERA
14 ore

Quando i treni bruciano il rosso

Nel 2018 sono stati ignorati 363 segnali ferroviari: si tratta di un record

ZURIGO
14 ore

14enne ruba un'auto e se ne serve in piena notte

Con l'adolescente viaggiavano due 15enni. Inutile il tentativo di fuggire a un controllo di polizia

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile