keystone
BERNA
13.04.17 - 20:070

Nessuna denuncia contro la nonna sprayer

L'attivista quasi novantenne, pizzicata a imbrattare delle pareti della Banca nazionale svizzera (con vernice lavabile), era stata fermata dalla polizia

BERNA - Più che il gesto in sé, ad attirare la curiosità era stata la mano di chi l'aveva compiuto. Lo scorso martedì, infatti, un'arzilla 86enne, Louise Schneider, è finita sulla stampa nazionale e internazionale in seguito al suo fermo da parte di alcuni agenti della polizia bernese. La donna è stata pizzicata con una bomboletta spray mentre imbrattava dei pannelli che riportavano il nome della BNS.

Quello della nonnina non è stato un colpo di testa, ma un gesto politico. La quasi 90enne, infatti, ha scritto «Geld für Waffen tötet» («Il denaro per le armi uccide»). Non una fase a caso, ma lo slogano dell’organizzazione GSoA che, lo stesso giorno, ha avviato una raccolta firme a favore di un’iniziativa che intende, tra le altre cose, vietare alla Banca Nazionale e alla Cassa pensioni gli investimenti nel settore bellico.

Contattata oggi da "20 Minuten", la BNS ha assicurato che non sporgerà denuncia contro la donna. Per l'istituto finanziario la sua è solo una bagatella. La banca ha fatto sapere inoltre che è stata usata una vernice facilmente lavabile.

Intervistata da Tele Bärn, la nonnina ha spiegato di aver usato intenzionalmente un colore facile da rimuovere. E ha aggiunto che la sua scritta, già due ore dopo il suo fermo, era stata rimossa.

Ma perché è stata portata via dalla polizia, se nessuna denuncia è stata presentata? Il portavoce della polizia, Christoph Gnägi spiega: «Gli agenti sono stati costretti a verificare la sua identità per determinare che cosa esattamente fosse successo. Siccome c'erano molte persone in quel momento ad assistere alla scena, si è deciso di portare l'anziana al posto di polizia per svolgere la procedura nel modo più tranquillo possibile». La donna infatti non è stata arrestata e, dopo l'iter della polizia, ha potuto far ritorno alla sua abitazione.

TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
22 min
«Uno sconosciuto nudo è seduto sul mio divano»
Due fratelli di 26 e 32 anni sono stati fermati dalla polizia: erano in stato confusionale dopo aver consumato LSD
SVIZZERA
44 min
Siamo finiti sulla lista nera per il coronavirus della Norvegia
I norvegesi che ritornano in patria dopo un viaggio nella Confederazione dovranno fare quarantena per 10 giorni
ZURIGO
2 ore
L’aeroplano radiocomandato cade su un ragazzo e gli sfregia il viso
Il modellino elettrico era “pilotato” da un uomo a 200 metri di distanza. 
SVIZZERA
2 ore
Giovani UDC denunciano Simonetta Sommaruga
La presidente della Confederazione è accusata di aver intrapreso una trattativa segreta con governi stranieri
SVIZZERA
3 ore
Vietato l'ingresso in Svizzera anche ai cittadini dell'Algeria
Il Dipartimento Federale di Giustizia e Polizia (DFGP) ha aggiunto l'Algeria alla lista degli Stati coinvolti
SVIZZERA
4 ore
Swiss deve ridurre i costi «del 20-25%»
Tra le misure a lungo termine figurano il possibile blocco delle assunzioni e una revisione del portafoglio progetti
SVIZZERA
6 ore
Congedo paternità di due settimane? «Un primo passo verso la parità di genere»
Il comitato a favore ha presentato oggi le proprie argomentazioni in vista della votazione del 27 settembre.
SVIZZERA
6 ore
Ulteriori 181 casi, 3 decessi e 5 ospedalizzazioni
Da inizio pandemia i contagi sono 36'108, i decessi 1'709 e i ricoveri 4'359
SVIZZERA
6 ore
«Il rischio di contagio in aereo è bassissimo»
Il settore dell'aviazione fatica a riprendersi, anche per il timore di contrarre il coronavirus durante il volo
SVIZZERA
6 ore
Fisco-Neymar 1:0
L'AFC aveva domandato documentazione riguardante la Procter & Gamble per la quale il calciatore aveva fatto pubblicità
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile