ZURIGO
22.02.17 - 17:270

Il Tribunale distrettuale di Dietikon dovrà giudicare l'evasione di Kiko

Il Tribunale cantonale considera che un processo sia necessario anche se potrebbe concludersi con un'assoluzione

ZURIGO - Hassan Kiko, il siriano evaso una anno fa dalla prigione di Dietikon (ZH) con l'aiuto di una secondina, dovrà verosimilmente rispondere della sua fuga davanti al Tribunale distrettuale della località zurighese. Il Tribunale cantonale considera infatti che un processo sia necessario anche se potrebbe concludersi con un'assoluzione.

Il ministero pubblico chiedeva che il 28enne venisse condannato a una pena detentiva di sei mesi da scontare per aver istigato la secondina Angela Magdici a fuggire con lui. In ottobre il Tribunale distrettuale ha però emanato un decreto d'abbandono, contro cui la procura ha fatto ricorso, sostenendo che una simile "istigazione all'autofavoreggiamento" non rappresenta un reato punibile.

Stando a una nota odierna il Tribunale cantonale ha ora accolto il ricorso del ministero pubblico e ordina al Tribunale distrettuale di riprendere in mano il caso: la corte di Dietikon è andata al di là delle sue competenze, viene affermato. Un abbandono è opportuno solo se il comportamento rimproverato è palesemente non punibile.

Nel caso concreto vi sono effettivamente argomenti considerevoli a favore di una simile supposizione, tuttavia la situazione non è tanto evidente da poter rinunciare a un processo, viene spiegato. Il Tribunale distrettuale deve pertanto giudicare materialmente la punibilità nell'ambito di un procedimento principale e poi eventualmente decidere l'assoluzione.

Kiko, che in dicembre si è visto confermare in seconda istanza la condanna a 4 anni di prigione per lo stupro di una ragazza di 15 anni, dovrà ora verosimilmente rispondere di "istigazione all'aiuto all'evasione di detenuti". La decisione del Tribunale cantonale può ancora essere impugnata davanti al Tribunale federale.
 
 

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Solo una persona su venti naviga gratuitamente sui treni delle FFS
Secondo le cifre delle FFS, il servizio FreeSurf è utilizzato solo dal 5% dei clienti
SVIZZERA
7 ore
Le stazioni ferroviarie più comode d’Europa: Zurigo al secondo posto
La classifica è stata stilata dal Consumer Choice Center, e la Svizzera può esserne soddisfatta
URI
13 ore
In retromarcia sull'A2 per evitare controlli
Pericolosa manovra di tre autotrasportatori, che volevano sottrarsi a un controllo perché i loro veicoli presentavano difetti tecnici
FOTO
TURGOVIA
16 ore
Scoppia la polemica su questo cartellone elettorale
La decisione di una candidata al Gran Consiglio turgoviese di farsi ritrarre con un fucile d'assalto ha riportato alla mente la strage avvenuta a Zugo
VIDEO
BERNA
16 ore
Quando l'acqua anziché cascare... risale
Curioso fenomeno quello immortalato nell'Oberland bernese. Ma c'è una spiegazione
SVIZZERA
19 ore
Il cervo dello Jägermeister ha perso il suo significato cristiano
Il TAF ha stabilito che il logo del noto digestivo, un cervo con una croce, può essere commercializzato senza ferire i sentimenti religiosi
LUCERNA
19 ore
Arrestati dopo una folle sfida notturna
Gara automobilistica ad alta velocità, in pieno centro di Lucerna, fra due giovani. Uno di loro si trovava pure in stato d'ebbrezza
SVIZZERA-CINA
20 ore
Gli svizzeri in Cina: «Abbandonati da Berna»
Il DFAE afferma di essere in contatto con i confederati che si trovano nel paese asiatico. Ma molti dicono di non essere mai stati contattati
GINEVRA
20 ore
I frontalieri arrivano da sempre più lontano
Lo storico Claude Barbier mette in guardia su un possibile problema culturale: «Spesso questi lavoratori non comprendono gli usi e i costumi locali»
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
21 ore
«Ogni tre giorni c'è un'auto in contromano sulle autostrade»
Quello avvenuto sabato nel canton Berna è solo l'ultimo caso di una lunga serie. Via Suisse: «15 conducenti contromano da inizio 2020»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile