20minuten
ZURIGO
14.02.17 - 21:100

Fugge dalle fiamme saltando dalla finestra: «Non riesco più a dormire»

Uno zurighese ha perso tutto in un incendio agli inizi di febbraio. L'uomo deve ancora trovare un nuovo alloggio

ZURIGO - Le fiamme hanno distrutto il suo appartamento a Wallisellen (ZH), il 6 febbraio. Andreas Gross, 53 anni, è una delle tredici persone che sono state evacuate dall'edificio.

Interrogato, racconta a 20 Minuten quanto accaduto quel giorno: «Quando mi sono alzato, come ogni mattina alle 6:15, ho sentito il mio vicino di casa chiedere aiuto. Ho aperto la porta e ho visto le fiamme uscire dall'appartamento di fronte», racconta il falegname. «Nel giro di pochi secondi tutto era invaso dal fumo. Non si vedeva nulla. Sono andato a casa, ho preso il telefono e mi sono messo alla finestra della mia camera. Ero totalmente nel panico».

«Non riesco a togliermi quelle immagini dalla testa» - Rapidamente sul posto, pompieri e polizia hanno installato un grande materasso davanti all'edificio. «Mi sono salvato saltando dalla finestra», aggiunge Andreas Gross. Altre undici persone sono riuscite a lasciare l'edificio senza aiuto. Un uomo, che viveva al 3 ° piano, è stato evacuato tramite una scala. Intossicato, ha dovuto essere ricoverato in ospedale.

«Guardando l'edificio in fiamme, sapevo di aver perso tutto», prosegue il 53enne che non è riuscito nemmeno a salvare il suo pc portatile. «Sono ancora scioccato. Non riesco a dormire, quelle immagini continuano a ritornarmi in mente», prosegue il falegname che, ora, deve ricominciare tutto da capo e deve trovarsi anche un nuovo appartamento.

Nel frattempo, il comune di Wallisellen ha organizzato alloggi di emergenza per le persone colpite dall'incendio. Per quanto riguarda le cause del rogo, non sono ancora note.

TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
1 ora
Strage di Rupperswil, poliziotto nei guai
Un agente condannato per avere trasmesso informazioni confidenziali ai famigliari delle vittime
SVIZZERA
1 ora
Covid, 105 contagi in Svizzera
Positivi al test in frenata domenica. Nessun decesso. I numeri dell'Ufficio federale della salute pubblica
BASILEA
2 ore
Parla l'anziana che ha ucciso Ilias: «Ero disperata»
In aula anche i genitori del bambino. La donna: «Mi pento ogni giorno di quello che ho fatto»
SVIZZERA
3 ore
Gli insegnanti chiedono garanzie
I docenti svizzero-tedeschi e romandi lanciano un appello alle autorità
SVIZZERA
3 ore
«Nessuna ondata di licenziamenti»
Il dirigente della Seco Boris Zürcher è ottimista. «Molte aziende hanno superato bene la crisi»
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Misure efficaci: non c'è stata "l'ondata" di fallimenti
Le cifre del KOF indicano un calo del 21% rispetto allo stesso periodo del 2019. In Ticino i casi si sono dimezzati
SVIZZERA / REGNO UNITO
4 ore
Le grandi aziende svizzere hanno perso 15 miliardi di capitalizzazione
Nel confronto internazionale, però, le aziende rossocrociate se la cavano abbastanza bene
SVIZZERA
4 ore
«Non isoliamo gli anziani a causa del coronavirus»
Un divieto di visita «non è accettabile», secondo il presidente della Società professionale svizzera di geriatria
SVIZZERA
4 ore
Il virus resta nei pensieri di Koch: «Ora temo l'inverno»
Per Daniel Koch le persone si faranno testare meno pensando a una semplice influenza stagionale.
BERNA
4 ore
Un flash mob alla settimana contro la mascherina
L'invito a una protesta sui tram di Berna sta girando sui social. La polizia sta in guardia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile