VAUD
01.09.16 - 09:420
Aggiornamento : 20:27

Uccisione di Marie, processo d'appello contro Claude D.

In primo grado era stato condannato all'ergastolo e all'internamento a vita

LOSANNA - La Corte d'appello del Tribunale cantonale vodese giudica oggi a Losanna Claude D., 40 anni, accusato dell'uccisione della 19enne Marie nel maggio 2013 presso Payerne (VD). In primo grado era stato condannato all'ergastolo e all'internamento a vita.

Per il processo d'appello è stata prevista una sola giornata. La sentenza dovrebbe essere comunicata domani.

I difensori di Claude D. avevano depositato a fine aprile una richiesta d'appello sostenendo che si è trattato di un omicidio intenzionale e non di un assassinio, reato più grave nel codice penale. A loro avviso, la condanna dovrebbe essere al massimo di 20 anni di prigione e non l'ergastolo. Contestano pure l'internamento a vita inflitto al loro assistito.

Il 24 marzo scorso, durante la lettura della sentenza di primo grado, il presidente del Tribunale della Broye aveva definito Claude D. un "serial killer" che "non può essere sottoposto a lungo termine a una terapia, perché il rischio di recidiva è estremamente elevato".

Claude D. aveva conosciuto Marie quando stava espiando - con un braccialetto elettronico - una condanna a 20 anni di reclusione inflittagli per aver ucciso la sua ex compagna a colpi di pistola. Il 13 maggio 2013 costrinse la ragazza a salire sulla sua automobile e la portò in un bosco di Torny-Le-Grand (FR), vicino a Payerne, dove la strangolò. L'uomo venne arrestato il giorno seguente dopo un inseguimento da parte della polizia.
 
 

TOP NEWS Svizzera
SCIAFFUSA
40 min

Guidava il bus da 4 settimane (quasi) senza stop

L'autista è stato fermato dalla polizia. Si è giustificato dicendo di essere stato spinto a farlo dal suo datore di lavoro

PONTRESINA
58 min

Urtato sul Bernina: morto il ciclista 53enne

L'incidente si era verificato il pomeriggio del 10 agosto. Il decesso è avvenuto mercoledì

VAUD
3 ore

Le vittime devono essere informate quando i colpevoli vengono scarcerati

Lo ha deciso il Tribunale federale, analizzando un caso di omicidio avvenuto nel 2008

SVIZZERA
5 ore

«Occorre più coraggio nella lotta contro gli hooligan»

La consigliera federale Karin Keller-Sutter invita comuni e cantoni a reprimere la violenza durante le partite: «Gli strumenti ci sono, bisogna solo usarli»

BASILEA CITTÀ
5 ore

Pensionate ignare candidate sulla lista di estrema destra

L'attivista nazionalista Eric Weber correrà al nazionale con due esordienti ottuagenarie, ma almeno una di loro non ne sapeva niente

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile