ZURIGO
07.04.16 - 12:100
Aggiornamento : 14:38

Il “selfie” dell’agente alla guida provoca un putiferio

La polizia cantonale di Zurigo ha aperto un’indagine interna per far luce sulla vicenda

ZURIGO - Un “selfie” al volante sta provocando un putiferio nel Canton Zurigo. L'autoscatto alla guida fa sempre discutere. Ma in questo ancora di più. Perché a scattarselo è stato un membro della Polizia cantonale di Zurigo, che in seguito ha pubblicato l’immagine incriminata sul suo profilo Facebook.

Reazione social - La fotografia dell’uomo, ripresosi mentre indossava un’uniforme del servizio di sicurezza dell’aeroporto di Zurigo-Kloten, ha scatenato la reazione irata degli utenti del social network. Alcuni di essi non hanno potuto esimersi dal commentare che «un conducente “normale” con in mano il telefono alla guida sarebbe stato sicuramente multato» - come riporta 20 Minuten.

Legge uguale per tutti - Sul caso si è espresso Beat Jost, il portavoce della polizia cantonale di Zurigo. «L’autoscatto indica chiaramente che si tratta di un agente della sicurezza dell’aeroporto e non di un poliziotto». Ma chiunque sia la persona interessata, essa ha commesso una grave violazione della legge stradale. «Noi trattiamo tutti i conducenti allo stesso modo. Quindi anche i membri della polizia», ha aggiunto il portavoce, senza però specificare le possibili conseguenze.

Aperta inchiesta - La polizia cantonale ha comunque aperto un’inchiesta interna per far luce sulla vicenda e per capire se il funzionario si sia veramente fatto un “selfie” mentre guidava. La sola certezza che si ha per ora, è che l’uomo non fosse alla guida di una pattuglia della polizia. «La sicurezza dell’aeroporto non ha infatti il permesso di usarla».

TOP NEWS Svizzera
LUCERNA
2 ore
Tassista ucciso: tre arresti
Il fatto risale alla notte tra mercoledì e giovedì scorsi. Trovata l'arma del delitto
BERNA
3 ore
L'infermiera guarita: «Non ho più paura»
Non solo infezioni, ma anche guarigioni. E c'è chi, forte dei presunti anticorpi, si sente fuori pericolo
SVIZZERA
4 ore
«I giovani sono spaventati dall'isolamento»
In molti si rivolgono al servizio di consulenza della Pro Juventute. La Fondazione lancia una campagna di comunicazione
SVIZZERA
5 ore
Lidl premia i suoi dipendenti
La catena offre loro buoni per ringraziarli per «l'instancabile lavoro» prestato in questi momenti di emergenza.
SVIZZERA
5 ore
«Il sistema sanitario funziona bene. Le terapie intensive hanno ancora posti»
Koch: «La curva epidemica negli ultimi giorni è rimasta abbastanza costante»
SVIZZERA
6 ore
I top manager di ABB rinunciano a parte dello stipendio
La decisione è stata presa per alleggerire l'impatto della crisi dovuta al coronavirus
SVIZZERA
7 ore
Più di 15'000 casi in Svizzera
Rispetto a ieri si tratta di 1'201 malati in più. I decessi legati al Covid-19 sono invece quasi 300
SVIZZERA
7 ore
A metà aprile un hotel su 2 avrà difficoltà a pagare le bollette
Non ci sono più viaggiatori e le strutture ricettive stanno finendo i soldi
ARGOVIA
7 ore
Uccise la moglie e la cognata: chiesti vent'anni
I fatti sono avvenuti all'inizio del 2018 ad Hausen. L'accusato parla di legittima difesa
FOTOGALLERY
SVIZZERA
7 ore
Sulla nave 259 svizzeri: «Bloccati fino a maggio»
La Costa Deliziosa stava facendo il giro del mondo. L'odissea per tornare a casa
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile