SVIZZERA
22.03.16 - 09:340

Più bimbi dalla fecondazione in vitro

6269 coppie sono ricorsi al trattamento. Esso ha consentito la nascita di 1955 bambini vivi

BERNA - Nel 2014, 6269 coppie che desideravano avere dei figli hanno fatto ricorso alla fecondazione in vitro. Quest'ultima ha consentito la nascita di 1955 bambini vivi. Tali cifre sono leggermente più elevate rispetto a quelle del 2013, ma rimangono comunque inferiori rispetto a quelle registrate tra il 2009 e il 2012. Sono questi alcuni dei nuovi risultati della statistica della procreazione medicalmente assistita pubblicati dall’Ufficio federale di statistica (UST).

+7% di trattamenti - Nel 2014 il numero delle donne che hanno iniziato un trattamento nel corso dell'anno è aumentato del 7% rispetto al 2013. Il numero totale di donne sottoposte a trattamento è invece aumentato soltanto dell'1%. Tuttavia, in entrambi i casi il numero di donne rimane inferiore rispetto a quello del 2012. Questo incremento si osserva sia nelle coppie domiciliate in Svizzera che in quelle domiciliate all'estero, seppure fra queste ultime in modo più marcato. Il numero dei bambini nati vivi è aumentato del 3% rispetto all'anno precedente. Dopo il calo registrato tra il 2010 e il 2013, il ricorso alla procreazione medicalmente assistita risulta quindi leggermente in rialzo nel 2014.

L'età media delle donne che hanno iniziato un trattamento nel 2014 era di 36,2 anni, mentre quella dei loro partner di 39,9 anni. Il 17% delle donne sottoposte a trattamento era domiciliato all'estero. Il 6% delle coppie che si sono sottoposte a un trattamento hanno fatto ricorso a una donazione di sperma.

Nel 2014, la fecondazione in vitro ha portato alla gravidanza nel 37% dei casi. In media sono stati eseguiti 1,8 cicli terapici nel corso dell'anno. Il numero medio di cicli di trattamento per donna ha registrato un aumento quasi costante dal 2002, quando si attestava a 1,55. Ciò spiega perché nel 2014 il numero totale di cicli è il più elevato dal 2002, nonostante quello delle donne trattate fosse superiore tra il 2009 e il 2012. Il 72% delle gravidanze ha potuto essere portato a termine. I trattamenti hanno permesso la nascita di 1955 bambini vivi, dei quali 1648 (84%) nati da donne residenti in Svizzera. Tale cifra rappresenta poco meno del 2% delle nascite.

Nel 17% dei casi le donne sottoposte a una procreazione medicalmente assistita hanno partorito più di un figlio (272 parti gemellari e 8 parti trigemini), pari a un tasso nove volte superiore a quello dell'insieme delle nascite.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
10 ore
Credit Suisse: a rischio centinaia di posti di lavoro
Lo afferma la SonntagsZeitung, secondo la quale ci sarebbero dei piani di riduzione dei costi
SVIZZERA ROMANDA
13 ore
Boom di false petizioni, la polizia mette in guardia
Finti non udenti, ma non solo. Cambiano i "beneficiari", ma la sostanza resta la stessa.
SVIZZERA
14 ore
Passi avanti... in Borsa
La società zurighese punta per l'anno prossimo a una quotazione dal valore di circa 2 miliardi di franchi.
GRIGIONI
15 ore
Esce di strada e viene sbalzato dall'abitacolo: morto un anziano
Il corpo è stato ritrovato ieri pomeriggio dal figlio nei pressi di un maggengo sopra Seewis.
BERNA
16 ore
I positivi tornano sotto i 100
Resta fortunatamente invariato il numero dei decessi.
SVIZZERA
17 ore
I pesticidi finiscono anche nell'Evian
Diversi ricercatori hanno trovato residui di clorotalonil nella famosa acqua minerale.
FOTO
SVIZZERA / BULGARIA
18 ore
La cella invece del mare greco
Un giovane vacanziero è stato bloccato all'aeroporto di Sofia perché il suo passaporto era scaduto da due settimane.
BERNA
18 ore
Scandalo pedinamenti: la polizia zurighese ha commesso negligenze
Gli investigatori coinvolti nella vicenda non sarebbero stati sentiti in maniera adeguata, secondo il TF.
SVIZZERA
19 ore
Criminalità sul web: Google sempre più chiamata in causa
La Fedpol e i Cantoni hanno inoltrato ben 1'097 richieste d'informazioni per ottenere dati di utenti svizzeri nel 2019.
CAPO VERDE
1 gior
Bloccata da 4 mesi a Capo Verde: «Riportatemi in Svizzera»
Una 50enne di Svitto era partita a marzo per due settimane di vacanza e relax. E invece sta vivendo un incubo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile