Foto Polizia Cantonale Zurigo
ZURIGO
08.03.16 - 14:330

Capretta gettata viva nel centro raccolta carcasse

La polizia cantonale è alla ricerca dell'autore del gesto

ZURIGO - Una capra nana viva gettata nel centro di raccolta per carcasse a Grüningen, nel cantone di Zurigo. Il caso risale a domenica 28 febbraio, ma è emerso soltanto oggi grazie al comunicato stampa della polizia cantonale di Zurigo.

Ad accorgersi della presenza della capretta sono stati alcuni passanti che l'hanno sentita belare a squarciagola. Intervenuto sul posto, il responsabile del centro di raccolta ha trovato l'animale nel contenitore delle carcasse con una gravissima ferita alla gola. Nonostante l'intervento dei veterinari, la capretta non è riuscita a sopravvivere ed è morta la notte seguente.

Gli inquirenti ritengono che l'animale, al momento dello scarico nel centro di raccolta, si ritenesse già morto.

Nonostante le indagini svolte dal Servizio di protezione degli animali e dell'ambiente della polizia cantonale in collaborazione con l'Ufficio del veterinario cantonale non si è riusciti a risalire all'origine dell'animale. Non è neppure conosciuta la causa delle ferite alla gola che hanno provocato la morte della capretta nana che aveva un'età tra uno e due anni e una macchia sulla zampa anteriore sinistra.

La polizia cantonale si rivolge a tutti coloro che possano fornire informazioni utili a risalire a colui che ha gettato la capretta nel centro raccolta carcasse.

Foto Polizia Cantonale Zurigo
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
Cleofe 3 anni fa su tio
ma tra poco non arriva Pasqua ?
wind24 3 anni fa su tio
infarto? troppo bello, lo vorrei vedere sgozzato in un video dell'ISIS....
Hardstyler617 3 anni fa su tio
che bastardi! ma possibile che ogni giorno si vedemo queste notizie di bastardi che maltrattato potere bestie! mi auguro che vengano trovati i responsabili che paghino caro ciò che hanno fatto e che subito dopo aver pagato muoiano di infarto!!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
6 ore
Doping, c'è anche un medico svizzero nello scandalo Aderlass
L'uomo avrebbe fornito una sostanza proibita tra il 2012 e il 2013
SVIZZERA
6 ore
Come proteggersi dal coronavirus
Un reminder sulle precauzioni da prendere per evitare il contagio
BERNA
9 ore
Il Coronavirus avanza, le autorità svizzere guardano
Da Berna nessuna ulteriore misura. Silenzio in Ticino. Il virologo: «Sbagliate le previsioni tranquillizzanti»
FRIBURGO
10 ore
Contro un palo con la slitta, finisce in ospedale
È accaduto a Schwarzsee. La donna ha subito gravi lesioni alla testa e alla colonna vertebrale
SONDAGGIO
SVIZZERA
11 ore
Macché data di scadenza? Lidl introduce l'etichetta "Spesso buono oltre"
Accompagnerà la dicitura "Da consumare preferibilmente entro", che non è una data di scadenza
APPENZELLO ESTERNO
12 ore
Centauro sfreccia a 147 km/h in una zona 80
Multa salatissima, ritiro patente e denuncia per un 54enne pizzicato da un controllo di velocità
FOTO
VALLESE
1 gior
Una targa per restare vigili contro gli abusi
È stata la vittima di un ex insegnante, religioso e allenatore di calcio, a chiederne la posa
SVIZZERA
1 gior
Stop alla quarantena per gli svizzeri della MS Westerdam
Un'americana che si trovava sulla nave è stata trovata infetta. Ma «non vi sono state trasmissioni del virus»
VAUD
1 gior
Che fine hanno fatto le gemelline Schepp?
La mamma delle due ragazze vodesi lancia un nuovo appello a Chi l'ha Visto
SVIZZERA/KENYA
1 gior
Due arresti per lo stupro e l'omicidio della missionaria svizzera
La 74enne viveva sola ed era stata aggredita per una rapina, le autorità keniane a caccia di una terza persona
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile