Immobili
Veicoli
ZURIGO
10.02.16 - 14:350

Hassan Kiko? «È un molestatore recidivo»

Mezza Europa sulle tracce della carceriera e del carcerato. Lui è noto da tempo alle forze dell'ordine

ZURIGO - Il 27enne siriano, scappato ieri dal carcere di Zurigo con una poliziotta, è noto da tempo alle forze dell'ordine. Quella emanata dal Tribunale di Dietikon lo scorso mese di dicembre non era la prima condanna inflitta ad Hassan Kiko. A maggio 2014, il parrucchiere siriano aveva già subito un processo per violenza sessuale a Münchenwilen, nel canton Turgovia. Come riferisce la “Thurgauer Zeitung”, l’uomo era infatti stato accusato per un tentato stupro ai danni di una 19enne, risalente al 2012.

Kiko ha negato tutte le accuse - L’allora 23enne aveva promesso alla ragazza di tagliarle i capelli. Kiko aveva quindi portato la giovane nella sua camera al foyer per asilanti di Eschlikon, come aveva già fatto con molti altri conoscenti in precedenza. Ma questa volta il taglio di capelli non era il pensiero principale del ragazzo. Una volta giunti nell’appartamento, Kiko ha iniziato a rivolgere strane attenzioni alla ragazza. Secondo l’accusa il siriano avrebbe cercato di massaggiare e baciare la ragazza. La 19enne si oppose e lui la minacciò. Infine, tenendole un oggetto appuntito all’altezza della gola, la costrinse a praticargli sesso orale. Ma in tribunale l’uomo nega tutto, come farà pure nei casi successivi. Il procuratore però non molla e definisce come «credibile e molto coerente il racconto della presunta vittima». Anche il test del DNA condanna il siriano.

Donna aggredita sessualmente a Zurigo - Un’ulteriore prova sulla sua colpevolezza è stata aggiunta da una vicenda «molto simile» successa due settimane prima a Zurigo. Una donna era stata infatti abusata da uno sconosciuto con lo stesso modus operandi. «Una coincidenza incredibile» secondo il procuratore. Il siriano viene quindi condannato dal tribunale distrettuale di Münchewilen a 3 anni e mezzo di carcere senza condizionale nel giugno 2014. Ma non si sa se questa sentenza sia stata eseguita.

Pochi mesi dopo un altro reato - Il siriano non si ferma. E già a novembre 2014 trova un’altra vittima. Stavolta la ragazza è minorenne. Ha compiuto 16 anni proprio la sera in cui Kiko l’ha abusata dopo averla incontrata in un bar di Schlieren nel Canton Zurigo. Per il siriano non c’è più alcuna via di fuga. L’uomo viene condannato e rinchiuso nel carcere di Limmattal a Dietikon. Quello stesso carcere da cui, con l’aiuto di Angela Magdici, è evaso ieri.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
46 min
L'acqua di rubinetto che diventa “termale” (e poco ecologica)
Un'inchiesta di Saldo fa luce sui consumi delle strutture wellness per scaldare l'acqua delle piscine
ZURIGO
7 ore
Fuga dalla pandemia, Tina Turner compra un "villaggio"
Una tenuta con dieci edifici e una villa sul lago di Zurigo. La star si è regalata un buen retiro da 70 milioni
SVIZZERA
7 ore
Gli aiuti per Skyguide potrebbero non bastare
Le perdite legate al crollo del traffico aereo sono stimate in 280 milioni di franchi per il 2020 e il 2021
BERNA
9 ore
Quello studio medico corona-scettico che non fa vaccinazioni
I responsabili della struttura di Langenthal non credono né all'efficacia, né alla sicurezza dei preparati disponibili.
BERNA
13 ore
A 203 chilometri all'ora sui 120
Pizzicato sulla A1 in territorio di Gurbrü (BE): si trattava di un diciassettenne con licenza per allievo conducente
ZURIGO
13 ore
Vaccini: «Effetti collaterali rari e non sempre segnalati»
Continuano a circolare segnalazioni circa gli effetti collaterali delle vaccinazioni.
ZUGO
13 ore
In polizia per un interrogatorio, si presenta sotto l'effetto di droga
È quanto accaduto martedì a Zugo. Si tratta di un ventenne, che era giunto al volante della sua auto
SVIZZERA
14 ore
La soddisfazione dei Cantoni
Secondo i direttori della sanità, il Consiglio federale ha tenuto conto della consultazione
SAN GALLO
16 ore
Video pedo-pornografici sui profili (hackerati) di Facebook e Instagram
La polizia di San Gallo denuncia diversi casi e avverte: «Anche i proprietari rischiano di subire azioni legali».
BERNA
16 ore
Quarantena e obbligo del telelavoro fino a fine febbraio
Gli altri provvedimenti provvisoriamente fino a fine marzo
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile