SVIZZERA
22.06.15 - 16:310
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Tarli, grilli e locuste sugli scaffali

Si potranno vendere e consumare queste tre specie di insetti anche in Svizzera

BERNA - In futuro in Svizzera si potranno acquistare e consumare in tutta legalità tre specie di insetti. Si tratta del Tenebrio molitor (tarlo della farina, ndr), ma unicamente nella fase larvale, dell'Acheta domesticus (grillo domestico, ndr) e della Locusta migratoria. È quanto prevede, tra l'altro, la revisione di tutta una serie di ordinanze, in consultazione sino a fine ottobre, resasi necessaria in seguito all'adozione della Legge sulle derrate alimentari da parte del parlamento.

Il consumo di queste tre specie era finora stato autorizzato in occasione di singoli eventi chiaramente definiti per la degustazione di insetti. La richiesta di poter vendere liberamente questo tipo di animali era stata formulata dalla consigliera nazionale Isabelle Chevalley (PVL/VD) con un'interpellanza.

Per attirare l'attenzione sul problema della carenza di risorse alimentari a livello mondiale, la vodese non aveva del resto esitato a invitare i colleghi a una degustazione di pietanze a base di insetti. Il ricco buffet proponeva hamburger di camole, vol-au-vent con ripieno di grilli, cake e biscotti prodotti con varie larve.

Per il resto, le nuove ordinanze prevedono la commercializzazione generale di tutti gli alimenti sicuri e conformi a norme precise. Oggi possono essere venduti solo quelli esplicitamente indicati dalla Legge sulle derrate alimentari o espressamente autorizzati.

Per esempio, un prodotto che non contiene la percentuale minima di grasso lattiero richiesta per il burro potrà essere immesso immediatamente sul mercato. Non dovrà attendere la fine della procedura d'autorizzazione, che può richiedere anche sei mesi. Non potrà però chiamarsi burro.

"La revisione significa soprattutto un'ulteriore eliminazione degli ostacoli al commercio nel traffico con l'Unione europea (Ue)", indica la Cancelleria federale in una nota. Il nuovo diritto vieta anche gli inganni per i cosmetici. Come per le derrate alimentari, essi dovranno contenere ciò che vi è indicato.

Per le derrate alimentari sono armonizzate con l'Ue le prescrizioni sulla dichiarazione relative al valore nutritivo, alla provenienza della carne e del pesce (zona di pesca) nonché le dimensioni dei caratteri. A differenza dell'Unione europea, in Svizzera l'indicazione del Paese di produzione resta obbligatoria per tutte le derrate alimentari.

TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
2 ore
Mayor e Queloz accolti con tutti gli onori
I vincitori del Nobel per la fisica 2019 sono stati accolti oggi dalle autorità ginevrine dopo aver passato dieci giorni in Svezia
VIDEO
TURGOVIA
3 ore
La polizia ha sfidato onde di 2 metri sul Lago di Costanza
Gli agenti turgoviesi hanno diffuso un video per testimoniare come il forte vento renda difficile la navigazione
FOTO
VAUD
6 ore
Extinction Rebellion blocca la rue Centrale a Losanna
Circa 500 persone stanno manifestando da questa mattina a favore di una maggiore attenzione sulla crisi climatica
SVIZZERA
7 ore
"Veiko" mostra i muscoli: venti fino a 160 km orari
Le raffiche calde e tempestose hanno spazzato la Svizzera la scorsa notte. E in montagna aumenta il pericolo valanghe
FOTO
APPENZELLO ESTERNO
10 ore
La stalla prende fuoco: 200 maiali uccisi dalle fiamme
Il rogo è scoppiato nella notte a Hundwil. Per spegnerlo sono intervenute circa 100 persone
SVIZZERA
10 ore
Denner, i piccoli negozi nelle zone rurali potrebbero chiudere
La catena sta valutando il ritiro dalle regioni più isolate: «Piccole filiali difficili da gestire»
FOTO E VIDEO
ZURIGO
1 gior
L'ultimo saluto a Kuhn: «Grazie per tutto, Köbi»
La Svizzera calcistica, ma non solo, ha reso omaggio a Zurigo all'ex selezionatore nella Nazionale. Magnin: «Era un uomo del popolo». Frei: «Una leggenda»
GINEVRA
1 gior
Arrestato il deputato Simon Brandt
L'accusa è "violazioni del segreto d'ufficio"
TURGOVIA
1 gior
Frontale fra un camion e un trattore
I due conducenti hanno riportato solo lievi ferite
SVIZZERA
1 gior
Torturati e uccisi per soldi, prigione a vita per un 30enne
Nel 2016, l'uomo, con la complicità della moglie e di un garagista, tolse la vita a un 36enne e a un 25enne
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile