SVIZZERA
25.02.15 - 19:090
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Uccisi dieci jihadisti svizzeri

Secondo l'intelligence elvetica, sarebbero dieci su 65 i combattenti svizzeri della "Guerra Santa" morti nelle zone di guerra

BERNA - Il numero di jihadisti svizzeri si è stabilizzato. 65 sono quelli censiti dal Servizio delle attività informative della Confederazione nell'ultimo mese.

Il tasso di mortalità tra i cittadini con passaporto rossocrociato partiti per la Jihad è alto: sarebbero dieci gli svizzeri morti, ossia uno ogni sei, ma il servizio delle attività informative della Confederazione conferma soltanto cinque decessi.

Il numero di combattenti è schizzato verso l'alto in coincidenza con l'inizio del conflitto in Siria e in Iraq. Negli ultimi mesi sono stati 43 i presunti jihadisti partiti dalla Svizzera. 25 si troverebbero ancora nelle zone di guerra, ma secondo il Servizio delle attività informative della Confederazione, sarebbero soltanto dodici quelli impegnati attivamente nei combattimenti.

Dodici sono le persone tornate in Svizzera dalla guerra. Sempre secondo l'intelligence elvetica, soltanto uno su due avrebbe preso parte in modo effettivo alla Jihad: non solo quella combattuta in Siria e Iraq, ma anche in altri conflitti tra cui l'Afghanistan, il Pakistan, la Somalia e lo Yemen. 

Tre reduci sarebbero stati in Afghanistan e Pakistan, mentre uno in Somalia. Anche per questi quattro casi mancano conferme. I servizi elvetici ritengono che non è possibile affermare con certezza che buona parte di queste persone siano partite per motivi legati alla lotta armata.

I servizi svizzeri presumono che siano sei i nuovi casi di svizzeri partiti per la Jihad. La loro meta non è stata riferita.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
21 min

Asilo, i rifugiati arrivati nel 2015 costeranno un miliardo di franchi ai comuni

Per alcuni di essi questo comporta un aumento della spesa sociale e si rischia di dover aumentare le imposte

SONDAGGIO
SVIZZERA
1 ora

«I prodotti di Wish sono pericolosi»

Lo sostiene il Forum dei consumatori sulla base di test effettuati su diversi articoli. Si rileva anche la presenza di sostanze cancerogene

SVIZZERA
1 ora

Calmy-Rey: «Rinegoziare l'accordo quadro e aumentare la somma destinata all'Ue»

«La situazione di stallo può essere superata, ma occorre prendersi il tempo per trovare un consenso interno, questo è decisivo» ha dichiarato l'ex consigliera federale

ZURIGO
4 ore

«Mi hanno detto che mia madre è stata accoltellata»

Giovedì sera in un appartamento è stato trovato il corpo della donna. La polizia presume si tratti di omicidio

SVIZZERA
6 ore

«Non voglio tornare all'inferno»

Il giovane iraniano Farshad Ghane è fuggito in Svizzera dopo la persecuzione subita in Patria per essersi convertito al cristianesimo. Ora dovrà tornarci. Ma migliaia di persone vogliono impedirlo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile