TURGOVIA
16.12.14 - 12:110
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Vendeva su internet telefonini inesistenti, condannata per truffa

Per la donna 36 mesi di prigione di cui 18 da scontare

MÜNCHWILEN - Ha messo in vendita su diverse piattaforme online telefonini che non sono stati mai forniti agli ignari acquirenti ed ha ordinato prodotti alimentari, apparecchi elettronici e un collegamento telefonico, fornendo un indirizzo falso. Responsabile della truffa è una donna 30enne, condannata nel canton Turgovia a 36 mesi di prigione, 18 dei quali da scontare.

Il Tribunale distrettuale di Münchwilen (TG) ha riconosciuto la donna colpevole di truffa per mestiere, falsità in documenti e ingiuria. La sentenza non è ancora passata in giudicato.

Oltre alla pena detentiva, dalla quale saranno sottratti 122 giorni di preventiva, la donna è stata condannata a una pena pecuniaria di 5 aliquote giornaliere da 30 franchi. La 30enne dovrà inoltre risarcire le vittime della truffa: l'atto d'accusa elenca 91 casi per una somma totale di 52'000 franchi.

Nel corso del dibattimento, che si è tenuto due settimane fa, la donna ha ammesso i fatti. La difesa aveva chiesto l'assoluzione dalle imputazioni più gravi, sostenendo che le persone truffate avrebbero omesso di prendere le più semplici misure di precauzione. I proventi della truffa sarebbero serviti alla donna per il sostentamento dei figli. La corte ha in gran parte seguito le richieste della procuratrice.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
34 min
I Verdi «erano e rimangono pronti»
La candidata Regula Rytz ha reagito con toni battaglieri alla sconfitta di questa mattina, tracciando la via per il prossimo quadriennio: «Servirà un segnale ancora più forte»
FOTO
LUCERNA
3 ore
Beccate tre "auto-igloo"
La visibilità dai vetri dei veicoli era chiaramente insufficiente per circolare: «Prendetevi il vostro tempo. La sicurezza è fondamentale»
STATI UNITI
4 ore
UBS accusata di truffa: a giudizio negli USA
Il Dipartimento di giustizia accusa la maggiore banca svizzera di aver causato agli investitori perdite "catastrofiche" con crediti ipotecari residenziali
SVIZZERA
4 ore
Nessuna sorpresa, Cassis rimane al suo posto
Il consigliere federale ticinese è stato rieletto con 145 voti. Alla presidente dei Verdi Regula Rytz non è riuscita la scalata al Governo
SAN GALLO
5 ore
Pedone investito da un automobilista: erano entrambi ubriachi
L'incidente è avvenuto ieri sera a Oberhelfenschwil. Un 66enne è finito in ospedale
SVIZZERA
6 ore
Il Consiglio federale ha prestato giuramento
L’Assemblea federale ha riconfermato tutti i consiglieri uscenti. Sommaruga eletta presidente per il 2020. Tutte le cifre delle votazioni nel nostro live
SVIZZERA
7 ore
Ignazio Cassis resterà in Consiglio federale?
Il Parlamento procederà stamattina con l'elezione del Governo. La poltrona del ticinese è presa di mira dalla presidente dei Verdi Regula Rytz, che però difficilmente avrà i numeri per scalzarlo
FOTO
BASILEA
9 ore
«Nel mio panino alle noci c'era un dente»
L'incredibile ritrovamento di una signora basilese che ha decisamente perso l'appetito, e si indaga su come sia potuto succedere
GLARONA
19 ore
In 54 sul pullman e il conducente ha il 3 per mille
Un vero e proprio incubo quello vissuto da una comitiva di turisti cinesi, domani processeranno il conducente (ma lui non ci sarà)
BERNA
20 ore
Parla il nuovo Mister FFS: «Il Ticino vittima del suo successo»
Vincent Ducrot, nuovo CEO delle FFS: «Sono un ferroviere, ascolterò i desideri dei dipendenti». Guadagnerà il 20% in meno del suo predecessore: «Non fa niente». E sul Ticino: «Treni pieni? Parliamone»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile