Ti-Press / Gabriele Putzu
VAUD
27.11.14 - 10:080
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Maltrattamenti all’asilo, mutandine sporche in testa e alimentazione forzata

Tre persone sono sotto inchiesta in seguito alle denunce effettuate dai genitori dei piccoli coinvolti

LOSANNA - La direttrice e due educatrici di un asilo nido destinato ai figli di dipendenti del Canton Vaud sono state allontanate e un'inchiesta amministrativa sarà avviata nei loro riguardi a causa di diversi maltrattamenti subiti dai piccoli ospiti. Sette denunce nei loro riguardi erano state presentate dai genitori a fine aprile.

Le sanzioni sono state prese in seguito alle misure di sorveglianza allestite dopo l'inoltro delle denunce, indicano oggi i servizi del Dipartimento delle infrastrutture e delle risorse umane, confermando in sostanza l'articolo odierno di "20 minutes".

Le pratiche denunciate sono particolarmente rivoltanti: bambini dimenticati all'esterno dell'asilo nido, rinchiusi nel bagno per ore, alimentati con la forza oppure "imbavagliati" con del nastro adesivo: la responsabile dell'Ufficio vodese di accoglienza diurna dei bambini Patricia de Meyer conferma i fatti riferiti dal giornale, ad eccezione delle mutande intrise di urina che le educatrici avrebbero collocato sulla testa dei bambini.

Le due persone principalmente messe sotto causa non sono più in contatto con i bambini: la direttrice è in incapacità di lavoro, mentre una sua subalterna ha chiesto di essere pensionata, indica dal canto suo il servizio del personale del Cantone. La terza era assente a metà novembre, ma sarà "sorvegliata attentamente" al suo ritorno. Un'inchiesta amministrativa, affidata ad un inquirente esterno, è attualmente in corso.

Secondo Patricia de Meyer, che ha incontrato i genitori, "i bambini stanno meglio". L'asilo nido in questione accoglie bimbi dalle 6 settimane ai cinque anni. I maltrattamenti sarebbero stati subiti dai più grandicelli.

ats

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Swiss: entro l'autunno sarà servito l'85% delle destinazioni
La compagnia aerea continua ad ampliare la sua offerta: a fine giugno voleranno 37 aerei su 91
SVIZZERA
1 ora
I viaggi all'estero sono a proprio rischio
La Confederazione sottolinea che non saranno più organizzati voli di rimpatrio
SVIZZERA
2 ore
No al taglio dell'IVA per sostenere ristorazione e turismo
Il Consiglio degli Stati è stata respinta una mozione in tal senso di Marco Chiesa
SVIZZERA
2 ore
La distanza sociale? È raccomandata, ma non c'è più la multa
Nell'ambito dell'attuale situazione epidemiologica, per il Consiglio federale le sanzioni non sarebbero più giustificate
VAUD
3 ore
Uccise il figlio di 11 mesi, 6 anni ed espulsione
La morte è stata provocata scuotendo il piccolo con violenza
FOTO
SVIZZERA / MALDIVE
3 ore
Da 4 mesi alle Maldive a causa del Coronavirus
Lo svizzero Tom Allemann e la sua ragazza cinese stanno vivendo un'esperienza alla Robinson Crusoe
Berna
4 ore
Noi succubi dell'OMS? Scatta l'interpellanza ticinese a Berna
L'accusa di Lorenzo Quadri: "Svizzera ancora una volta acritica e succube nei confronti di organismi sovranazionali"
SVIZZERA
5 ore
Violenza domestica, con la quarantena non sono aumentati i casi
In alcuni cantoni dalla metà di maggio è però cresciuto il numero delle consulenze
SVIZZERA
5 ore
Coronavirus: altri 20 casi, ma nessun morto
Dall'inizio dell'emergenza nel nostro Paese 30'913 persone sono state infettate. I decessi sono 1'660.
SVIZZERA
5 ore
A marzo -62% di passeggeri negli aeroporti svizzeri
A gennaio e febbraio si era invece registrato un lieve aumento
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile