SVIZZERA
12.02.14 - 17:410
Aggiornamento : 24.11.14 - 06:34

Iniziativa UDC, "l'altra metà" non ci sta

Nasce il sito The Other Half, nel quale il 49,7% vuole combattere "coloro che danneggiano il nostro paese": non gli stranieri, ma chi ha votato Sì

BERNA - La Svizzera si è spaccata a metà sull'iniziativa UDC “Contro l'immigrazione di massa”. Come ben si sa il 50,3% dei votanti ha scelto il Sì, e questo sta provocando da alcuni giorni una valanga di articoli sui media e reazioni più o meno equilibrate e serene di esponenti politici di ogni schieramento, in Svizzera e in Europa.

 

C'è poi “l'altra metà”, ovvero quella fetta consistente dell'elettorato che ha votato No. “L'altra metà, siamo noi. L'altro 49,7% che si vergognano (sic) del loro paese e che desiderano che l'immagine della nostra Svizzera sia quella di un paese aperto, generoso e creativo, perché la creatività nasce proprio dalle nuove idee, dai nuovi modelli e dalle nuove soluzioni”.

 

Queste parole sono tratte dal sito theotherhalf.ch, nato in queste ore e che si propone di raccogliere i contributi di creativi e pensatori “per creare e contribuire a costruire la più grande vetrina digitale positiva della Svizzera contemporanea”. Forte anche di una pagina Facebook che conta per il momento circa 1500 fans, il sito è una sorta di work in progress che si svilupperà nei prossimi giorni.

 

Gli ideatori non nascondono l'amarezza per l'esito del voto: “Coloro che danneggiano il nostro paese non sono gli stranieri, ma proprio questa metà, tutti gli svizzeri, che il 9 febbraio 2014 hanno scritto una pagina nera della storia svizzera, senza immaginare le tracce che il progetto di questo testo potrà lasciare nei libri per le generazioni future e per il nostro paese”.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
LUCERNA
2 ore

L'aggressore 23enne affronta la Polizia. La vittima: «Non vedo più da un occhio»

Il 21 settembre aveva letteralmente spaccato la faccia a un 33enne incontrato in stazione. La polizia, quindi, aveva diffuso le immagini della video sorveglianza

VALLESE
4 ore

Chamoson, l'auto trovata nel Rodano è quella della tragedia

I cadaveri dei due dispersi non sono stati per contro ritrovati nell'abitacolo

SVIZZERA / SPAGNA
6 ore

Gli indipendentisti catalani in Svizzera: «Viste da qui, queste sentenze sono inconcepibili»

Per la sezione elvetica dell'Assemblea Nacional Catalana, le condanne di oggi sono «uno scandalo nell'Europa democratica»

GINEVRA
6 ore

A processo il vicepresidente di Exit Romandia: «Ha aiutato un'86enne a morire»

I fatti risalgono all'aprile del 2017: la donna, in buona salute, aveva chiesto di poter lasciare questo mondo insieme al marito gravemente malato

FOTO
ZURIGO
8 ore

Ruba l'auto, forza il posto di blocco e investe una poliziotta

Un'agente di 39 anni è rimasta ferita gravemente. Il conducente, un cittadino svizzero, è stato fermato e arrestato

FOTO
BASILEA CITTÀ
9 ore

Bus frena bruscamente per evitare una bicicletta, sette feriti

Diversi passeggeri sono caduti a terra a causa della frenata d'emergenza del mezzo. Il ciclista non si è fermato sul luogo dell'incidente. La polizia cerca testimoni

LOSANNA
9 ore

Il Politecnico di Losanna rinuncia al concorso di Elon Musk

I ricercatori intendono concentrarsi sull'aspetto ecologico di questo tipo di trasporto del futuro

VIDEO
ZURIGO
11 ore

Un'enorme pozza di sangue sul tram, è mistero sulle cause

La vicenda è avvenuta attorno alla mezzanotte di domenica sul tram numero 2 della città di Zurigo. La compagnia di trasporti: «Oltre 2000 orme insanguinate». La polizia: «Stiamo indagando»

ZURIGO
13 ore

I costi della salute crescono? Ha la febbre e chiama l’ambulanza

L'uomo, che aveva 37,8, ha aspettato i soccorritori sulla porta di casa ed è subito montato sul mezzo di soccorso. «Ho preso una pastiglia, ma la temperatura non scendeva»

GRIGIONI
14 ore

Precipita per 200 metri sotto gli occhi del marito

La vittima è una 52enne che stava scalando la cima del Piz Arlos, sopra Savognin

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile