VALLESE
29.01.14 - 18:250
Aggiornamento : 20.11.14 - 01:28

Mercurio riversato in un canale da Lonza: "quantità sottovalutata"

L'azienda contesta

SION - Le quantità di mercurio riversate fra il 1930 e il 1970 in un canale di evacuazione dell'azienda chimica Lonza a Visp, in Vallese, sarebbero da sette a nove volte superiori a quelle comunicate recentemente dalle autorità del cantone, afferma oggi l'Associazione dei medici a favore dell'ambiente (MpA). Lonza contesta.

Nel "Grossgrundkanal" sarebbero finite in realtà da 200 a 250 tonnellate di mercurio, indica l'Associazione in un comunicato oggi, contestando il quantitativo di 28 tonnellate menzionato dall'ufficio vallesano dell'ambiente. Le cifre della MpA sono basate sulle stime di un chimico alle dipendenze della Lonza negli anni Cinquanta, nonché su due documenti interni dell'azienda, divulgati sul sito internet dell'associazione.

Secondo il chimico, Lonza avrebbe riversato oltre nove tonnellate di mercurio per il solo 1964. L'ex dipendente mette in dubbio la cifra di 4,5 tonnellate di mercurio che sarebbero presenti attualmente nel canale e nei terreni situati nelle vicinanze e sostiene che tali quantità sono in realtà "nettamente superiori".

L'associazione intima a Lonza di agire rapidamente, permettendo l'accesso a tutti i documenti relativi alla produzione effettuata con il mercurio, nonché a rivelare le quantità esatte di metallo riversate. L'azienda è pure invitata a finanziare "studi indipendenti", nonché "l'eliminazione totale e la bonifica dei terreni e del canale contaminati".

"Allo stadio attuale delle nostre informazioni non possiamo condividere le stime della MpA" dichiara il portavoce della Lonza Renzo Cicillini. L'azienda rammenta che investigazioni storiche menzionano la quantità di 28 tonnellate di mercurio, riversate nel canale dal 1917 al 1970 circa.

Lonza precisa che sul suo sito industriale e nel canale sussistono attualmente 4,5 tonnellate di mercurio. Per l'azienda, la priorità attuale consiste nel risanare i terreni maggiormente contaminati e nel "trovare soluzioni costruttive" al problema, in collaborazione con il cantone e i comuni.

 
 
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Condizioni di lavoro negli asili nido: a Zurigo si manifesta
Circa 500 persone sono scese in piazza per protestare contro la situazione di queste strutture.
SVIZZERA / BIELORUSSIA
2 ore
Sangallese a Minsk scrive all'amica: «Sono stata arrestata!»
La donna è riuscita anche ad inviare un video in cui si sentono i lamenti delle altre prigioniere
SVIZZERA / ITALIA
6 ore
Liguria contro la quarantena svizzera, ma Berna non molla
La Regione chiedeva una limitazione solo per le aree maggiormente colpite dal contagio
SVIZZERA / BIELORUSSIA
6 ore
Anche una svizzera tra le donne arrestate a Minsk
Sarebbe tra le 300 donne fermate durante l'azione di protesta contro Lukashenko sabato scorso
GRIGIONI
7 ore
Esce di strada per la neve, in auto anche il neonato
La 28enne stava percorrendo una strada sterrata quando il veicolo ha sbandato sulla carreggiata innevata.
FOTO
SVIZZERA
8 ore
Record di neve in Vallese, diversi incidenti nei Grigioni
A Montana sono stati misurati 25 centimetri di manto fresco, a Davos quasi 30
FRIBURGO
19 ore
Tragedia stradale nel canton Friburgo: muore una mamma e il suo bimbo è ferito grave
La donna era finita nell'altra corsia durante una curva e ha preso in pieno un camion
SVIZZERA
20 ore
«Anche se hanno raffreddore e mal di gola, i bambini possono andare a scuola»
L'infettivologo Cristoph Berger commenta le raccomandazione dell'UFSP: «I tamponi siano solo l'ultimissima risorsa»
SONDAGGIO
SVIZZERA
22 ore
Berna in cerca di vaccini (che non ci sono)
Anche l'influenza normale dà da pensare all'Ufficio federale di sanità. Le case farmaceutiche hanno il fiato corto
SVIZZERA
23 ore
Il presidente del PS si mette in quarantena
Christian Levrat ha precauzionalmente annullato tutti i suoi impegni in attesa del risultato del test.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile