ZURIGO
17.09.13 - 10:040
Aggiornamento : 25.11.14 - 06:08

Zurigo: domenica si vota su nuovo stadio finanziato dalla città

ZURIGO - Un nuovo stadio di calcio sul sito del vecchio Hardturm interamente finanziato dalla Città e a fianco un immobile con 154 appartamenti a pigione moderata: questi gli oggetti su cui sono chiamati a decidere domenica in votazione gli zurighesi.

I due oggetti sono strettamente legati fra loro: se i votanti dovessero bocciare la costruzione dello stadio nel quale dovrebbero giocare sia il FC Zurigo che il Grasshoppers Club (GC), l'immobile con gli appartamenti non potrà essere costruito.

Motivo: nel contratto di vendita del terreno alla Città, il Credit Suisse ha inserito una clausola che garantisce alla grande banca il diritto di riscatto se lo stadio non sarà realizzato entro il 2035.

Il quesito sullo stadio comprende un credito di 216 milioni di franchi per la costruzione, una partecipazione di 5 milioni alla società che dovrà gestire la struttura, come pure una garanzia per gli eventuali deficit fino ad un massimo di 8,3 milioni all'anno.

La spesa per l'immobile abitativo è di 103 milioni di franchi: l'edificio comprende 154 appartamenti, 42 dei quali destinati a famiglie numerose, due giardini d'infanzia e spazi per negozi.

La realizzazione del nuovo stadio - che sostituisce il progetto iniziale del Credit Suisse con tanto di centro commerciale, abbandonato dalla grande banca nel 2009 dopo una lunga serie di ricorsi - è piuttosto controversa.

In favore del credito si sono schierati il PS, l'UDC, il PPD e il Partito evangelico (PEV). Il PLR e i Verdi sono contrari, mentre i Verdi-liberali e la Lista alternativa (AL) hanno deciso di lasciare libertà di voto. UDC e PLR sono invece contrari al credito per gli appartamenti a pigione moderata.

Gli oppositori allo stadio criticano in particolare i costi e la necessità di realizzare un'arena finanziata per intero con fondi pubblici. Un elemento controverso è la partecipazione delle due squadre zurighesi di Super League ai costi: secondo le autorità esse pagheranno "un affitto appropriato" e parteciperanno alla società di gestione con una somma complessiva fra i 3 e i 5 milioni di franchi.FC Zurigo e GC giocano da ormai cinque anni nel nuovo stadio del Letzigrund, pure costruito dalla Città. Ideato per il meeting internazionale di atletica e per organizzare manifestazioni popolari e grandi concerti, il nuovo Letzigrund è stato "adattato" al calcio - a causa dei ritardi causati dai ricorsi contro il primo progetto per il nuovo Hardturm - per poter disputare a Zurigo le tre partite previste nell'ambito degli europei di calcio EURO 2008.

Per i tifosi del pallone il problema principale è rappresentato dalla pista di atletica. Le autorità cittadine e i fautori del nuovo stadio dell'Hardturm sottolineano l'importanza di avere una struttura espressamente studiata per il gioco del pallone.

Secondo i sostenitori, la nuova arena per il calcio metterebbe fine alla disaffezione dimostrata dagli zurighesi da quando le partite si disputano al Letzigrund. Se più persone andranno allo stadio, l'intera operazione potrebbe peraltro risultare vantaggiosa dal punto di vista economico, rendendo inutile la garanzia prevista per coprire gli eventuali deficit.



ATS
TOP NEWS Svizzera
SCIAFFUSA
1 ora

Guidava il bus da 4 settimane (quasi) senza pause

L'autista è stato fermato dalla polizia. Sull'arco di 28 giorni si è preso solo due volte 24 ore di pausa

PONTRESINA
2 ore

Urtato sul Bernina: morto il ciclista 53enne

L'incidente si era verificato il pomeriggio del 10 agosto. Il decesso è avvenuto mercoledì

VAUD
4 ore

Le vittime devono essere informate quando i colpevoli vengono scarcerati

Lo ha deciso il Tribunale federale, analizzando un caso di omicidio avvenuto nel 2008

SVIZZERA
6 ore

«Occorre più coraggio nella lotta contro gli hooligan»

La consigliera federale Karin Keller-Sutter invita comuni e cantoni a reprimere la violenza durante le partite: «Gli strumenti ci sono, bisogna solo usarli»

BASILEA CITTÀ
6 ore

Pensionate ignare candidate sulla lista di estrema destra

L'attivista nazionalista Eric Weber correrà al nazionale con due esordienti ottuagenarie, ma almeno una di loro non ne sapeva niente

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile