Immobili
Veicoli
Guardia di Finanza
SVIZZERA / ITALIA
14.05.22 - 09:120
Aggiornamento : 12:03

«San Gallo è una vera e propria base logistica per l'Ndrangheta»

Altri due uomini sono stati arrestati con le accuse di associazione mafiosa e altri reati minori.

Entrambi avevano legami con le famiglie che operavano sulle province di Milano, Como e Varese, e sulle loro proiezioni in Svizzera.

COMO - Due uomini (uno già detenuto per reati mafiosi), ritenuti presunti responsabili di associazione mafiosa e altri reati, sono stati raggiunti da ordinanze di custodia cautelare emesse dal Giudice per le indagini preliminari di Milano. Lo ha reso noto la Questura e il Comando provinciale della Guardia di finanza di Como.

Il primo dei due arrestati, un 64enne già detenuto in quanto condannato in via definitiva per associazione mafiosa quale capo società della Locale di Fino Mornasco (Como) nell'ambito dell'operazione "La Notte dei Fiori di San Vito" e condannato in secondo grado all'ergastolo come mandante di un omicidio, è accusato di aver gestito i suoi affari dal carcere. Il secondo arrestato, un 44enne originario del Catanese ma residente nel Comasco, è accusato di aver fornito un supporto logistico all'associazione mafiosa.

I provvedimenti in questione sono stati emessi nell’ambito di un'indagine che, già nel novembre del 2021, aveva portato all’arresto di 54 soggetti. In particolare, l’inchiesta aveva fatto luce sulle attività di famiglie di ‘Ndrangheta operanti sulle province di Milano, Como e Varese, e sulle loro proiezioni in Svizzera.

Per quanto attiene al traffico di stupefacenti sono emerse le mire espansionistiche verso la Svizzera e, in particolare, verso San Gallo, cantone divenuto «una vera e propria base logistica per alcuni dei soggetti indagati che vi si erano stabilmente insediati». Al riguardo, per sgominare questi traffici è stata determinante la costituzione di una Squadra Investigativa Comune tra le autorità italiane e quelle elvetiche.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
2 ore
«L'autista mi ha chiesto di fare sesso»
Uber nella bufera dopo lo sfogo su Instagram di un'utente molestata. Le testimoniante di altre quattro donne
SAN GALLO
3 ore
Si schianta in moto, muore 61enne
Incidente fatale questa sera a Eggersriet. La vittima è un cittadino italiano
VALLESE
4 ore
«Tra madre e figlio c'erano tensioni»
Tragedia familiare a Sierre. Il 14enne fermato sarebbe affetto da autismo
BASILEA
6 ore
Roche: tre kit diagnostici per il vaiolo delle scimmie
Sono disponibili nella maggior parte dei paesi e permettono d'identificare questi virus "d'importazione"
BASILEA CAMPAGNA
6 ore
Risolto il mistero del pollice mozzato
Il dito apparteneva a un operaio che se l'era reciso con una smerigliatrice.
BERNA 
8 ore
Berna vuole confiscare il ricco patrimonio di Yuriy Ivanyushchenko
I beni dell'oligarca ed ex parlamentare ucraino in Svizzera ammontano a oltre 100 milioni di franchi
VALLESE
10 ore
Un bimbo scomparso (e ritrovato) a stretto giro... di Posta
Il piccolo di sette anni era sfuggito al controllo della mamma per farsi un giro sull'Autopostale.
SVIZZERA
11 ore
Molestata dall'autista, Uber si scusa
È successo a una donna di Basilea. Dopo lo sfogo su Instagram, l'azienda ha preso provvedimenti
VAUD
12 ore
Suicidio collettivo a Montreux: il 15enne è fuori pericolo
Le condizione dell'adolescente sono stabili, rimane comunque sotto osservazione medica.
VALLESE
13 ore
Dramma familiare a Sierre: un morto
Durante la notte tra domenica 22 e lunedì 23 maggio, un adolescente ha ferito mortalmente la madre di 41 anni.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile