Immobili
Veicoli
Flamencophil/Youtube
SVIZZERA/FRANCIA
27.01.22 - 16:330
Aggiornamento : 22:27

Ignorato per nove ore, svizzero muore congelato su un marciapiede

Il fotografo René Robert è caduto a terra nel cuore di Parigi, ma nessuno, per nove ore, l'ha aiutato.

A chiamare i soccorsi è stato un senzatetto. Vani i tentativi di rianimazione.

FRIBURGO/PARIGI - Ipotermia. Ma, soprattutto, indifferenza sociale. È a questo che si deve la morte del fotografo svizzero René Robert, verificatasi lo scorso giovedì. Dopo essere uscito di casa verso le 21.15 di mercoledì, l’85enne è caduto sul marciapiede mentre camminava per le strade di Parigi, scrive l’amico e giornalista Michel Mompontet su twitter. Ma nessuno, per ben nove ore, l’ha aiutato o ha chiamato un’ambulanza. E questo, nonostante il malcapitato si trovasse nel pieno centro della capitale francese, dove le strade straripano di passanti in ogni momento. 

A chiamare finalmente i soccorsi, dopo nove ore, è stato un senzatetto. L’ambulanza, giunta sul posto all’alba, non ha però potuto fare altro che constatare la morte di Robert, causata da ipotermia.  

La morte dello svizzero ha suscitato lo shock di molti sui social media. «René Robert è stato assassinato dall’indifferenza», ha scritto Mompontet su twitter, «che questa tragica e rivoltante fine ci insegni qualcosa». E ancora: «Quando un uomo è sdraiato sul marciapiede, anche se siamo di fretta, controlliamo le sue condizioni. Fermiamoci un attimo».

Il caso di Robert non è purtroppo il primo, in Svizzera, a destare scalpore. Emblematico l’episodio di indifferenza sociale verificatosi lo scorso giugno a Zurigo, quando un 64enne è morto di attacco di cuore mentre si trovava su un tram. Nessuno si è però accorto che qualcosa non andava, e l’uomo, privo di vita, ha viaggiato sul tram per altre sei ore.  

René Robert era nato a Friborgo nel 1936 e aveva scoperto la sua passione per la fotografia all'età di 12 anni. Viveva a Parigi dagli anni ‘60.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
47 min
Vaiolo delle scimmie, già fatte le prove per una pandemia
L’esercitazione, messa in atto alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco del 2021, ha insospettito molte persone.
GRIGIONI
1 ora
Seimila sigarette nascoste un po' ovunque nel camper
Sono state trovate dai doganieri durante un controllo al valico di Martina.
SVIZZERA
1 ora
I miliardi della Banca invece del portafoglio dei lavoratori
L'iniziativa popolare "sulla BNS" è stata lanciata oggi da sindacati, PS e altre associazioni di sinistra.
ZURIGO
1 ora
Lavoro: uno svizzero su due è insoddisfatto
Uno su cinque, invece, punta a cambiare posizione entro l'anno.
SAN GALLO
16 ore
Cerca di sfuggire al ricovero, cade dal tetto e muore
Un 35enne con problemi psichici ha perso la vita questo pomeriggio ad Altstätten.
LOSANNA
16 ore
Il dottorato svizzero di Mussolini fa discutere
Venne conferito nel 1937 al Duce. Oggi una petizione chiede di revocarlo
SVIZZERA
17 ore
Cassis a Davos con la mente rivolta a Lugano
Il presidente della Confederazione ha aperto ufficialmente il WEF parlando della situazione geopolitica mondiale.
SVIZZERA
20 ore
Ricola «inganna i consumatori» secondo una consumatrice
Una donna dell'Illinois ha chiesto un risarcimento milionario accusando l'azienda di pubblicità ingannevole
SVIZZERA
21 ore
La quarta dose presto realtà
Da oggi la Confederazione consiglia una nuova vaccinazione «alle persone con un sistema immunitario indebolito».
SVIZZERA
23 ore
Commercio sostenibile: l'industria della moda sotto la lente
Public Eye ha compiuto un'analisi dei più noti rivenditori di moda in Svizzera. Zalando, Wish e Amazon nel mirino.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile