Immobili
Veicoli
Ti-Press
BERNA
19.01.22 - 21:000
Aggiornamento : 20.01.22 - 09:53

Quello studio medico corona-scettico che non fa vaccinazioni

I responsabili della struttura di Langenthal non credono né all'efficacia, né alla sicurezza dei preparati disponibili.

La società medica del Canton Berna: «Un dottore è obbligato a informare i pazienti basandosi sulle ultime conoscenze scientifiche, separando in modo chiaro e comprensibile le proprie valutazioni personali».

BERNA - A Langenthal, nel canton Berna, c'è uno studio medico che si rifiuta categoricamente di effettuare vaccinazioni contro il Covid-19. Il motivo? I responsabili della struttura non credono minimamente all'efficacia del vaccino, come ben si può evincere dalla loro homepage: «A causa di considerazioni sull'efficacia e sulla sicurezza dei vaccini disponibili, abbiamo deciso di non offrire la possibilità di vaccinarsi nel nostro studio».

Durata ed effetti collaterali - Una posizione, quella della struttura bernese, agli antipodi da quella sostenuta dalla stragrande maggioranza degli studi medici e dalle autorità sanitarie elvetiche. La Berner Zeitung ha sentito il medico e capogruppo Christian Etter per chiedergli i motivi di questa scelta. «Ci sono fatti che ci fanno riflettere sull'effettiva durata della vaccinazione», spiega il dottore criticando nel contempo le «inchieste problematiche» sugli effetti collaterali e la mancanza di dati sugli effetti collaterali a lungo termine che i vaccini a mRNA potrebbero provocare.

Un unicum nel cantone - Lo studio medico "ribelle" di Langenthal è l'unica clinica del cantone a distanziarsi dalla vaccinazione. Ma con questo messaggio, la struttura sanitaria viola qualche regola? La Società medica del Canton Berna - sentita dal quotidiano - resta sul vago, facendo notare che un dottore è obbligato a informare i pazienti sulle vaccinazioni basandosi «sulle ultime conoscenze scientifiche», separando in «modo chiaro e comprensibile» le proprie valutazioni personali.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
BERNA
34 min
Le fiamme divorano la stalla
È il decimo episodio nella zona. Recentemente altri nove incendi avevano toccato le proprietà di alcuni abitanti
SVIZZERA
52 min
Iperattività da record: in aumento la richiesta di farmaci
Cinque anni fa il 50% di persone in meno veniva trattato con Ritali o principi attivi simili
BERNA
3 ore
I biker di Putin che rombano sulle strade svizzere
I Lupi della notte hanno ricevuto un riconoscimento da parte dell'ambasciata russa a Berna per il loro sostegno a Mosca
SVIZZERA
3 ore
Premio alla generosità per il terzo più ricco della Svizzera
Il miliardario 87enne Hansjörg Wyss ha ricevuto oggi il Gallatin Award da parte del consigliere federale Guy Parmelin.
SVIZZERA
7 ore
Nelle cure intense elvetiche ci sono 44 pazienti Covid
In Svizzera nell'ultima settimana sono stati accertati 10'788 casi, 12 decessi e 150 ricoveri
FOTO
GLARONA
8 ore
Il camion si ribalta, ferito un 22enne
Il braccio dell'autogru ha fatto rovesciare il mezzo.
SVIZZERA
10 ore
Gli svizzeri chiedono di tagliare l'imposta sulla benzina
È quanto emerge da un sondaggio rappresentativo di 20 minuti e Tamedia. Un gruppo di lavoro sta cercando soluzioni
SVIZZERA
12 ore
Sempre più svizzeri faticano ad arrivare a fine mese
Caritas chiede aiuti statali più sostanziosi per i nuclei familiari fragili.
SVIZZERA
12 ore
Mountain bike: «Il casco da solo non basta»
In Svizzera, ogni anno, 400 bikers si feriscono gravemente e quattro-cinque persone perdono la vita.
SVIZZERA
14 ore
Criminali espulsi dalla Svizzera? Oltre il 40% resta
Sono molti i rinvii revocati dal Ministero pubblico o dai giudici.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile