Immobili
Veicoli
Isolamento e misure in proroga: cosa deciderà oggi il Consiglio federale?
keystone
SVIZZERA
12.01.22 - 10:330
Aggiornamento : 12:30

Isolamento e misure in proroga: cosa deciderà oggi il Consiglio federale?

Nuove restrizioni, accorciamento delle quarantene: ecco cosa trapela da Palazzo Federale

BERNA - Allentare o chiudere? Accorciare le quarantene a cinque giorni, o introdurre nuove restrizioni? È il dilemma davanti a cui si trova il Consiglio federale, nella sua prima seduta post-natalizia iniziata questa mattina. La decisione verrà comunicata dal governo nel primo pomeriggio di oggi, ma qualcosa è già trapelato. 

A fornire i primi indizi è stato il ministro delle finanze Ueli Maurer: alla SRF lunedì ha anticipato che la durata dell'isolamento per chi ha avuto contatti stretti con una persona infetta sarebbe stata riconsiderata. I Sette sarebbero propensi ad andare incontro alle esigenze espresse dai Cantoni e dal mondo economico, che lamentano carenze di personale in diversi settori essenziali. Ieri - ricordiamo - erano circa 150mila le persone in isolamento domiciliare nella Confederazione. 

Una luce verde in questo senso è arrivata anche dalla task force federale, che ieri in conferenza stampa ha dato l'avallo scientifico a un accorciamento da 10 a 5 giorni (altri paesi confinanti con la Svizzera, a cominciare dall'Italia, lo hanno già fatto).  

Se l'opzione è piuttosto accreditata dalla stampa - Blick e Tages Anzeiger la danno come quasi certa - sembra invece meno probabile un annullamento totale delle quarantene, richiesto dai due ministri Udc Ueli Maurer e Guy Parmelin. Non è escluso un accorciamento da 10 a 5 giorni anche per le stesse persone infette, a patto che siano asintomatiche nelle ultime 48 ore. 

Nessun inasprimento, dunque? Durante le vacanze di fine anno Alain Berset aveva più volte annunciato nuove misure su Twitter, parlando di un «pacchetto già pronto» in risposta all'aumento straordinario dei contagi. Ma secondo il Tages-Anzeiger, il Consiglio federale avrebbe rimesso il "pacchetto" in un cassetto, almeno per ora. È invece probabile che Berna metta in consultazione una proroga fino a inizio marzo delle attuali restrizioni (2G e 2G+) in vigore al momento fino al 24 gennaio. Sul tavolo ci sarebbe anche un obbligo di lezioni a distanza per le università.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
20 min
Ultimo sprint dopo una maratona durata cinque anni
A Davos, Ignazio Cassis ha promosso «in modo mirato» la candidatura svizzera al Consiglio di sicurezza dell'Onu.
URI
1 ora
A ripulire il monumento ci hanno pensato alcuni cittadini
Il restauro dell'opera presente nelle Gole della Schöllenen rischiava di diventare un vero e proprio caso diplomatico.
SVIZZERA
2 ore
Come ti aggiro le sanzioni
Gli operatori di viaggio della Federazione Russa continuano a offrire vacanze in Europa occidentale, Svizzera compresa.
VAUD
3 ore
Non rispetta la precedenza, deceduto un ciclista
Incidente fatale nel canton Vaud. L'intervento immediato dei soccorsi non ha potuto evitare il peggio.
ZURIGO
14 ore
«L'autista mi ha chiesto di fare sesso»
Uber nella bufera dopo lo sfogo su Instagram di un'utente molestata. Le testimoniante di altre quattro donne
SAN GALLO
15 ore
Si schianta in moto, muore 61enne
Incidente fatale questa sera a Eggersriet. La vittima è un cittadino italiano
VALLESE
16 ore
«Tra madre e figlio c'erano tensioni»
Tragedia familiare a Sierre. Il 14enne fermato sarebbe affetto da autismo
BASILEA
18 ore
Roche: tre kit diagnostici per il vaiolo delle scimmie
Sono disponibili nella maggior parte dei paesi e permettono d'identificare questi virus "d'importazione"
BASILEA CAMPAGNA
18 ore
Risolto il mistero del pollice mozzato
Il dito apparteneva a un operaio che se l'era reciso con una smerigliatrice.
BERNA 
20 ore
Berna vuole confiscare il ricco patrimonio di Yuriy Ivanyushchenko
I beni dell'oligarca ed ex parlamentare ucraino in Svizzera ammontano a oltre 100 milioni di franchi
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile