Immobili
Veicoli
imago
SVIZZERA
01.01.22 - 08:000
Aggiornamento : 10:30

Quale vaccinazione di richiamo offre la migliore protezione contro Omicron?

Uno studio britannico ha provato a rispondere a questa domanda.

I risultati confermano in parte quanto già era noto: il potere protettivo con le sole due dosi praticamente sparisce in poche settimane. Il richiamo ha il potere di "rivitalizzare" questa protezione.

ZURIGO -  Omicron sta dettando il passo della pandemia in Europa. Anche in Svizzera, ormai, la maggior parte dei nuovi contagi è riconducibile alla nuova variante. Questo si traduce nel veloce incremento del numero dei contagi che, oggi, hanno raggiunto quota 19 mila in 24 ore.

Poiché questa mutazione del Coronavirus è in grado di aggirare l'effetto protettivo dei vaccini, l'Ufsp ha suggerito alla popolazione di ricorrere al richiamo, in grado di rinnovare la protezione rendendola efficace (tra il 60 e l'85%) anche contro Omicron, almeno nel breve termine.

Ma quale vaccinazione di richiamo (tra i preparati a mRNA) protegge maggiormente da Omicron? La risposta a questa domanda è contenuta nel risultato di un nuovo studio britannico. Nel "Rapporto di vaccinazione della settimana 51" del Ministero della Salute inglese, sono stati analizzati in totale 147.597 "casi Delta" e 68.489 "casi Omicron".

Sono stati quindi confrontati i dati tra vaccinati e non, dosi ricevute, tipo di vaccino, per determinare così l'effetto protettivo dei vari preparati.

Biontech/Pfizer - I risultati sono i seguenti: chiunque sia stato vaccinato due volte con il preparato di Biontech / Pfizer ha una protezione del 60% circa contro la malattia sintomatica di Omicron, ma solo da due a quattro settimane dopo la seconda vaccinazione. Questa protezione diminuisce continuamente e si annulla dopo 20-24 settimane. Contro la variante Delta, la protezione scende dal 90 percento a poco più del 60 percento nello stesso periodo.

La terza dose con lo stesso vaccino di Biontech/Pfizer aumenta l'effetto protettivo a quasi il 70% dopo una settimana. Dopo dieci settimane, la protezione scende a circa il 50 percento. Per fare un confronto: l'effetto protettivo contro Delta rimane tra il 90 e il 100 percento.

Moderna - Chiunque sia stato vaccinato due volte con il vaccino Moderna ha una protezione di circa il 50 percento contro la malattia sintomatica da Omicron, ma solo nel range due/quattro settimane dopo la seconda vaccinazione. Questa protezione è praticamente nulla dopo 19 settimane. Contro la variante Delta, tuttavia, l'effetto protettivo rimane quasi dell'80 percento.

Secondo i dati britannici, chiunque possa essere potenziato con lo stesso vaccino Moderna raggiunge il più alto livello di protezione contro la malattia di Omicron. Dopo una vaccinazione di richiamo con il vaccino Moderna, la protezione è dell'80% dopo solo una settimana. Anche da cinque a nove settimane dopo la vaccinazione di richiamo, la protezione rimane a un livello superiore al 70%.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
7 ore
Feriti a bottigliate a Winterthur
Tre persone sono state arrestati per due episodi distinti avvenuti nelle prime ore di domenica
SVIZZERA
9 ore
Gas, un accordo di solidarietà tra Svizzera e Germania
Simonetta Sommaruga e Guy Parmelin hanno incontrato il vicecancelliere Robert Habeck alla vigilia del WEF
ZURIGO
13 ore
Esplosione in casa, 18enne gravemente ferito
La deflagrazione sarebbe stata causata da una miscela pirotecnica autoprodotta.
SVIZZERA
14 ore
«È sempre più un'influenza stagionale»
C'è chi rivolge lo sguardo al prossimo autunno, esprimendo preoccupazione per l'emergenza di nuove varianti del Covid.
SVIZZERA
16 ore
Quando sei miliardi non bastano
La Confederazione potrebbe dover sborsare un ulteriore miliardo per l'acquisto dei jet da combattimento F-35.
GINEVRA
17 ore
La rissa fra "bande" degenera e partono alcuni spari
I fatti sono avvenuti in un bar del quartiere ginevrino di Plainpalais. Nessuno è rimasto ferito.
SVIZZERA
19 ore
Quegli spinosi miliardi degli oligarchi con i quali non si sa bene che fare
In Svizzera sono 6 (ma c'è chi dice che siano molti, molti di più) e per la legge elvetica non si possono toccare
SVIZZERA
20 ore
Anche il WEF 2022 si tinge di guerra
Al via oggi nella capitale grigionese il summit economico, attesi 50 capi di stato e anche Zelensky e Stoltenberg
SCIAFFUSA
22 ore
L'alcol, l'incidente e la fuga
Il conducente ha perso il controllo dell'auto, urtando una vettura ferma a un semaforo
SVIZZERA
22 ore
L'estate svizzera «potrebbe raggiungere i 40 gradi»
Le previsioni di Thomas Bucheli, caporedattore di SRF Meteo, dopo le temperature "non normali" del mese di maggio.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile