Immobili
Veicoli
Imago
SVIZZERA
09.12.21 - 15:300

Settore turistico ottimista per la stagione invernale

Le prenotazioni sono superiori allo scorso anno, in particolare nelle regioni di montagna

ZURIGO - Gli operatori turistici svizzeri prevedono una stagione invernale 2021/22 in significativa crescita rispetto all'anno precedente. I livelli delle prenotazioni per l'imminente periodo festivo e per l'intera stagione invernale sono chiaramente al di sopra dell'anno precedente, che è stato d'altronde molto debole a causa della pandemia di coronavirus.

È quanto ha indicato oggi Svizzera Turismo, basandosi sui risultati di un sondaggio condotto tra i fornitori di prestazione del settore. Si tratta comunque di risultati da prendere con le pinze, sottolinea l'organizzazione di categoria: l'inchiesta è stata effettuata alla fine di novembre - prima che la situazione peggiorasse di nuovo con il diffondersi della nuova variante Omicron.

Soprattutto le zone di montagna si sono mostrate cautamente ottimiste: a fine novembre calcolavano il 34% di pernottamenti in più rispetto all'inverno scorso. Se questa previsione dovesse avverarsi, il livello dell'ultimo inverno prima della pandemia (2018/19) sarebbe quasi raggiunto, ha precisato Svizzera Turismo. Nelle campagne e nelle città l'incremento sarebbe in media del 32%.

A rompere le uova nel paniere è però giunta la nuova variante del virus: soprattutto i turisti provenienti dall'estero potrebbero infatti decidere di cancellare le ferie in Svizzera. L'incertezza - secondo Svizzera Turismo - è davvero grande.

La possibilità che il governo introducesse una quarantena obbligatoria ha fatto temere una perdita considerevole di ospiti da mercati esteri importanti come Germania, Benelux, Francia, Italia e Gran Bretagna, soprattutto in vista delle feste natalizie. Nel frattempo, il Consiglio federale ha allentato queste norme - ma l'incertezza rimane.

Il regime di test più severo e il possibile ulteriore inasprimento così come le restrizioni di capacità incontrano il favore degli operatori del settore, anche se rendono la situazione più difficile.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO / QATAR
2 ore
Il boss della FIFA ora vive in Qatar
In attesa dei Mondiali, in novembre, Gianni Infantino si è trasferito nell'emirato da ottobre.
SVIZZERA
3 ore
Quando al rifiuto dell'imbarco segue la violenza
Nel 2021 si sono moltiplicati gli episodi di passeggeri in escandescenza, anche all'aeroporto di Zurigo
SONDAGGIO
SVIZZERA
5 ore
Lavorare quattro giorni alla settimana con lo stesso stipendio
È così in alcune grandi aziende internazionali. Ma alcune piccole imprese elvetiche stanno sperimentando il modello
VAUD
7 ore
Grave incidente sulla A9: un morto e tre feriti
È successo oggi all'altezza di Chardonne, nel Canton Vaud. In un secondo incidente si registra un ulteriore ferito
SVIZZERA
10 ore
Piloti vaccinati a terra, anche se servirebbero in cabina
Swiss resta ferma sull'obbligo di vaccinazione. E cancella i voli in assenza di personale
SVIZZERA
11 ore
«Influenza per i vaccinati? È un affronto»
L'infettivologo ticinese Andreas Cerny mette in guardia sui rischi della nuova strategia federale su Omicron
BERNA / SVEZIA
13 ore
Schianto mortale in Svezia: il camion circolava illegalmente
Il mezzo scontratosi con il minibus che trasportava sette giovani svizzeri appartiene a una ditta che estrae minerali.
SVIZZERA
15 ore
Un registro svizzero degli strascichi
Diversi scienziati invocano uno studio sistematico dei casi di long-Covid. Per capire cosa ci aspetta
SVIZZERA
1 gior
«Meglio pensare che siamo tutti già contagiati»
Il governo rinuncia alla strategia dei test? Per l'organizzazione dei laboratori medici, avrebbe senso
SVIZZERA
1 gior
«Dose booster? I più giovani preferiscono ammalarsi»
La popolazione non a rischio mostra reticenza rispetto alla vaccinazione di richiamo.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile