Immobili
Veicoli
tipress
SVIZZERA
27.11.21 - 08:010
Aggiornamento : 09:01

L'industria degli eventi si prepara alle restrizioni

La regola delle 2G piace alle discoteche. A Zurigo un concerto punk-rock aggiunge il requisito del test antigenico

Ma le associazioni di categoria frenano: «Niente fughe in avanti, attendiamo disposizioni dal governo». Qualsiasi cosa, comunque, sembra meglio di un nuovo coprifuoco

Fonte 20 Minuten/ Daniel Graf, Christina Pirskanen
elaborata da Davide Illarietti
Giornalista

ZURIGO - Il gruppo punk rock tedesco "Broilers" terrà un concerto martedì ai grandi magazzini Kaufleuten di Zurigo. Sono ammesse solo persone vaccinate o guarite, e dovranno esibire un test antigenico negativo effettuato in giornata. Sarà il primo concerto 2G+ in Svizzera.

Per l'infettivologo ticinese Andreas Cerny, dovrebbe essere «un esempio per altri organizzatori di eventi». 2G+ sta per genesen e geimpft, guarito e vaccinato, più un ulteriore requisito (qui, il tampone antigenico). L'esempio di Zurigo «per ora è solo una goccia nel mare» sottolinea Cerny. «Ma potrebbe fornire spunti di riflessione anche ad altri organizzatori e artisti».

Anche Hänse Schegg del club "Bolero" di Winterthur è aperto alla regola delle 2G, ovvero all'esclusione delle persone non vaccinate: «Sarebbe fattibile. Al momento ipotizziamo di avere un tasso di vaccinazione superiore al 90 per cento tra i nostri clienti, motivo per cui, da un punto di vista economico, potremmo fare a meno del restante dieci per cento senza un danno esagerato».

L'ipotesi 2G è stata presa in considerazione tempo fa dal "Bolero" e per Schegg è «sicuramente preferibile a un coprifuoco serale o all'obbligo di stare seduti. Si dovesse arrivare a ciò, diversi locali finirebbero col chiudere di nuovo». 

Anche per i gestori della discoteca basilese Nordstern il 2G è «senz'altro praticabile se può servire ad evitare una chiusura». Le autorità tuttavia «dovrebbero compensare la perdita di vendite derivante dalle misure». 

Stefan Breitenmoser, presidente dell'associazione di settore degli organizzatori di concerti, spettacoli e festival SMPA, non vede di buon occhio un inasprimento delle misure per i club. «Le regole 3G applicate in modo rigoroso si sono dimostrate efficaci finora», afferma.

L'associazione di categoria auspica una decisione chiara da parte di Confederazione e Cantoni. «Non ha senso che singoli organizzatori o artisti facciano corse in avanti. In tutta la Svizzera devono essere applicate regole uniformi altrimenti il pubblico verrà disorientato».

Anche Alex Bücheli, amministratore delegato della Zurich Bar and Club Commission, ritiene che il 3G sia sufficiente. «Al momento non vediamo alcun motivo per inasprire le regole. Ma se verrà presa una decisione politica, ovviamente ci atterremo».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Boom di suicidi giovanili: «Abbiamo uno stato di emergenza»
Più 50%, rispetto al 2020, alla Clinica universitaria di psichiatria infantile e adolescenziale di Berna.
SVIZZERA
7 ore
Pierin Vincenz alla sbarra
Si aprirà martedì il processo all'ex Ceo di Raiffeisen
SVIZZERA
7 ore
SUV sulle nostre strade? Sempre più pericolosi
In caso di incidente incrementano il rischio di morte nell'auto più leggera del 50%.
SVIZZERA
8 ore
Con l'estate le restrizioni statali non serviranno più
L'ex membro della Task force Marcel Tanner spiega che sarà fondamentale puntare sulla responsabilità individuale
ZURIGO
9 ore
La polizia interrompe un raduno di auto modificate
Sette appassionati sono stati denunciati: le loro vetture presentavano modifiche non autorizzate
BERNA
23 ore
Morto schiacciato da un albero
L'uomo stava tagliando del legname in una zona boschiva.
SVIZZERA
1 gior
«Quasi nessun Omicron-contagiato in cure intense»
È ancora Delta, secondo quanto riportato da alcuni ospedali svizzeri, a causare i decorsi più gravi.
FOTO
BERNA
1 gior
"Libertà!" e bandiere svizzere nella capitale
La manifestazione, non autorizzata, è stata sorvegliata da vicino delle forze dell'ordine.
ZURIGO
1 gior
18enne gravemente ferito da un 17enne
L'aggressore è stato arrestato a casa sua dagli agenti della polizia cantonale
SVIZZERA
1 gior
Long Covid: pendenti 1'800 richieste all'AI
Al momento non sono però noti casi in cui la rendita di invalidità è stata effettivamente concessa.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile