Immobili
Veicoli
KEYSTONE
L'Osservatorio svizzero sul diritto d'asilo e degli stranieri raccomanda una semplificazione della prassi attuale per ottenere il passaporto svizzero.
SVIZZERA
23.11.21 - 06:310

«Ci dovrebbero essere meno ostacoli per ottenere il passaporto svizzero»

L'Osservatorio svizzero sul diritto d'asilo e degli stranieri raccomanda una semplificazione della prassi attuale

BERNA - Meno ostacoli, specie per gli stranieri della seconda generazione, per l'ottenimento del passaporto svizzero. È la raccomandazione dell'Osservatorio svizzero sul diritto d'asilo e degli stranieri che giudica una semplificazione della prassi attuale, nonché dei requisiti, un mezzo per facilitare l'integrazione degli allogeni.

In un rapporto reso noto oggi, l'associazione chiede che le procedure per diventare svizzeri siano più giuste, più eque in termini di opportunità e non discriminatorie.

La raccomandazione - Per la seconda generazione andrebbe prevista la naturalizzazione agevolata, mentre per la terza generazione solo il Consiglio federale dovrebbe essere competente per decidere. Gli stranieri nati in Svizzera, inoltre, dovrebbero invece ottenere la cittadinanza già alla nascita (per ora è possibile la naturalizzazione agevolata per la terza generazione di soggetti nati in Svizzera e per chi ha sposato uno svizzero o una svizzera).

Stando all'associazione, se raffrontata agli altri paesi europei, la prassi elvetica in materia di naturalizzazione è tra le più restrittive. Basti pensare che un quarto della popolazione residente non possiede la cittadinanza ed è quindi esclusa dalla partecipazione alla vita politica.

Da quando, nel 2018, è entrata in vigore una legge in materia, più restrittiva della precedente, il numero di naturalizzazioni è diminuito stando ai dati della Segreteria di Stato della migrazione. Per questo, i requisiti formali per accedere alla cittadinanza, quindi all'uguaglianza di diritti e doveri con gli Svizzeri, andrebbero rivisti al ribasso.

Favorire l'integrazione - Per l'Osservatorio è impellente fare in modo che le persone con un permesso di soggiorno o un'ammissione provvisoria possano chiedere la naturalizzazione. Inoltre, la durata di residenza attualmente prescritta - 10 anni e permesso C - dovrebbe essere accorciata. È dimostrato, secondo l'Osservatorio, che la naturalizzazione accelera l'integrazione degli stranieri.

Alcuni casi concreti citati nel rapporto dimostrano che i criteri d'integrazione sono applicati in modo troppo rigido. Una domanda di naturalizzazione è stata per esempio sospesa a causa di un incidente stradale in cui nessuno è rimasto ferito. In altri casi, i cantoni o i comuni hanno respinto le domande perché i candidati non erano stati in grado d'indicare specifiche particolarità locali.

Per garantire lo stato di diritto, i colloqui a livello comunale in vista di una naturalizzazione dovrebbero essere diretti da istanze specializzate e verbalizzati. Altro aspetto importante: il voto espresso dalle Assemblee comunali sui candidati andrebbe abolito secondo l'Osservatorio. Oltre a ciò, la durata dell'intera procedura dovrebbe essere abbreviata e le tariffe ridotte.

L'Osservatorio svizzero del diritto d'asilo e degli stranieri è stato fondato nel 2008. Controlla come le leggi vengono applicate nelle procedure di diritto d'asilo e degli stranieri e quali effetti hanno sulle persone interessate.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA/FRANCIA
2 ore
Svizzero muore di ipotermia nell'indifferenza dei passanti
Il fotografo René Robert è caduto a terra nel cuore di Parigi, ma nessuno, per nove ore, l'ha aiutato.
ZURIGO
4 ore
Processo Vincenz: chiesti 6 anni
Secondo la procura l'ex direttore di Raffeisen ha causato danni finanziari anche fatali per la società Aduno
SVIZZERA
4 ore
Condanna in appello per Illi e Blancho
Al primo sono stati inflitti 16 mesi per dei video di propaganda islamica. Il secondo dovrà pagare una multa.
BERNA
5 ore
Aumento dei premi in vista secondo Santésuisse
Ciò a causa della crescita delle spese, specie nel settore ambulatoriale medico e ospedaliero
SVIZZERA
5 ore
Demolito il record di ieri: oggi quasi 45mila casi in Svizzera
Si tratta di un nuovo picco assoluto dall'inizio della crisi sanitaria.
SAN GALLO
8 ore
Vendevano migliaia di Covid Pass illegali, arrestati
I certificati sarebbero stati creati attraverso gli account di alcuni dipendenti di vari centri test.
VALLESE
9 ore
Il Vallese toglie l'obbligo di mascherina a scuola
Si parte dalle elementari, seguiranno gli studenti delle medie. Altri annunci sono attesi «nelle prossime ore o giorni»
SVIZZERA
11 ore
Simboli nazisti: «La leggerezza si è diffusa»
I consiglieri nazionali del PS e del centro chiedono il divieto di simboli come la svastica e il saluto nazista.
FOTO
SCIAFFUSA
12 ore
Finisce nell'altra corsia, il frontale gli è fatale
Un 77enne è deceduto ieri tra Sciaffusa e Bargen
BERNA 
12 ore
«Il ruolo delle aziende per la salute è sottovalutato
È quanto rileva un'analisi del "think tank" liberale Avenir Suisse
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile