Immobili
Veicoli
20 Minuti
Ginevra
20.11.21 - 10:070
Aggiornamento : 12:26

Chiuse diciassette attività romande: non applicano le misure Covid

Solo a Ginevra sono state abbassate 14 serrande tra bar e ristoranti

Le autorità cantonali indicano che nella maggior parte dei casi basta un avviso perché le regole vengano rispettate

GINEVRA - Un semplice click, lo schermo che diventa verde, ok si entra. Ma non tutte le strutture per il tempo libero applicano questo semplice controllo. In Svizzera romanda più di 15 attività sono state chiuse dalle autorità.

Il record lo ha stabilito Ginevra. Quattordici bar ispezionati dalla polizia non seguivano le misure anti-Covid decise dal Consiglio federale lo scorso settembre. Infatti, per accedere ai luoghi chiusi è necessario presentare il CovidPass, ovvero l'attestato di avvenuta vaccinazione, guarigione o di risultato negativo a un tampone, accompagnato da una carta d'identità. Se la scorsa settimana un sondaggio indicava che si riesce ad entrare in una struttura dedicata al tempo libero una volta su due senza presentare il Pass, piano piano saltano fuori quali sono queste attività.

La polizia ginevrina ha spiegato alla Tribune de Genève che «se consideriamo il numero di attività per il pubblico aperte a Ginevra, solo un piccolo numero non rispetta le regole. Basandoci su delle denunce che ci sono pervenute, abbiamo sanzionato 17 stabilimenti. Di questi, 14 sono stati chiusi».

I numeri dei canton Vaud e Neuchâtel sono invece molto più bassi. Il primo ha visto la chiusura forzata di un solo stabilimento che si rifiutava di procedere al controllo del CovidPass, ma anche la chiusura spontanea di un museo che non si trova d'accordo con le misure decise per contrastare il virus. A Neuchâtel invece sono state chiuse due attività e altre dieci hanno ricevuto un avvertimento che per adesso viene rispettato.

Come riporta l'Ats, ripresa anche da 20 Minutes, le diverse polizie cantonali indicano che un richiamo all'ordine è nella maggior parte dei casi sufficiente. Nel canton Vaud vengono effettuati tra i 200 e i 300 controlli a settimana, le autorità di Neuchâtel ne fanno circa un centinaio, mentre nel Giura variano da una a due ispezioni quotidiane.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
3 ore
Morto schiacciato da un albero
L'uomo stava tagliando del legname in una zona boschiva.
SVIZZERA
4 ore
«Quasi nessun Omicron-contagiato in cure intense»
È ancora Delta, secondo quanto riportato da alcuni ospedali svizzeri, a causare i decorsi più gravi.
FOTO
BERNA
6 ore
"Libertà!" e bandiere svizzere nella capitale
La manifestazione, non autorizzata, è stata sorvegliata da vicino delle forze dell'ordine.
ZURIGO
8 ore
18enne gravemente ferito da un 17enne
L'aggressore è stato arrestato a casa sua dagli agenti della polizia cantonale
SVIZZERA
8 ore
Long Covid: pendenti 1'800 richieste all'AI
Al momento non sono però noti casi in cui la rendita di invalidità è stata effettivamente concessa.
FOTO
GINEVRA
9 ore
Rogo in una palazzina, due persone in pericolo di vita
L'incendio è scoppiato nel loro appartamento.
SVIZZERA
10 ore
La malattia di Newcastle è stata rilevata in Svizzera
Diverse galline ovaiole di un'azienda avicola zurighese sono state infettate da questa sindrome, altamente contagiosa
VALLESE
11 ore
Travolto da una valanga: la vita di un 72enne è in pericolo
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio nella regione del Col du Sanetsch
NIDVALDO
12 ore
In contromano per 12 chilometri sulla A2, seguendo il navigatore
La polizia ha fermato la conducente di un veicolo con targa italiana
SVIZZERA
13 ore
«Il periodo del certificato Covid sembra arrivare alla fine»
Le decisioni prese mercoledì potrebbero essere modificate, in caso di un'evoluzione positiva della situazione pandemica
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile