keystone
BERNA 
28.10.21 - 10:120

Sempre più svizzeri lo fanno durare quattro anni o più

Stiamo parlando dello smartphone. L'iPhone rimane l'apparecchio più impiegato, davanti a quelli di Samsung.

Il motivo? Le persone sono pronte a spendere più denaro per acquisire un nuovo smartphone, ma meno di frequente

BERNA  - Il numero di persone che intende utilizzare il proprio smartphone quattro anni o più è aumentato in Svizzera. È quanto emerge da un sondaggio condotto dal portale di confronti online Comparis.

La quota degli Svizzeri che vogliono usare il loro smartphone almeno quattro anni è passata dal 32,8% nel 2019 al 39,1% nel 2021, indica oggi in una nota Comparis. Tale desiderio è particolarmente marcato tra gli ultra 55enni (50,6%), mentre nella fascia d'età tra i 18 e 35 anni è molto più basso (31,1%).

Meno della metà delle persone interrogate (44,4%) intende acquistare un nuovo smartphone nei prossimi dodici mesi, a fronte di una quota del 57,1% nel 2019.

L'iPhone rimane l'apparecchio più impiegato, davanti a quelli di Samsung.

Giovani pronti a spendere di più - «Il calo temporaneo dei nuovi acquisti non è stato provocato dal coronavirus, ma si tratta di un trend costante: le persone sono pronte a spendere più denaro per acquisire un nuovo smartphone, ma meno di frequente», spiega l'esperto in tecnologie digitali di Comparis Jean-Claude Frick, citato nella nota.

Ciò si riflette in particolare nella quota di persone disposte a spendere oltre 800 franchi per un nuovo apparecchio, passata dal 12,1% nel 2019 al 21,9% due anni dopo.

Sono soprattutto i giovani a voler pagare di più. Il 17,2% dei 18-35enni è pronto a spendere tra gli 800 e i 999 franchi, mentre tra gli ultra 55enni tale quota scende all'11,9%. Anche tra i sessi, si nota una differenza. Il 15,7% degli uomini è disposto a sborsare oltre 800 franchi per uno smartphone, mentre tra le donne tale percentuale è del 12,5%.

IPhone popolare tra i giovani - L'iPhone rimane il tipo di apparecchio più usato (46,6%), seguito da quelli di Samsung (32,5%). Completa il podio Huawei, con il 9,6%. L'iPhone è particolarmente popolare tra i giovani: basti pensare che il 52,9% delle persone tra i 18 e i 25 anni ne possiede uno.

Per spiegare questo successo, Frick cita il fatto che l'iPhone è uno dei marchi più noti al mondo, il che «continua ad esercitare un forte potere di attrazione» sugli utenti più giovani. Inoltre, le applicazioni sono disponibili più rapidamente sugli iPhone.

Anche sul mercato dell'usato gli iPhone sono più ricercati rispetto agli Android. Tuttavia, osserva Comparis, meno di una persona su dieci (9,2%) compera un telefono di seconda mano.

Il sondaggio è stato realizzato in ottobre dall'istituto innofact per conto di comparis.ch su un campione di 2042 persone provenienti da tutte le regioni della Svizzera.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
chinfinito 1 mese fa su tio
L’ho appena cambiato dopo 7 anni. Cambiando una volta la batteria, era giunto alla durata massima di vita, sia l’apparecchio sia la sua fruibilità (alcune App non avevano più aggiornamenti per il sistema operativo più evoluto supportato).
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Friborgo
7 ore
Abusava della figlia sin dalla sua nascita, condannato a 15 anni
Le violenze sono andate avanti per sette anni. L'uomo aveva dichiarato al suo arresto che grazie a lui «sa masturbarsi»
SVIZZERA
9 ore
Il termine “Afghanistan” blocca il versamento Twint
Un termine “sbagliato” impedisce la transazione attraverso l'app elvetica per i pagamenti. Ecco il motivo
SVIZZERA
11 ore
Omicron è ufficialmente sbarcata in Svizzera
Le due persone contagiate, che sono legate tra loro, si trovano in isolamento.
SVIZZERA
11 ore
Gli scettici vogliono creare una «società parallela»
Sfiducia nei media, rabbia verso le autorità. E ora la delusione alle urne. Gli ideologi no Vax progettano la secessione
SVIZZERA
11 ore
«Misure che equivalgono a un divieto di vita notturna»
Le decisioni del Governo sono state giudicate adeguate alla gran parte dei partiti, non da alcune associazioni.
GIURA
12 ore
Il Canton Giura chiede l'aiuto dell'esercito
Obiettivo: aumentare le capacità in vista della somministrazione del booster. C'è infatti carenza di personale formato.
SVIZZERA
13 ore
Misure già rafforzate in diversi cantoni
Basilea (Città e Campagna), Soletta, Zugo e Svitto hanno reso obbligatorie le mascherine nei luoghi pubblici.
SVIZZERA
14 ore
Covid Pass anche per incontri privati con più di dieci persone
La proposta del Governo: Covid pass anche nel privato, mascherina al chiuso, e test rapidi validi solo 24 ore.
SVIZZERA/GERMANIA
14 ore
La Svizzera apre ai pazienti tedeschi
Il Baden-Württemberg potrebbe trasferire malati di Covid nel nostro paese. «Situazione drammatica»
SVIZZERA
16 ore
«Il medico non è obbligato a procurarsi il dossier di un paziente»
Il Tribunale federale ha confermato l'assoluzione di un praticante processato per la morte di una paziente
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile