20min/Matthias Spicher
SVIZZERA
17.10.21 - 13:450
Aggiornamento : 23:46

Se manca energia, la Confederazione può tagliare i consumi delle grandi imprese

Le autorità stanno contattando le trentamila aziende che consumano più di centomila chilowattora all'anno

BERNA - La Svizzera sta lentamente uscendo dall'energia nucleare. Ma nel frattempo si consuma sempre più elettricità, sia per la mobilità che per la produzione di calore. E con il fallimento dei negoziati per l'accordo quadro con l'Unione europea, l'importazione di energia potrebbe diventare più complicata.

Ecco dunque che in futuro si potrebbe concretizzare il rischio di non avere sufficiente elettricità durante il periodo invernale, come si evince da un rapporto pubblicato negli scorsi giorni dal Consiglio federale. Ma la Confederazione si prepara per evitare il peggio. È quanto riferisce oggi la Nzz am Sonntag, parlando di una lettera che le autorità federali stanno inviando alle circa trentamila imprese che consumano di più (si parla di oltre 100'000 chilowattora all'anno): a queste viene comunicato che in caso di crisi energetica la Confederazione potrà obbligarle a ridurre in consumi, anche del 30%.

L'associazione Powerloop, attiva nel settore energetico, sta invece pensando a un progetto concreto per evitare la carenza di energia: si parla della creazione di una rete formata da circa duemila impianti a gas in tutta la Svizzera. In caso di necessità, potrebbero essere attivati in poco tempo per produrre elettricità. Per la realizzazione del progetto, è richiesto un investimento di 3,4 miliardi di franchi. Un blackout - si legge ancora sul domenicale - potrebbe invece costare dai tre ai quattro miliardi al giorno.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Friborgo
8 ore
Abusava della figlia sin dalla sua nascita, condannato a 15 anni
Le violenze sono andate avanti per sette anni. L'uomo aveva dichiarato al suo arresto che grazie a lui «sa masturbarsi»
SVIZZERA
10 ore
Il termine “Afghanistan” blocca il versamento Twint
Un termine “sbagliato” impedisce la transazione attraverso l'app elvetica per i pagamenti. Ecco il motivo
SVIZZERA
12 ore
Omicron è ufficialmente sbarcata in Svizzera
Le due persone contagiate, che sono legate tra loro, si trovano in isolamento.
SVIZZERA
12 ore
Gli scettici vogliono creare una «società parallela»
Sfiducia nei media, rabbia verso le autorità. E ora la delusione alle urne. Gli ideologi no Vax progettano la secessione
SVIZZERA
12 ore
«Misure che equivalgono a un divieto di vita notturna»
Le decisioni del Governo sono state giudicate adeguate alla gran parte dei partiti, non da alcune associazioni.
GIURA
13 ore
Il Canton Giura chiede l'aiuto dell'esercito
Obiettivo: aumentare le capacità in vista della somministrazione del booster. C'è infatti carenza di personale formato.
SVIZZERA
14 ore
Misure già rafforzate in diversi cantoni
Basilea (Città e Campagna), Soletta, Zugo e Svitto hanno reso obbligatorie le mascherine nei luoghi pubblici.
SVIZZERA
15 ore
Covid Pass anche per incontri privati con più di dieci persone
La proposta del Governo: Covid pass anche nel privato, mascherina al chiuso, e test rapidi validi solo 24 ore.
SVIZZERA/GERMANIA
15 ore
La Svizzera apre ai pazienti tedeschi
Il Baden-Württemberg potrebbe trasferire malati di Covid nel nostro paese. «Situazione drammatica»
SVIZZERA
17 ore
«Il medico non è obbligato a procurarsi il dossier di un paziente»
Il Tribunale federale ha confermato l'assoluzione di un praticante processato per la morte di una paziente
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile