20min/Matthias Spicher
SVIZZERA
17.10.21 - 13:450
Aggiornamento : 23:46

Se manca energia, la Confederazione può tagliare i consumi delle grandi imprese

Le autorità stanno contattando le trentamila aziende che consumano più di centomila chilowattora all'anno

BERNA - La Svizzera sta lentamente uscendo dall'energia nucleare. Ma nel frattempo si consuma sempre più elettricità, sia per la mobilità che per la produzione di calore. E con il fallimento dei negoziati per l'accordo quadro con l'Unione europea, l'importazione di energia potrebbe diventare più complicata.

Ecco dunque che in futuro si potrebbe concretizzare il rischio di non avere sufficiente elettricità durante il periodo invernale, come si evince da un rapporto pubblicato negli scorsi giorni dal Consiglio federale. Ma la Confederazione si prepara per evitare il peggio. È quanto riferisce oggi la Nzz am Sonntag, parlando di una lettera che le autorità federali stanno inviando alle circa trentamila imprese che consumano di più (si parla di oltre 100'000 chilowattora all'anno): a queste viene comunicato che in caso di crisi energetica la Confederazione potrà obbligarle a ridurre in consumi, anche del 30%.

L'associazione Powerloop, attiva nel settore energetico, sta invece pensando a un progetto concreto per evitare la carenza di energia: si parla della creazione di una rete formata da circa duemila impianti a gas in tutta la Svizzera. In caso di necessità, potrebbero essere attivati in poco tempo per produrre elettricità. Per la realizzazione del progetto, è richiesto un investimento di 3,4 miliardi di franchi. Un blackout - si legge ancora sul domenicale - potrebbe invece costare dai tre ai quattro miliardi al giorno.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
SVIZZERA
4 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
ZURIGO
5 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
6 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
BASILEA CITTÀ
7 ore
Studente contagiato da Omicron, 100 persone in quarantena
Uno dei primi due casi di Omicron accertati in Svizzera è stato rilevato a Basilea, al ginnasio Kirschgarten.
ZUGO
8 ore
Distrugge uno spartitraffico e scappa
I danni dell'incidente avvenuto ieri sera allo svincolo autostradale di Rotkreuz ammontano a diverse migliaia di franchi
SVIZZERA
9 ore
Inflazione in aumento, anche in Svizzera
A novembre nel nostro paese è salita all'1,5%
SVIZZERA
10 ore
Omicron in Svizzera, ecco il terzo caso
La persona contagiata si trova in isolamento. I primi due casi erano stati confermati ieri sera
SVIZZERA
11 ore
Affitti, il tasso di riferimento resta all'1,25%
È il livello più basso di sempre, in vigore dal marzo del 2020
Friborgo
20 ore
Abusava della figlia sin dalla sua nascita, condannato a 15 anni
Le violenze sono andate avanti per sette anni. L'uomo aveva dichiarato al suo arresto che grazie a lui «sa masturbarsi»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile