Immobili
Veicoli
Keystone
Patrick Mathys, capo della sezione gestione delle crisi e collaborazione internazionale dell’UFSP.
SVIZZERA
12.10.21 - 14:120
Aggiornamento : 17:46

Il virus ora colpisce soprattutto nella fascia fra i 10 e i 20 anni

Gli esperti della Confederazione Patrick Mathys e Linda Nartey hanno commentato l'andamento epidemiologico in Svizzera.

«Il numero di infezioni si sta stabilizzando, ma ci sono differenze fra le varie regioni del Paese», ha spiegato Mathys. Nartey: «Diffidate dai tamponi a basso prezzo».

BERNA - Sono Patrick Mathys e Linda Nartey i due relatori chiamati oggi a intervenire nel corso della tradizionale conferenza stampa degli esperti della Confederazione. Il tema, non poteva essere altrimenti, era nuovamente la gestione della pandemia di coronavirus in Svizzera, che nelle ultime settimane si è fatta meno preoccupante. Anche oggi infatti i contagi giornalieri nel nostro Paese sono inferiori a 1'000, mentre il tasso di vaccinazione ha superato la soglia del 60%.

Differenze regionali - «La situazione è relativamente buona - ha confermato aprendo il suo intervento Patrick Mathys -, tuttavia il calo del numero di casi ha subito un rallentamento». Il capo della sezione gestione delle crisi e collaborazione internazionale dell’UFSP ha pure precisato come vi siano delle differenze all'interno del Paese: «A Sud delle Alpi e nella Svizzera occidentale la situazione è piuttosto stabile con pochi casi, mentre nelle altre regioni è in corso una diminuzione ma ci sono più contagi. In particolare nella Svizzera centrale, ma anche in quella orientale».

Giovani più colpiti - L'incidenza più elevata della malattia attualmente viene osservata nella fascia più giovane e più mobile della popolazione: «Il virus è più diffuso nei bambini e negli adolescenti di età compresa tra 10 e 20 anni», ha illustrato Mathys. Un altro elemento che mostra come la vaccinazione sia efficace. La situazione nei reparti di terapia intensiva è tuttavia ancora tesa. La metà dei pazienti ospedalieri ha meno di 55 anni.

Prematuro cantar vittoria - «Con il calo delle temperature e la fine delle vacanze autunnali, il tasso d'infezione fra la popolazione, in particolare quella giovane, potrebbe tuttavia riprendere velocità», ha ammonito Patrick Mathys a conclusione del suo intervento.

Attenzione ai tamponi "vantaggiosi" - Linda Nartey ha invece posto l'accento sui test Covid divenuti a pagamento e sull'offerta di tamponi a basso prezzo. «I controlli delle autorità di vigilanza e le informazioni che ci giungono della popolazione hanno evidenziato carenze in alcune di queste offerte», ha osservato la vicepresidente dell'Associazione dei medici cantonali. «I Cantoni - ha aggiunto - hanno la facoltà di chiudere i centri che si distinguono per la loro scarsa qualità».

Terza dose e protezione vaccinale - Terminati gli interventi è stato il momento delle domande dei (pochi) giornalisti presenti in sala. Sono stati toccati argomenti come il vaccino Janssen di Johnson&Johnson (la cui richiesta è attualmente bassa) e la terza vaccinazione (non è ancora chiaro se e per quali persone verrà raccomandata). Su quest'ultimo punto Mathys ha spiegato che «i vaccini non hanno la medesima efficacia su tutte le persone» ed «è difficile dire quanto stia diminuendo la protezione vaccinale». È quindi prevedibile che ci saranno alcune persone vaccinate che si ammaleranno gravemente e dovranno essere ricoverate in ospedale.

Validità del certificato - Per quanto riguarda la validità del certificato Covid, la Svizzera dovrà adeguarsi all'Unione europea, ha affermato Mathys. Nel nostro Paese, il periodo di validità per le persone non vaccinate ma guarite dal Covid è di sei mesi. Se la durata può essere aumentata a 12 mesi dipende anche dall'Ue, che deve riconoscere il certificato rilasciato in Svizzera.

I relatori - Alla conferenza stampa hanno partecipato Patrick Mathys, capo della sezione gestione delle crisi e collaborazione internazionale dell’UFSP, e Linda Nartey, medico cantonale bernese e vicepresidente dell'Associazione dei medici cantonali, nonché futura vicepresidente dell'UFSP (dal prossimo primo gennaio).

Keystone
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
57 min
Trapianti, “no” al consenso presunto per la donazione di organi
Un comitato referendario ha depositato oggi oltre 64'000 firme. Si voterà il prossimo 15 maggio
SVIZZERA
1 ora
Lex Netflix: «Il referendum è una pugnalata alla cultura svizzera»
Si voterà il 15 maggio 2022. I referendisti: «Questa legge calpesta il consumatore»
SVIZZERA
2 ore
In aumento i contagi, ma ricoveri e decessi sono in calo
È quanto emerge dal confronto settimanale dell'Ufficio federale della sanità pubblica
SVIZZERA
3 ore
In Svizzera quasi 40mila casi in un giorno
Continua a salire il numero dei contagi. Il bollettino dell'UFSP
GRIGIONI
5 ore
«Solo la variante Delta nelle terapie intensive grigionesi»
Il medico cantonale ha fatto il punto della situazione: «C'è una certa stabilizzazione dei contagi, ma ad alto livello».
GINEVRA
8 ore
Croce Rossa nel mirino degli hacker
Nell'ambito di un vasto cyberattacco sono stati rubati i dati di 515'000 persone
SVIZZERA
9 ore
Persone LGBTQI mobbizzate sul lavoro: «Un problema anche qui»
La questione è poco esplorata in Svizzera. Roman Heggli di Pink Cross: «Servono linee guida precise per le aziende»
SVIZZERA
10 ore
Il numero dei trapianti è tornato a quello pre-pandemia
Malgrado lo stress Covid il numero di donatori è aumentato, ma per chi aspetta un organo la situazione resta tesa
SVIZZERA
11 ore
L'acqua di rubinetto che diventa “termale” (e poco ecologica)
Un'inchiesta di Saldo fa luce sui consumi delle strutture wellness per scaldare l'acqua delle piscine
ZURIGO
18 ore
Fuga dalla pandemia, Tina Turner compra un "villaggio"
Una tenuta con dieci edifici e una villa sul lago di Zurigo. La star si è regalata un buen retiro da 70 milioni
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile