keystone
BERNA
07.10.21 - 12:330

Continua a migliorare la situazione epidemiologica

La fascia di età ad essere più toccata, nella 39esima settimana, è stata quella tra i 10 e i 19 anni

Meno colpite, invece, sono risultate le persone di 70 anni.

BERNA - La situazione epidemiologica in Svizzera continua a migliorare. Tra il 27 settembre e il 3 ottobre - 39esima settimana dell'anno - il numero di casi segnalati e di ricoveri ospedalieri è diminuito rispetto ai sette giorni precedenti. Ci sono meno pazienti Covid in terapia intensiva e anche il numero dei morti è inferiore rispetto ai sette giorni precedenti. È quanto emerge dal consueto rapporto settimanale dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Nella 39esima settimana in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein sono stati dichiarati complessivamente 7625 casi contro i 9348 della settimana precedente. La fascia di età ad essere più toccata è stata quella tra i 10 e i 19 anni, mentre meno colpite sono risultate le persone di 70 anni.

L'incidenza alla settimana per 100'000 abitanti nei Cantoni ha oscillato tra i 32 in Ticino e i 272 a Obvaldo. Nei Grigioni l'incidenza è stata di 90.

Quanto ai ricoveri, nella settimana in rassegna, ne sono stati dichiarati 159 in relazione a un'infezione SARS-CoV-2 confermata in laboratorio, contro 227 la settimana precedente. Il numero di ricoveri nella 39esima settimana - sottolinea l'UFSP - è diminuito rispetto a quello di sette giorni prima nonostante le dichiarazioni tardive attese.

Tale flessione si riflette anche sul numero di decessi per Covid-19: 28 contro 37 di sette giorni prima.

Nella settimana in rassegna sono stati dichiarati 252'575 test (48% PCR e 52 % test antigenici rapidi). Un numero simile a quello della settimana precedente (257'852). In tutta la Svizzera, la quota dei test PCR positivi è diminuita passando dal 7,5% della settimana precedente al 6,5% di quella in rassegna. La quota dei test antigenici rapidi risultati positivi è scesa dall'1,0 % allo 0,8 %.

Dalla metà di luglio la quota stimata della variante Delta è stata superiore al 90 %. Per questo motivo non è più classificata come variante preoccupante in Svizzera e nel Liechtenstein da metà agosto 2021.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Giuggiola83 1 mese fa su tio
non interpretiamo male, i giovani si sono ammalati di più probabilmente per questioni di contatto. non hanno sicuramente intasato le cure intense o altro, quindi lasciamoli stare.
lollo68 1 mese fa su tio
La fascia più toccata è quella tra i 10 e i 19 anni: essere positivo non vuol dire essere ricoverato in cure intensive. È già risultato che rianalizzando i tamponi oltre a chi aveva il Covid19 c'era chi aveva l'influenza A e B! Quando i tamponi saranno precisi avremo anche dati corretti.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Attivista no vax rifiuta di pagare le tasse
Dopo il sì alla Legge Covid, Daniel Trappitsch non intende versare altri contributi.
ARGOVIA
3 ore
Hanno dovuto scegliere chi ricoverare
Il primo caso alla clinica Hirslanden di Aarau, dove metà del reparto è occupato da pazienti Covid.
ARGOVIA
4 ore
Incendio in un appartamento, morta una donna
Il rogo è divampato ieri sera in una casa plurifamiliare a Döttingen. Ancora ignote le cause.
SVIZZERA
6 ore
Più divieti per i non vaccinati: «È un'opzione»
Le parole di Lukas Engelberger. E su un eventuale obbligo vaccinale: «Pericoloso per il rapporto tra Stato e cittadini»
SVIZZERA
6 ore
«Misure incoerenti. Svizzeri discriminati rispetto ai frontalieri»
Viaggi, vaccini e terze dosi. Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale sulle decisioni annunciate venerdì
SVIZZERA
6 ore
La presidenza ci mostrerà un nuovo Ignazio Cassis?
Ne è convinto l'amico Fulvio Pelli in attesa della data storica (per il Ticino) dell'8 dicembre
SVIZZERA
15 ore
Senza tampone in aeroporto? Il rientro diventa un caos
Il caso di un manager che si è trovato bloccato in Germania: per prendere un volo per Zurigo ha sborsato 520 euro.
BASILEA CITTÀ
16 ore
Fiamme in una residenza assistita: grave un 86enne
Le cause dell'incendio sono al vaglio della polizia
FRIBURGO
21 ore
Ritorna l'obbligo di mascherina nelle scuole medie
Il provvedimento scatterà lunedì e sarà in vigore fino alle vacanze di Natale
SVIZZERA
1 gior
Swiss congela i voli per Hong Kong
La decisione è stata presa a causa delle rigide misure di quarantena previste per i membri dell'equipaggio
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile