20min/Vanessa Lam
SVIZZERA
02.10.21 - 08:010
Aggiornamento : 12:31

Restrizioni alla frontiera, poche centinaia di persone testate si annunciano ai cantoni

Le nuove regole sono in vigore dallo scorso 20 settembre. In una settimana compilati 400'000 moduli d'entrata

BERNA - L'ingresso in Svizzera è attualmente possibile soltanto col certificato Covid e compilando un modulo d'entrata (a meno che si arrivi da una regione di confine o si sia in transito). È così dallo scorso 20 settembre, a seguito della decisione del Consiglio federale d'introdurre nuove restrizioni alla frontiera per evitare l'importazione del coronavirus dall'estero.

Pertanto, chi non è vaccinato o guarito dal Covid, da poco più di dieci giorni deve effettuare un test (antigenico o PCR) prima di entrare nel nostro paese. E un secondo esame tra il quarto e il settimo giorno dopo l'arrivo in Svizzera. Una misura, questa, che spingerebbe i non vaccinati a rinunciare ai viaggi all'estero.

Lo scrive oggi la NZZ, che sulla questione ha interpellato vari cantoni, che si occupano di controllare i moduli compilati proprio dalle persone che sottostanno all'obbligo di test.

Il cosiddetto modulo PLF (Passenger Locator Form), anch'esso obbligatorio dallo scorso 20 settembre, durante la prima settimana è stato compilato complessivamente da oltre 400'000 viaggiatori. È comunque ancora presto per tracciare un bilancio del provvedimento, come fa sapere un portavoce dell'Ufficio federale della sanità pubblica interpellato dalla testata zurighese.

Quattrocentomila sono tutti i moduli, quindi quelli compilati sia da vaccinati e guariti sia da testati. Soltanto quelli dei testati vengono però inoltrati alle autorità cantonali per i relativi controlli. E - sempre secondo le informazioni raccolte dalla NZZ - si tratta al momento di poche centinaia di esemplari.

Per quanto riguarda la verifica del secondo test, in genere i cantoni procedono soprattutto a campione. Ma Zugo, per esempio, effettua controlli su tutte le persone che sottostanno all'obbligo di test all'entrata in Svizzera: sinora quattro persone non si sono fatte vive e non hanno presentato il risultato del secondo esame. Nei loro confronti sarà avviata una procedura penale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
39 min
Iniziativa sulle cure infermieristiche verso l'approvazione, ecco il verdetto del popolo
Secondo le prime proiezioni il risultato è già chiaro: il "sì" avrebbe trionfato chiaramente
SVIZZERA
40 min
Sorteggio per eleggere i giudici? Niente da fare
Dai risultati dello scrutinio dei primi comuni si sta delineando un chiaro no all'iniziativa
SVIZZERA
43 min
Legge Covid-19 verso il sì, segui i risultati del voto
Anche in Ticino si sta confermando la tendenza a livello nazionale.
FOTO
SVIZZERA
53 min
Palazzo federale blindato per il voto
Misure di protezione mai viste a Berna in vista del voto odierno sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
2 ore
«La nuova variante si diffonderà presto o tardi anche in Svizzera»
Al momento Tanja Stadler non si sbilancia su un'eventuale maggior pericolosità di Omicron.
SVIZZERA
3 ore
«Venga introdotta la regola del 2G»
Nel giorno della votazione sulla Legge Covid-19, sale la pressione sulle persone non vaccinate.
SVIZZERA
4 ore
Vaccino dai cinque anni in su: «Siamo in ritardo»
In Svizzera, contrariamente all'UE, i bambini sotto i 12 anni non possono ancora vaccinarsi.
SVITTO
14 ore
Auto nel pendio, un morto
Grave incidente ieri pomeriggio a Muotathal. Due feriti e un decesso
SVIZZERA
19 ore
Noto attivista Corona-scettico finisce in cure intense con il virus
Il 66enne François de Siebenthal si è opposto pubblicamente alle disposizioni sanitarie decise dal Governo federale.
FOTO
SVIZZERA
22 ore
«Tutte le persone presenti su quell'aereo devono testarsi»
L'UFSP ha scritto un SMS a tutti i passeggeri del volo atterrato questa mattina a Zurigo e proveniente da Johannesburg.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile