Keystone
BERNA
20.09.21 - 16:030
Aggiornamento : 18:28

Berna mette la museruola ai No-Vax

La Città federale ha deciso di vietare qualsiasi manifestazione contro le misure anti-Covid-19.

La decisione è stata presa a seguito delle violenze verificatesi giovedì scorso davanti a Palazzo federale.

BERNA - La Città di Berna ha annunciato oggi che non tollererà più manifestazioni non autorizzate contro le misure anti Covid. La decisione è stata presa in seguito alle violenze verificatesi giovedì scorso a un raduno degli oppositori alle misure davanti a Palazzo federale.

 

La polizia cantonale bernese ha ricevuto l'ordine di non permettere le manifestazioni annunciate per giovedì, ha comunicato oggi il Consiglio municipale. Queste non sono infatti state autorizzate.

Gli oppositori alle misure per contrastare il coronavirus hanno lanciato l'appello a queste nuove manifestazioni sulle reti sociali. Circolano anche appelli ad una contro-manifestazione.

Oggi il Consiglio municipale di Berna ha chiesto agli organizzatori delle manifestazioni di ritirare i loro appelli. Pur riconoscendo il bisogno crescente di esprimersi su questioni politiche e sociali tramite manifestazioni, in particolare nella città federale, le autorità devono essere consultate per un'eventuale autorizzazione. Questo è l'unico modo in cui il diritto alla libertà d'espressione può essere esercitato in maniera pacifica, viene puntualizzato nella nota.

La Città di Berna aperta alla discussione - Nel suo comunicato, il municipio reitera la sua disponibilità al dialogo. Non è quindi escluso che la manifestazione di giovedì venga quindi autorizzata. Il direttore della sicurezza Reto Nause ha precisato a Keystone-ATS di aver organizzato un incontro con gli oppositori alle misure sanitarie.

«La domanda è sapere se possiamo giungere a un accordo», ha sottolineato Nause. Per quest'ultimo bisogna avere una discussione chiara e concreta. Bisogna in particolare sapere se si tratta di un raduno statico oppure di un corteo, in questo secondo caso è necessario conoscere l'itinerario, ha aggiunto.

Giovedì scorso, una manifestazione non autorizzata contro le misure anti Covid ha riunito tra le 3'000 e le 4'000 persone a Berna. Per proteggere Palazzo federale dai disordini, la polizia ha dovuto utilizzare un cannone ad acqua e far uso di proiettili di gomma e gas irritanti. Alcuni presenti hanno reagito lanciando oggetti in direzione di Palazzo federale e sparando petardi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
SVIZZERA
14 ore
La Svizzera come l'Irlanda: «Sigarette a quindici euro»
Le associazioni attive nella prevenzione suggeriscono di prendere spunto dall'esempio estero
SVIZZERA
14 ore
Manifestazioni in diverse città svizzere
Proteste contro i provvedimenti anti-Covid. Ma a Berna è sceso in piazza il fronte opposto
SVIZZERA
14 ore
La panne ha messo k.o. soprattutto i certificati esteri
Il guasto si è verificato durante alcuni lavori di manutenzione da parte dei tecnici dell'Ue
SVIZZERA
17 ore
I Verdi liberali puntano al Governo federale
Lo ha affermato il presidente Jürg Grossen nell'ambito dell'odierna assemblea dei delegati
SVIZZERA
18 ore
La Svizzera esclusa (in parte) dal turismo asiatico
Swiss non può volare a Singapore. Il motivo: non ci sono ancora abbastanza cittadini con due dosi di vaccino
SAN GALLO
18 ore
Completamente ubriaco, si addormenta in auto... in mezzo alla strada
È successo questa mattina alle cinque a San Gallo. La sua patente straniera è stata annullata
SVIZZERA
19 ore
Carrozze a prova di tifosi
Le FFS ne stanno preparando 35. Saranno usate per il trasporto dei tifosi diretti alle partite in trasferta
Glarona
21 ore
Omicidio a Netstal: trovata morta in un parcheggio una 30enne
Il presunto autore si è consegnato alla polizia in seguito all'atto
SVIZZERA
21 ore
I malati di Long-Covid in campo per convincere i non vaccinati
L’UFSP si prepara per la sua offensiva di vaccinazione e cerca persone ancora affette dagli strascichi della malattia.
SVIZZERA
21 ore
«Mille franchi in regalo a chi mi porta un cuoco per il mio ristorante»
La forte carenza di personale preoccupa il mondo della ristorazione.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile