keystone
ZURIGO
18.09.21 - 14:520
Aggiornamento : 22:01

I contrari alla misure Covid manifestano a Winterthur

A migliaia hanno protestato contro la presunta censura e la «dittatura delle vaccinazioni».

Il ministro della sanità Alain Berset è stato definito un dittatore e un diavolo. Sugli striscioni figurano anche molti messaggi religiosi e praticamente nessuno indossava una mascherina

WINTERTHUR - Diverse migliaia di oppositori alle misure di protezione contro il Covid-19 hanno partecipato nel pomeriggio a Winterthur (ZH) a una manifestazione autorizzata. La dimostrazione è stata organizzata dai "Freiheitstrychler", presenti con il loro "servizio di sicurezza".

I manifestanti, tra cui c'era molti bambini, hanno protestato contro la presunta censura e la «dittatura delle vaccinazioni». «La 'pandemia' di Coronavirus è un piano generale per l'instaurazione della dittatura digitale», era scritto su uno striscione. Un altro cartellone parlava di «apartheid» in Svizzera e su alcuni si leggeva che la politica, la scienza e i media mentono.

Il ministro della sanità Alain Berset è stato definito un dittatore e un diavolo, tra le altre cose. Sugli striscioni figurano anche molti messaggi religiosi e praticamente nessuno indossava una mascherina, come ha potuto costatare un inviato dell'agenzia di stampa Keystone-ATS sul posto. Fra gli oratori in programma figurano anche il comico Andreas Thiel o Philipp Gut, l'ex vice caporedattore di "Weltwoche".

Non si segnalano incidenti al momento, ma alcuni residenti sul percorso del corteo hanno attaccato uno striscione alla facciata di una casa con la scritta «Geimpft auch gegen rechte Scheisse» (Vaccinati anche contro la merda di destra).
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SAN GALLO
52 min
«Uccidere la propria figlia, come si può arrivare a questo?»
È un quartiere sotto choc quello che questo pomeriggio ha appreso del delitto compiuto da un padre di 54 anni.
VAUD / FRANCIA
54 min
Uccise una prostituta, ora ha deciso di ricorrere
L'uomo era stato condannato a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane donna a Sullens.
SVIZZERA
6 ore
Epidemia di femminicidi in Svizzera: «I numeri parlano da soli»
I casi registrati nel 2021 sono ormai saliti a 23, in crescita significativa rispetto allo scorso anno.
SVIZZERA
6 ore
Migranti maltrattati: «Siamo intervenuti»
Sospesi 14 addetti alla sicurezza dei centri per richiedenti asilo. Ma per la Sem «sono casi circoscritti»
SAN GALLO
7 ore
Uccide la figlia e si toglie la vita
Un 54enne e una dodicenne sono stati trovati morti in un'abitazione di Rapperswil-Jona
SVIZZERA
8 ore
«Le accuse di tortura sono false e ingiustificate»
Secondo un'indagine esterna, i diritti dei richiedenti l'asilo nei centri federali vengono generalmente rispettati.
FOTO
BERNA
9 ore
«Un brivido mi scorre lungo la schiena»
Nella notte due bambini sono morti a Leuzigen a causa di un incendio.
SVIZZERA
9 ore
Nel weekend meno di 800 casi al giorno
Sono stati effettuati 63'205 tamponi. Il 3,7% è risultato positivo al coronavirus
SVIZZERA
10 ore
Pass o no? Sciatori nella nebbia
Certificato sì o no? Berna non ha ancora deciso. E gli operatori sciistici si infervorano
SAN GALLO
11 ore
«Il Consiglio federale ha tradito il paese»
Sotto la lente delle autorità le affermazioni che un granconsigliere UDC svittese ha fatto sabato a Rapperswil-Jona
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile