Archivio Tipress
SVIZZERA
07.09.21 - 08:450

Solo il 12% della popolazione intende cambiare cassa malati: è un minimo storico

È quanto emerge da un sondaggio del portale di comparazione online bonus.ch

BERNA - Meno di un assicurato su dieci (8,4%) ha cambiato cassa malati nel 2021. E appena il 12% della popolazione prevede il passaggio a un nuovo assicuratore per il 2022. Si tratta di un minimo storico, come scrive il portale di comparazione online bonus.ch che lo scorso mese di luglio ha condotto un sondaggio a cui hanno preso parte oltre 3'160 persone da tutta la Svizzera.

La mancanza d'interesse per una nuova cassa malati sarebbe dettata dalla stima sull'aumento medio dei premi per l'anno prossimo. Un comportamento che bonus.ch definisce come «sorprendente», alla luce del fatto che «il budget di una parte delle famiglie svizzere è messo a dura prova dall'attuale crisi sanitaria».

Da due anni, l'Ufficio federale della sanità pubblica annuncia aumenti dei premi molto contenuti: lo 0,2% per il 2020 e lo 0,5% per il 2021. Sarà probabilmente così anche per il 2022. Ma queste cifre, che rappresentano soltanto una media, devono essere interpretate con prudenza, mette in guardia bonus.ch: «Di fatto, nel 2021 il 31% dei premi è in realtà aumentato di oltre il 2%, e il 21% addirittura di oltre il 3%. Tenendo conto degli estremi, le variazioni rilevate per uno stesso premio si situavano tra il -34% e il +28% rispetto al 2020».

La fedeltà record degli assicurati si spiega anche con la soddisfazione della popolazione svizzera nei confronti della propria assicurazione malattia. Quest'anno, le casse malati fanno rilevare la media più alta dal 2009 in termini di soddisfazione, con un punteggio globale di 5,07.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Berna
1 ora
Quarantena in vista, prenotazione cancellata
A soffrire particolarmente sono i comprensori sciistici che lamentano una pioggia di soggiorni annullati
SVIZZERA
11 ore
Cresce la lista nera: dentro altri quattro Paesi
La disposizione segue il rilevamento della variante Omicron nelle rispettive nazioni.
SVIZZERA
11 ore
Minaccia Omicron, il Governo si ritrova d'urgenza
Dopo l'emergenza della nuova variante e il boom di casi, domani pomeriggio saranno discussi eventuali cambi di marcia.
SVIZZERA
15 ore
«Meglio Pfizer di Moderna per gli under 30»
Lo raccomandano l'UFSP e la Commissione federale per le vaccinazioni basandosi sulle dichiarazioni di miocardite.
SVIZZERA
15 ore
«La situazione è già critica, Omicron potrebbe peggiorarla»
Gli esperti della Confederazione hanno fatto il punto sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese e non solo.
LUCERNA
16 ore
Lo spauracchio Omicron fa saltare le Universiadi
La competizione avrebbe dovuto aver luogo tra l'11 e il 21 dicembre. A Lucerna erano attesi atleti da cinquanta Paesi.
SVIZZERA
16 ore
La seconda volta di un'ecologista alla guida del Nazionale
La 34enne argoviese Irène Kälin è la nuova presidente della Camera bassa.
SVIZZERA
17 ore
Oltre 19mila contagi e 35 morti nel weekend svizzero
Salgono i pazienti Covid ricoverati in cure intense, che occupano ora il 25,4% dei posti letto.
FOTO
ARGOVIA
18 ore
Bancomat fatto esplodere e colpevoli in fuga
Altro furto a uno sportello automatico. Questa volta in canton Argovia.
FOTO
SVIZZERA
19 ore
Una bufera di neve investe la Svizzera
Temperature al ribasso e tanti disagi alla circolazione soprattutto in Svizzera tedesca.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile