Keystone
La segretaria generale Agnès Callamard.
SVIZZERA
04.09.21 - 11:550

Amnesty International celebra i 60 anni e prosegue la lotta

L'organizzazione è intenzionata a proteggere i diritti umani delle generazioni future.

BERNA - In occasione dei suoi 60 anni di fondazione, Amnesty International invita a proteggere i diritti umani delle generazioni future.

«Siamo confrontati con campagne fondate sull'idea di sovranità nazionale, populismo, il rifiuto dell'altro e dell'uguaglianza», ha ricordato oggi la segretaria generale Agnès Callamard in un suo intervento online ai quasi 250 membri, attivisti e ospiti internazionali riuniti a Berna dalla sezione svizzera, citata in un comunicato dell'organizzazione.

«Sono trascorsi sessant'anni, ma nessuno ha potuto farci tacere. Continuiamo a lottare senza concessioni per le persone perseguitate a causa delle loro opinioni, della loro origine e del loro sesso - come oggi in Afghanistan», ha dal canto suo affermato la segretaria generale della sezione svizzera di Amnesty International (AI), Alexandra Karle.

Lotta per la libertà d'espressione - In numerosi Paesi, gli attacchi contro i militanti dei diritti umani, la repressione violenta di manifestazioni pacifiche, la sorveglianza e le persecuzioni contro gli oppositori ai governi privano le popolazioni dell'esercizio dei loro diritti fondamentali.

La lotta per la libertà d'espressione e di riunione è quindi uno dei compiti più urgenti della nostra organizzazione, sottolinea AI.

Nel corso di una tavola rotonda, esperti dei diritti umani hanno discusso dei mezzi e delle possibilità per rafforzare il movimento mondiale in favore della tutela di questi diritti.

Guadalupe Marengo, direttrice del programma per i difensori dei diritti umani di Amnesty International, ha lanciato un appello: «Dobbiamo sederci allo stesso tavolo con i movimenti sociali per i diritti umani che si stanno formando in tutto il mondo e sostenerli nelle loro coraggiose richieste di cambiamento».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
NEUCHÂTEL
57 min
Pugnalò due volte la ex, condannato a quattro anni e mezzo di prigione
L'imputato è stato ritenuto colpevole di tentato omicidio. Il giudice: «Il rischio di conseguenze mortali era elevato».
SVIZZERA
4 ore
«Genero biglietti per il treno gratis, come e quando voglio»
Sfruttando una falla nel sistema informatico delle FFS, un 16enne è riuscito a ottenere diversi biglietti senza pagarli.
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
6 ore
King Roger ora ha anche un tram tutto suo
A Basilea è entrato in funzione un convoglio dedicato al campione della racchetta.
SVIZZERA
7 ore
Covid-19: altri 1288 casi e 36 ricoveri in Svizzera
Ieri erano stati registrati 1478 contagi e 13 ospedalizzazioni. Una settimana fa rispettivamente 952 e 22.
NEUCHÂTEL
10 ore
Focolaio Covid in casa anziani, nonostante il vaccino
Su 31 residenti, 22 sono stati contagiati. E questo nonostante una copertura vaccinale del 91% fra gli ospiti.
CANTONE/ SVIZZERA
11 ore
Più sicurezza nelle gallerie (non soltanto nel San Gottardo)
A seguito dell'incidente del 24 ottobre 2001, è scattato un programma da 1,6 miliardi per rendere più sicuri i tunnel
SVIZZERA
14 ore
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
23 ore
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
1 gior
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
VALLESE
1 gior
Il ticket per famiglie che non vale per le famiglie arcobaleno
L'esperienza di due papà dai Paesi Bassi agli impianti di risalita dell'Aletsch Arena, in Vallese
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile