Immobili
Veicoli
Screenshot Youtube / Kanton Bern
Stephan Jakob, direttore delle cure intense all'Inselspital di Berna.
BERNA
03.09.21 - 15:580

All'Inselspital la situazione è critica: cure intense quasi piene, tutti i pazienti Covid non sono vaccinati

Lo dice il responsabile del reparto Stephan Jakob. Le autorità invitano la popolazione a farsi vaccinare

BERNA - L'unità di terapia intensiva dell'Inselspital di Berna è praticamente piena: il 95% dei posti letto è occupato (27 posti su 28), come ha fatto sapere oggi il direttore del reparto, Stephan Jakob, nell'ambito di un incontro informativo sulla situazione epidemiologica nel Canton Berna. I pazienti Covid sono sette, tutti non vaccinati.

Tra le persone attualmente ricoverate in cure intense per Covid, si contano anche due pazienti con meno di quarant'anni e due donne incinte. «Hanno un decorso grave della malattia» ha aggiunto Jakob, spiegando inoltre che la mortalità è del 20%. «Chi sopravvive soffre invece spesso di Long Covid e presenta sintomi anche dopo un anno».

Nell'ospedale bernese la situazione è preoccupante, come ha sottolineato ancora il direttore delle cure intense. Anche considerando che in media i pazienti Covid restano ricoverati per nove giorni. «Abbiamo bisogno di personale aggiuntivo, diversi interventi devono essere rimandati». E Jakob ribadisce: «Le cure intense non possono mai essere occupate al 100%».

Il direttore della sanità bernese, Pierre Alain Schnegg, ha osservato che nel cantone la situazione epidemiologica è peggiorata. «Ma vediamo anche che il 90% dei ricoveri ospedalieri riguarda persone non vaccinate». L'invito alla popolazione è dunque di farsi vaccinare: «Ogni vaccinazione conta».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
55 min
Cade, si ferisce e blocca il traffico ferroviario (con la moto)
Un motociclista di 23 anni ha subito gravi ferite a una gamba nell'incidente avvenuto ieri sera a Davos.
SVIZZERA
4 ore
Vaiolo delle scimmie, già fatte le prove per una pandemia
L’esercitazione, messa in atto alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco del 2021, ha insospettito molte persone.
GRIGIONI
4 ore
Seimila sigarette nascoste un po' ovunque nel camper
Sono state trovate dai doganieri durante un controllo al valico di Martina.
SVIZZERA
4 ore
I miliardi della Banca invece del portafoglio dei lavoratori
L'iniziativa popolare "sulla BNS" è stata lanciata oggi da sindacati, PS e altre associazioni di sinistra.
ZURIGO
5 ore
Lavoro: uno svizzero su due è insoddisfatto
Uno su cinque, invece, punta a cambiare posizione entro l'anno.
SAN GALLO
20 ore
Cerca di sfuggire al ricovero, cade dal tetto e muore
Un 35enne con problemi psichici ha perso la vita questo pomeriggio ad Altstätten.
LOSANNA
20 ore
Il dottorato svizzero di Mussolini fa discutere
Venne conferito nel 1937 al Duce. Oggi una petizione chiede di revocarlo
SVIZZERA
20 ore
Cassis a Davos con la mente rivolta a Lugano
Il presidente della Confederazione ha aperto ufficialmente il WEF parlando della situazione geopolitica mondiale.
SVIZZERA
1 gior
Ricola «inganna i consumatori» secondo una consumatrice
Una donna dell'Illinois ha chiesto un risarcimento milionario accusando l'azienda di pubblicità ingannevole
SVIZZERA
1 gior
La quarta dose presto realtà
Da oggi la Confederazione consiglia una nuova vaccinazione «alle persone con un sistema immunitario indebolito».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile