20min/Christian Bonzon
SVIZZERA
03.09.21 - 12:000

Naturalizzazione agevolata, partner registrati discriminati

La decisione del TAF relativa un avvocato russo compagno di un cittadino svizzero

SAN GALLO - Il Tribunale amministrativo federale (TAF) ritiene discriminatorio il fatto che gli omosessuali non possano beneficiare di una naturalizzazione agevolata perché non possono sposarsi. Tuttavia soltanto una modifica della legge può eliminare questa violazione del diritto internazionale.

Concretamente, l'interessato, un avvocato russo giunto in Svizzera nel 2011 ha concluso un'unione domestica registrata nel 2015 con un cittadino svizzero. Nel 2018 ha deposto una richiesta di naturalizzazione agevolata presso la Segreteria di Stato della migrazione (SEM), ha indicato il TAF in una decisione pubblicata oggi.

La SEM non è entrata in materia perché la legge sulla nazionalità prevede la naturalizzazione agevolata soltanto per le coppie sposate e non in caso di unione registrata. Il cittadino russo ha presentato ricorso di fronte al TAF, sostenendo che in qualità di partner registrato fosse discriminato in confronto a una persona sposata. Di conseguenza, era vittima di una violazione della Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU) e del Patto II dell'ONU.

Danno giudicato benigno - Il TAF conferma che c'è stata discriminazione. Ma, come la SEM, ha sottolineato che il ricorrente potrebbe facilmente chiedere la naturalizzazione ordinaria. Poiché il danno è stato considerato minore, i giudici di San Gallo hanno deciso di non annullare la decisione della Segreteria di Stato, hanno tuttavia esentato la persona interessata da tutte le spese procedurali.

Se il nuovo regolamento "matrimonio per tutti" sarà accettato in votazione popolare il prossimo 26 settembre, questa discriminazione contro i partner registrati cadrà.

La decisione del TAF non è definitiva e può essere appellata al Tribunale federale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Attivista no vax rifiuta di pagare le tasse
Dopo il sì alla Legge Covid, Daniel Trappitsch non intende versare altri contributi.
ARGOVIA
4 ore
Hanno dovuto scegliere chi ricoverare
Il primo caso alla clinica Hirslanden di Aarau, dove metà del reparto è occupato da pazienti Covid.
ARGOVIA
4 ore
Incendio in un appartamento, morta una donna
Il rogo è divampato ieri sera in una casa plurifamiliare a Döttingen. Ancora ignote le cause.
SVIZZERA
7 ore
Più divieti per i non vaccinati: «È un'opzione»
Le parole di Lukas Engelberger. E su un eventuale obbligo vaccinale: «Pericoloso per il rapporto tra Stato e cittadini»
SVIZZERA
7 ore
«Misure incoerenti. Svizzeri discriminati rispetto ai frontalieri»
Viaggi, vaccini e terze dosi. Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale sulle decisioni annunciate venerdì
SVIZZERA
7 ore
La presidenza ci mostrerà un nuovo Ignazio Cassis?
Ne è convinto l'amico Fulvio Pelli in attesa della data storica (per il Ticino) dell'8 dicembre
SVIZZERA
15 ore
Senza tampone in aeroporto? Il rientro diventa un caos
Il caso di un manager che si è trovato bloccato in Germania: per prendere un volo per Zurigo ha sborsato 520 euro.
BASILEA CITTÀ
17 ore
Fiamme in una residenza assistita: grave un 86enne
Le cause dell'incendio sono al vaglio della polizia
FRIBURGO
22 ore
Ritorna l'obbligo di mascherina nelle scuole medie
Il provvedimento scatterà lunedì e sarà in vigore fino alle vacanze di Natale
SVIZZERA
1 gior
Swiss congela i voli per Hong Kong
La decisione è stata presa a causa delle rigide misure di quarantena previste per i membri dell'equipaggio
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile