Depositphotos (AntonioGuillemF)
Lo stipendio attuale non soddisfa più di un quarto dei salariati svizzeri.
SVIZZERA
02.09.21 - 08:130

Lavoratori insoddisfatti della retribuzione: sono oltre uno su quattro

Per cambiare lavoro l'aumento deve essere superiore al 10%.

Il sondaggio di Indeed mette in rilievo l'importanza di essere pagati "equamente" rispetto al resto dell'organico.

ZURIGO - Oltre un lavoratore su quattro in Svizzera non è soddisfatto della retribuzione. Tuttavia, secondo un sondaggio del portale di offerte di lavoro Indeed, la stragrande maggioranza cambierebbe occupazione solo se lo stipendio aumentasse di più del 10%.

In media gli oltre 1000 intervistati considerano l'opzione di cambiare lavoro solo con un aumento del salario di almeno l'11%, secondo il sondaggio pubblicato oggi.

Una percentuale non trascurabile si aspetta una paga più consistente in caso di cambiamento di posto di lavoro. Il 22% ha indicato una fascia compresa tra il 21% e il 30% di stipendio in più, e un altro 17% prenderebbe in considerazione di cambiare lavoro solo se ricevesse un aumento di oltre il 31%.

L'importanza di una retribuzione equa - Il 27% degli intervistati si è detto insoddisfatto del proprio stipendio attuale. Ancora più importante viene giudicato il fatto di essere pagati "equamente" rispetto al resto dell'organico: il 92% degli intervistati ha manifestato questa opinione. «Una struttura salariale incoerente può portare a molto risentimento tra i dipendenti», indica Indeed.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRIBURGO
4 ore
Ritorna l'obbligo di mascherina nelle scuole medie
Il provvedimento scatterà lunedì e sarà in vigore fino alle vacanze di Natale
SVIZZERA
8 ore
Swiss congela i voli per Hong Kong
La decisione è stata presa a causa delle rigide misure di quarantena previste per i membri dell'equipaggio
SVIZZERA
9 ore
Unia: «Si riduca l'orario di lavoro per tutti, referendum se aumenta l'età pensionabile»
Ecco cosa è emerso dall'assemblea dei delegati del sindacato, oggi a Berna
SVIZZERA
11 ore
«Misure tardive, andiamo verso una catastrofe»
L'infettivologo Andreas Widmer, presidente di Swissnoso: «Servono più restrizioni per i non vaccinati»
SVIZZERA
12 ore
«Senza una proposta della Svizzera, non ci sarà mai un piano B»
Un pacchetto bilaterale con l'Ue? Parla l'esperto Nicolas Levrat: «Berna sa che esistono alternative all'accordo quadro»
SVIZZERA
13 ore
«Diffondono il virus senza rendersene conto»
L'epidemiologa Susi Kriemler suggerisce la via dei test regolari per tracciare e contenere i contagi tra i giovanissimi
SVIZZERA
1 gior
«La gente rischia di perdere la fiducia»
Ospedali al limite, trasporto pubblico in difficoltà. I sociologi sono preoccupati per l'impatto sull'opinione pubblica
Ginevra
1 gior
Crivella di colpi l'amico, condannato a 16 anni
I fatti risalgono al 2016, quando un 42enne in seguito a un alterco aveva giustiziato un uomo in una sala da tè
SVIZZERA
1 gior
Nuove misure anti-Covid: la soddisfazione di bar e club
Il Consiglio federale «ci ha ascoltati» si legge in un comunicato, che parla di «segnale importante» per il settore
SVIZZERA
1 gior
Ecco le nuove misure decise dal governo
Nuove restrizioni contro il Covid: è iniziata la conferenza stampa da Palazzo Federale. Segui la diretta
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile