Oskar Moyano
TURGOVIA
31.08.21 - 12:400

Non c'è posto negli ospedali, open air di Frauenfeld annullato

Gli organizzatori comprendono la decisione delle autorità, ma invitano la popolazione a farsi vaccinare

FRAUENFELD - L'open air di Frauenfeld (TG), che avrebbe dovuto tenersi in forma ridotta dal 14 al 18 settembre, è stato annullato a causa del coronavirus. Il canton Turgovia ha infatti revocato l'autorizzazione a causa della mancanza di capacità negli ospedali.

Il festival di musica hip hop, in formato ridotto rispetto agli anni scorsi, avrebbe potuto accogliere fino a 20'000 persone. «Sosteniamo la decisione delle autorità», hanno indicato oggi gli organizzatori. Senza nascondere la delusione ammettono che la cancellazione avrebbe potuto essere evitata e lanciano un appello al pubblico: «Per favore, comportatevi di conseguenza o fatevi vaccinare in modo che un po' di normalità possa finalmente tornare, e non solo nel settore culturale».

Il cantone giustifica la revoca dell'autorizzazione con la situazione sanitaria attuale. A causa dell'aumento rapido del numero di casi e delle ospedalizzazioni, «lo svolgimento dell'evento a metà settembre non sarebbe stato responsabile».

Emergenze e cure intense - A ogni edizione dell'open air, tra le quindici e le venti persone vengono ammesse ogni giorno in ospedale per emergenze. Di cui tre o quattro devono essere trasferite in cure intense, ricorda il governo.

Per questo motivo, negli ultimi anni l'ospedale di Frauenfeld ha aumentato il personale infermieristico durante il festival. Nella situazione attuale questo non è possibile.

I limiti del reparto cure intense sono infatti già stati raggiunti a causa delle cure che necessitano i pazienti infetti dal Covid-19, sottolinea l'esecutivo. Proprio la scorsa domenica, il canton Turgovia aveva annunciato il trasferimento di alcuni pazienti in ospedali fuori cantone a causa della carenza di letti liberi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVITTO
2 ore
Auto nel pendio, un morto
Grave incidente ieri pomeriggio a Muotathal. Due feriti e un decesso
SVIZZERA
8 ore
Noto attivista Corona-scettico finisce in cure intense con il virus
Il 66enne François de Siebenthal si è opposto pubblicamente alle disposizioni sanitarie decise dal Governo federale.
FOTO
SVIZZERA
10 ore
«Tutte le persone presenti su quell'aereo devono testarsi»
L'UFSP ha scritto un SMS a tutti i passeggeri del volo atterrato questa mattina a Zurigo e proveniente da Johannesburg.
SVIZZERA
11 ore
Nuove Covid-restrizioni a Neuchâtel e San Gallo
Nel cantone romando scatta l'obbligo di mascherina in musei, cinema e chiese. Fortemente raccomandato il telelavoro.
SVIZZERA
12 ore
Licenziati cinque militari no-vax
Facevano parte del Comando forze speciali e senza vaccino non avrebbero potuto effettuare missioni all'estero.
FOTO
ARGOVIA
13 ore
Con il 2.6 per mille combina un disastro
Ieri sera a Mellingen, una 37enne si è messa alla guida della sua automobile completamente ubriaca. Pessima idea.
SVIZZERA
14 ore
La selezione dei pazienti? «È eticamente devastante»
Con le terapie intensive che si riempiono presto i medici dovranno di nuovo effettuare il tanto temuto "triage".
SVIZZERA
17 ore
L'industria degli eventi si prepara alle restrizioni
La regola delle 2G piace alle discoteche. A Zurigo un concerto punk-rock aggiunge il requisito del test antigenico
ZURIGO
1 gior
Quanto è pericolosa Omicron?
Potrebbe essere peggiore della già temibile delta. La parola agli esperti
SVIZZERA
1 gior
Omicron, chiudono i voli diretti con l'Africa australe
La decisione comunicata in serata, dopo l'emergenza della nuova variante, è valida a partire dalle ore 20 di oggi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile