Tipress (archivio)
SVIZZERA
30.08.21 - 09:220

I centri fitness dicono no all'obbligo del Certificato Covid

La FSCFS prevede, in caso la proposta di Berna venga accolta, una perdita delle entrate pari al 40%.

Secondo l'associazione di categoria, senza nuovi aiuti da parte del Governo, le conseguenze sarebbero rovinose.

BERNA - La Federazione svizzera dei centri di fitness e di salute (FSCFS) è contraria all'obbligo del certificato Covid. Le proposte messe in consultazione mercoledì dal Consiglio federale sono lacunose e le conseguenze finanziarie richiederebbero nuove indennità per casi di rigore.

Ci si può aspettare una perdita delle entrate del 40%, ha indicato la federazione ieri in un comunicato. Secondo il suo ultimo rapporto, il settore ha realizzato un fatturato di 1,4 miliardi di franchi nel 2020, il che significa una perdita di 560 milioni di franchi.

La FSCFS teme una voragine finanziaria: il periodo da marzo 2020 all'estate del 2021 è stato segnato da una perdita del giro di affari tra il 20 e il 50%, a seconda delle imprese. I costi fissi non possono più essere coperti.

Con l'obbligo del certificato Covid, il fatturato diminuirebbe di un ulteriore 20-40%, poiché i clienti non vaccinati non potrebbero più allenarsi, quindi rescinderebbero e non rinnoverebbero i loro contratti, avverte la federazione.

Questo comporterebbe il fallimento delle aziende, che potrebbe essere evitato solo con un immediato sostegno pubblico sotto forma di contributi a fondo perduto per i costi non coperti, aggiunge. Come misura immediata, occorrerebbe fornire un sostegno di liquidità - cioè ristabilire i prestiti Covid-19. Questi sarebbero poi compensati da contributi a fondo perduto per i costi fissi non coperti, chiede la federazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Berset vuole fare un "regalo" ai non vaccinati
Certificato di un anno per i guariti. E test sierologici parificati ai molecolari. La proposta è sul tavolo, ma...
SVIZZERA
8 ore
Caso Mozambico, Credit Suisse alla cassa
L'Istituto elvetico pagherà circa 475 milioni alle autorità americane e britanniche.
SVIZZERA
10 ore
«Sul turismo degli acquisti abbiamo sbagliato»
Berna ha ammesso «parziali carenze» nella gestione delle multe all'inizio della pandemia.
SVIZZERA
13 ore
Vaccino di buon mattino? Potrebbe essere più efficace
Lo dimostra un recente studio condotto dall'Università di Ginevra.
BERNA
13 ore
Alpinista morto sulla Jungfrau
È finito in un crepaccio: il corpo è stato trovato a una profondità di circa 27 metri
SVIZZERA
16 ore
Certificato sulle piste: «Non è l'associazione di categoria che decide»
«È presuntuoso dire già che non ci sarà un obbligo di Covid-pass sulle piste. Sarà il Consiglio federale a decidere».
SVIZZERA
16 ore
Positivi in forte aumento, decessi e ricoveri in calo
Stando all'aggiornamento dell'UFSP, sono due i nuovi decessi avvenuti a causa di un decorso infelice della malattia.
SVIZZERA
16 ore
In Svizzera si scierà senza certificato Covid
Lo ha deciso l'associazione di categoria degli impianti. Sulle funivie sarà invece obbligatoria la mascherina
SVIZZERA
17 ore
Berna autorizza una manifestazione contro il certificato Covid
I promotori si sono impegnati a rispettare un piano di sicurezza. E sconsigliano di prendere parte a proteste abusive
SVIZZERA
18 ore
I ghiacciai perdono ancora terreno, nonostante la neve e l'estate fresca
Nel 2021 hanno perso l'1% del loro volume, come rilevato dall'Accademia svizzera di scienze naturali
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile