Keystone
SVIZZERA
22.08.21 - 23:020

La Svizzera vuole «un ruolo attivo» nella crisi afghana

Il consigliere federale Ignazio Cassis vorrebbe promuovere un vertice su suolo elvetico.

Il meeting sarebbe incentrato sulla fornitura di aiuti umanitari e sulla creazione di un corridoio umanitario fuori dall'Afghanistan.

BERNA - La Svizzera è conosciuta e apprezzata per il suo ruolo di mediatrice. Recentemente Ginevra aveva accolto i presidenti di Russia e USA - Vladimir Putin e Joe Biden - che nella città di Calvino avevano provato a ricucire un rapporto ormai teso e logoro. Il nostro Paese ha poi, da tempo, un ruolo d'intermediario molto importante nella crisi tra Stati Uniti e Iran. Carte - riconosciute e apprezzate a livello globale - che il ministro degli esteri Ignazio Cassis - secondo quanto anticipato dalla NZZ am Sonntag odierna - vorrebbe utilizzare per organizzare un vertice sull'Afghanistan in Svizzera.

Il domenicale zurighese, che cita «fonti informate», precisa infatti che Cassis avrebbe dato mandato alla Segretaria di Stato Livia Leu di «esaminare le possibilità» di tenere un meeting su suolo elvetico e quale contributo esso possa dare alla risoluzione dell'attuale stato di crisi vissuto nel Paese asiatico da poco tornato in mani talebane.

Le riunioni in Svizzera potrebbero ad esempio venir incentrate sulla fornitura di aiuti umanitari e sulla creazione di un corridoio umanitario fuori dall'Afghanistan. I colloqui tra talebani e gli ex membri del Governo stanno comunque continuando. «Siamo intenzionati a giocare un ruolo attivo», ha precisato al domenicale un portavoce del DFAE, ricordando che la Svizzera ha già contatti con tutti gli attori coinvolti.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZUGO
28 min
Sorpasso fatale per un motociclista
L'uomo si è scontrato contro un furgone e un'auto che circolavano nel senso opposto.
SVIZZERA
4 ore
In Svizzera 3'297 contagi in settantadue ore
Nel corso del weekend si è reso necessario il ricovero per 49 pazienti Covid. Sono stati registrati quindici decessi
SVIZZERA
4 ore
Chi ha detto che gli over 55 se la passano male?
Il tasso di occupazione aumenta. E anche il riconoscimento professionale. Lo dice uno studio di Swisslife.
SVIZZERA
5 ore
«Il Tribunale federale non è un casinò»
Un comitato partitico prende la parola contro l'Iniziativa sulla giustizia in votazione il prossimo 28 novembre
SVIZZERA
6 ore
La pandemia aggrava la situazione economica dei media
La pubblicità è in calo anche nell'online, per la prima volta dal 2014
SVIZZERA
6 ore
La luce in fondo al Covid? Ci sono cinque "se"
Il capo della Conferenza dei direttori sanitari Engelberger è ottimista. Ma restano dei punti di domanda
SVIZZERA
8 ore
Quattro aziende su cinque hanno lo stesso problema
In Svizzera la crisi delle materie prime è già "pandemica", secondo Economiesuisse. «I prezzi aumenteranno»
VALLESE
8 ore
Collisione fatale sul passo della Novena
Questo sabato un centauro 26enne ha perso la vita dopo che un'auto ha sconfinato nella sua carreggiata, colpendolo
SVIZZERA
10 ore
La manifestazione no-Pass di Berna, due giorni dopo
Tre cose degne di nota dalla moto di piazza di sabato, fra chi (e quanti) c'erano e una polemica che riguarda la polizia
SVIZZERA
20 ore
«Il contact tracing è nel caos»
Col calo delle temperature, i contagi tornano ad aumentare. Ora è fondamentale individuare i luoghi di contagio
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile