Archivio Depositphotos
SVIZZERA
12.08.21 - 14:090

Sempre più olio d'oliva attraversa le frontiere

L'importazione è in aumento: nel 2020 sono state portate in Svizzera 19'090 tonnellate

BERNA - Olio di oliva sempre più presente nelle cucine svizzere: nel 2020 sono state importate 19'090 tonnellate, con una progressione di un quarto rispetto all'anno precedente. La crescita è chiaramente di lungo periodo: nel 2000 l'import era infatti di 7'847 tonnellate, come emerge dai dati pubblicati oggi dall'Amministrazione federale delle dogane (AFD).

I principali paesi fornitori sono l'Italia, con una quota della metà, e la Spagna, all'origine di un terzo dei prodotti. Al terzo posto figura la Grecia. Il prezzo medio al chilogrammo è - per le tre nazioni - rispettivamente di 6,10 franchi, 3,60 franchi e 6,30 franchi. Il costo è rimasto sostanzialmente stabile negli anni, malgrado una certa volatilità causata dal corso dell'euro.

In termini di valore quello di oliva è il principale olio importato, per complessivi 102 milioni di franchi nel 2020. A livello di quantità domina però l'olio di girasole, con 44'970 tonnellate, che è decisamente meno caro (1,30 franchi al chilo).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 ore
Keller-Sutter: «Il 2G è il prossimo possibile passo»
Un obbligo vaccinale, anche solo per determinate categorie, non viene invece preso in considerazione.
SVIZZERA
4 ore
Cosa abbiamo chiesto a Google nel 2021?
Il colosso del Web ha pubblicato le classifiche dei termini più ricercati dell'anno in Svizzera.
GINEVRA
5 ore
Il cane poliziotto salva un anziano nel bosco
L'uomo è stato rinvenuto in stato di ipotermia, ma cosciente.
ZURIGO 
6 ore
Il Presidente di Credit Suisse ha violato l'obbligo di quarantena
Doveva restare a casa, invece è volato con un jet privato nella penisola iberica.
BERNA
7 ore
Morto per aver usato il telefonino durante il volo
Il SISI ha chiarito le circostanze che hanno portato allo schianto un esperto pilota di alianti, nel 2016.
SVIZZERA
7 ore
Morto l'ex presidente di Novartis e UBS Alex Krauer
Era stato pure uno degli artefici della fusione tra Ciba-Geigy e Sandoz.
SVIZZERA
10 ore
Il ministro meno amato? «Preferisco restare fedele alle mie idee»
Dopo il discorso tenuto per l'elezione alla presidenza della Confederazione, Cassis ha incontrato i media.
ZURIGO
10 ore
Shopping da record a Natale, nonostante il Covid
Gli svizzeri spenderanno oltre 300 franchi a testa per i regali.
VAUD
10 ore
Si ubriaca con le allieve e ci dorme assieme. Addio insegnamento
Per l'Alta Corte il funzionario pubblico «non è più degno di rimanere in carica».
BERNA
10 ore
Secondo pilastro, primo sì alla riforma
Per la maggioranza del Consiglio nazionale l'abbassamento di 0,8 punti dell'aliquota di conversione è indispensabile
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile