Immobili
Veicoli
tipress (archivio)
BERNA
10.08.21 - 08:310
Aggiornamento : 09:03

Il sindacato insegnanti contro l'obbligo di vaccinazione

Diverso il discorso relativo ai test: «Utile a evitare quarantene di massa»

Infine sulla mascherina: «Misura indicativa, ma a questa età la mimica è importante»

BERNA - Il Sindacato degli insegnanti romandi (SER) sostiene chiaramente i test salivari sistematici nelle scuole per lottare contro la diffusione del coronavirus, mentre si oppone a un obbligo di vaccinazione dei docenti.

«Nessun altro mestiere è sottoposto a un simile obbligo e non c'è nessun motivo per cui gli insegnanti dovrebbero essere l'eccezione», afferma il presidente del SER Samuel Rohrbach in un'intervista pubblicata oggi da "La Liberté" e i suoi giornali partner. «Il personale scolastico dovrebbe essere invitato a farsi vaccinare, niente più».

Rohrbach è invece favorevole ai test di massa nelle scuole: «Questa strategia permette di scoprire rapidamente un'infezione ed evitare la messa in quarantena di un'intera classe».

Egli respinge le critiche secondo cui la procedura è complicata e costosa tenuto conto del basso numero di casi positivi accertati. «L'ho vissuto nelle mie classi: il test è effettuato velocemente e non ostacola l'insegnamento». Rohrbach ammette tuttavia che la parte amministrativa «richiede un po' di tempo», ma è per il bene comune.

Considerando l'attuale situazione epidemiologica, egli ritiene che indossare una mascherina sia «una misura indicata». «Il virus è molto diffuso tra gli adolescenti», afferma il presidente del SER. La mascherina rappresenta però un ostacolo alla comunicazione tra gli allievi più piccoli: «A questa età la mimica è molto importante».

Inoltre Rohrbach chiede l'installazione di apparecchi per la misurazione del CO2 nelle aule scolastiche. Essi «indicano quando è necessario aprire le finestre per arieggiare».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Attualità
1 ora
Gli svizzeri chiedono di tagliare l'imposta sulla benzina
È quanto emerge da un sondaggio rappresentativo di 20 minuti e Tamedia. Un gruppo di lavoro sta cercando soluzioni
ZURIGO
2 ore
Gli agenti hanno raggiunto l'uomo esagitato sulla gru
I servizi di emergenza sono riusciti a recuperare il forsennato sulla gru di un cantiere di Zurigo
SVIZZERA
3 ore
Sempre più svizzeri faticano ad arrivare a fine mese
Caritas chiede aiuti statali più sostanziosi per i nuclei familiari fragili.
SVIZZERA
3 ore
Mountain bike: «Il casco da solo non basta»
In Svizzera, ogni anno, 400 bikers si feriscono gravemente e quattro-cinque persone perdono la vita.
SVIZZERA
5 ore
Criminali espulsi dalla Svizzera? Oltre il 40% resta
Sono molti i rinvii revocati dal Ministero pubblico o dai giudici.
SVIZZERA
7 ore
Uno svizzero su tre non intende donare gli organi
Con la nuova legge sui trapianti, saranno tutti donatori. Il 36% dei cittadini vuole dichiarare di rifiutare l'espianto
SVIZZERA
17 ore
Dalla fine di maggio, più posti per gli ucraini
Per sette mesi saranno disponibili 250 alloggi in più nell'ex ospedale di Flawil
ARGOVIA
18 ore
Stessa sorte per aggressore e aggredito
La sparatoria avvenuta il 30 ottobre 2020 dopo un tentato furto a un negozio d'armi di Wallbach è a un punto di svolta.
VALLESE
19 ore
Ha sbranato 28 animali: ordinato l'abbattimento di un lupo
L'animale si aggira nell'Alto Vallese, fra i comuni di Ergisch e Unterbäch.
ZURIGO
20 ore
Nessuna bomba all'aeroporto di Zurigo
Nel velivolo di Helvetic Airways non è stato trovato nulla di sospetto.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile