tipress (Archivio)
BERNA
09.08.21 - 09:000

Allievi segnati dalla pandemia

Secondo alcuni esperti, le capacità post-pandemia degli scolari devono essere verificate.

La previsione? Molti studenti delle scuole elementari mostreranno deficit di lettura pronunciati a causa delle mancate opportunità di apprendimento e di pratica regolare.

BERNA - La pandemia ha lasciato tracce negli allievi. Per questo Elsbeth Stern, professoressa di psicologia cognitiva al Politecnico di Zurigo, chiede che vengano effettuati dei test per determinare l'entità dei deficit scolastici dei bambini.

Gli alunni hanno perso molto a causa della pandemia. In un'intervista pubblicata oggi sul Tages-Anzeiger, Stern, che studia i processi di apprendimento, prevede che molti allievi delle scuole elementari mostreranno quest'anno deficit di lettura pronunciati a causa delle mancate opportunità di apprendimento e di pratica regolare. Oltre alla lettura, le lacune si faranno sentire anche in matematica. Per questo la professoressa raccomanda di testare le capacità dei ragazzi ora e stabilire un quadro chiaro dell'entità dei deficit.

Stern ritiene che sia «incredibilmente importante» sapere ciò che i bambini sono realmente in grado di fare. Gli insegnanti hanno bisogno di strumenti di valutazione per identificare le carenze e compensare le differenze nelle classi, ha detto la ricercatrice.

I genitori con un reddito più alto e una migliore istruzione sono stati in grado di sostenere meglio l'apprendimento dei loro figli a casa rispetto ai genitori che, per esempio, non parlano la lingua nazionale. È quindi estremamente importante che vengano offerti a tutti i bambini corsi gratuiti per colmare le disparità.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
34 min
Il cane poliziotto salva un anziano nel bosco
L'uomo è stato rinvenuto in stato di ipotermia, ma cosciente.
ZURIGO 
1 ora
Il Presidente di Credit Suisse ha violato l'obbligo di quarantena
Doveva restare a casa, invece è volato con un jet privato nella penisola iberica.
BERNA
2 ore
Morto per aver usato il telefonino durante il volo
Il SISI ha chiarito le circostanze che hanno portato allo schianto un esperto pilota di alianti, nel 2016.
SVIZZERA
2 ore
Morto l'ex presidente di Novartis e UBS Alex Krauer
Era stato pure uno degli artefici della fusione tra Ciba-Geigy e Sandoz.
SVIZZERA
5 ore
Il ministro meno amato? «Preferisco restare fedele alle mie idee»
Dopo il discorso tenuto per l'elezione alla presidenza della Confederazione, Cassis ha incontrato i media.
ZURIGO
5 ore
Shopping da record a Natale, nonostante il Covid
Gli svizzeri spenderanno oltre 300 franchi a testa per i regali.
VAUD
5 ore
Si ubriaca con le allieve e ci dorme assieme. Addio insegnamento
Per l'Alta Corte il funzionario pubblico «non è più degno di rimanere in carica».
BERNA
5 ore
Secondo pilastro, primo sì alla riforma
Per la maggioranza del Consiglio nazionale l'abbassamento di 0,8 punti dell'aliquota di conversione è indispensabile
SVIZZERA
7 ore
Covid, 12'598 nuovi casi in Svizzera
I morti legati alla pandemia salgono a quota 11'326. Negli ospedali sono stati registrati 113 nuovi ricoveri
SVIZZERA
7 ore
«Non lasciamoci dividere»
Il neo presidente della Confederazione ha incentrato il suo discorso sulla pandemia: «La crisi avrà una fine».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile