Archivio Depositphotos
SVIZZERA
29.07.21 - 13:000

Abitazione acquistata col secondo pilastro? La si può dare in affitto

Lo ha stabilito il Tribunale federale, occupandosi del caso di una donna che dapprima ci aveva vissuto per tredici anni

LOSANNA - Dopo aver occupato per anni un appartamento acquisito grazie al ritiro anticipato di parte del secondo pilastro è possibile darlo in affitto. Lo ha stabilito il Tribunale federale (TF) respingendo il ricorso di una cassa pensioni che chiedeva la restituzione del finanziamento.

Secondo la legge sulla previdenza professionale (LPP) «il rimborso del prelievo anticipato è obbligatorio, qualora la proprietà dell'abitazione sia alienata» oppure in caso di «conferimento di diritti economicamente equivalenti a un'alienazione sulla proprietà dell'abitazione».

In una sentenza pubblicata oggi, la Corte suprema nota che l'interpretazione della LPP non permette di affermare che una locazione sarebbe equivalente a una vendita. Inoltre in questo caso la persona assicurata con la previdenza professionale ha vissuto nell'appartamento per tredici anni e ha quindi ottenuto a buon diritto un anticipo della sua pensione.

Il prelievo anticipato di parte degli averi di cassa pensione sarebbe stato contrario ai fini della previdenza professionale se fosse stato fatto fin dall'inizio a fini d'investimento, sottolineano i giudici dell'alta corte federale con sede a Losanna.

In considerazione dello scopo di questo regolamento si deve quindi garantire che i fondi investiti nell'appartamento siano utilizzati per scopi pensionistici. Affittando il suo appartamento a tempo indeterminato con un termine di preavviso di tre mesi, la persona assicurata ha mantenuto il controllo della sua proprietà e si è riservata il diritto di rioccuparla entro un termine ragionevole, precisa il TF.

Il caso riguardava una cassa pensioni che, nel 2003, aveva versato 60'000 franchi alla sua assicurata per permetterle di acquistare un appartamento di quattro locali e mezzo. La donna ha vissuto nell'appartamento fino al 2016, quando si è trasferita col suo compagno e lo ha affittato. La cassa pensioni ha allora chiesto la restituzione dei 60'000 franchi ritenendo che la condizione di necessità non fosse più soddisfatta.

Nel 2020, il Tribunale amministrativo del Cantone di Berna ha respinto la richiesta. E ora il TF ha dato ragione a questa istanza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Attivista no vax rifiuta di pagare le tasse
Dopo il sì alla Legge Covid, Daniel Trappitsch non intende versare altri contributi.
ARGOVIA
4 ore
Hanno dovuto scegliere chi ricoverare
Il primo caso alla clinica Hirslanden di Aarau, dove metà del reparto è occupato da pazienti Covid.
ARGOVIA
5 ore
Incendio in un appartamento, morta una donna
Il rogo è divampato ieri sera in una casa plurifamiliare a Döttingen. Ancora ignote le cause.
SVIZZERA
7 ore
Più divieti per i non vaccinati: «È un'opzione»
Le parole di Lukas Engelberger. E su un eventuale obbligo vaccinale: «Pericoloso per il rapporto tra Stato e cittadini»
SVIZZERA
7 ore
«Misure incoerenti. Svizzeri discriminati rispetto ai frontalieri»
Viaggi, vaccini e terze dosi. Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale sulle decisioni annunciate venerdì
SVIZZERA
7 ore
La presidenza ci mostrerà un nuovo Ignazio Cassis?
Ne è convinto l'amico Fulvio Pelli in attesa della data storica (per il Ticino) dell'8 dicembre
SVIZZERA
15 ore
Senza tampone in aeroporto? Il rientro diventa un caos
Il caso di un manager che si è trovato bloccato in Germania: per prendere un volo per Zurigo ha sborsato 520 euro.
BASILEA CITTÀ
17 ore
Fiamme in una residenza assistita: grave un 86enne
Le cause dell'incendio sono al vaglio della polizia
FRIBURGO
22 ore
Ritorna l'obbligo di mascherina nelle scuole medie
Il provvedimento scatterà lunedì e sarà in vigore fino alle vacanze di Natale
SVIZZERA
1 gior
Swiss congela i voli per Hong Kong
La decisione è stata presa a causa delle rigide misure di quarantena previste per i membri dell'equipaggio
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile