Keystone
ZUGO
25.07.21 - 08:300
Aggiornamento : 16:37

Primo d'agosto solo con il certificato Covid: «Questa è discriminazione»

La Città di Zugo: «È il solo modo per non contingentare gli ingressi. Nessuno discriminato: basta farsi testare».

Fonte 20 Minuten/Bettina Zanni
elaborata da Dario Ornaghi
Giornalista

ZUGO - La città di Zugo ospiterà un invitato speciale per i suoi festeggiamenti per il 1. Agosto: il capo dell'Esercito Thomas Süssli. Alla sua allocuzione, che si terrà nella centrale Landsgemeindeplatz, saranno ammessi però solo coloro che possano dimostrare di essere vaccinati, guariti dal Covid o testati di recente con esito negativo.

«Accesso all'area del palco solo con Certificato Covid», si legge sul sito del Comune. La restrizione è motivata dalle autorità con le disposizioni vigenti in materia di coronavirus. «Purtroppo, al momento questo è l'unica possibilità per organizzare un evento senza limitare il numero delle partecipanti e dei partecipanti», viene spiegato. In base alle restrizioni federali in vigore, senza certificato l'accesso dovrebbe essere limitato a 1'000 persone.

Dieter Müller, direttore della comunicazione della Città di Zugo, conferma a 20 Minuten che la restrizione vale per tutti coloro che vogliano entrare nell'area. I festeggiamenti, precisa, sono stati organizzati da Zugo Turismo, un'organizzazione privata, e autorizzati dalla polizia.

Le limitazioni suscitano tuttavia dei mal di pancia. «La Città di Zugo discrimina le persone che non hanno un Certificato Covid. Ciò è illegale e moralmente riprovevole», scrive su Twitter Nicolas A. Rimoldi, copresidente di "Mass-voll!" ("La misura è piena!"), un'organizzazione che chiede «il ripristino immediato e incondizionato dei nostri diritti inalienabili di libertà». Il movimento medita di organizzare una manifestazione di protesta a Zugo proprio in occasione del 1. Agosto.

«Questa limitazione all'ingresso calpesta lo spirito liberale della Svizzera e questo proprio nel giorno della Festa nazionale!», denuncia Rimoldi. L'attivista trova insopportabile che le autorità aggravino così i divari già esistenti nella società.

La Città controbatte dal canto suo sostenendo che la regolamentazione dell'ingresso infonde tranquillità ad alcuni partecipanti. «Si può tuttavia avere un'opinione diversa e trovare tale limitazione buona o cattiva», si spiega dal Comune. Da sottolineare, però, è che l'imposizione del certificato non priva nessuno della possibilità di partecipare alla Festa nazionale. Se non vaccinati o guariti, basta farsi testare, insomma.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Incidente aereo a St.Moritz: ex capo squadriglia assolto
La sentenza è stata emessa dal Tribunale militare 2: il comportamento dell'uomo non sarebbe stato la causa dell'accaduto
SVIZZERA
1 ora
Alla frontiera con test o certificato: le risposte ai principali dubbi
A partire da lunedì 20 settembre, al confine varrà la regola del “doppio test” per i non vaccinati e i non guariti
GINEVRA
2 ore
Il super-evasore imbarazza Mirabaud
L'americano Robert Brockman avrebbe nascosto 1 miliardo di dollari a Ginevra
BERNA
2 ore
Incidente in piscina, muore una bambina di otto anni
È successo ieri a Bienne: la piccola è stata trovata in acqua priva di sensi. Oggi in ospedale è spirata
Svizzera
2 ore
Dodicenne muore durante la lezione di ginnastica
Solo un anno fa, un altro allievo moriva nelle stesse circostanze
SVIZZERA
3 ore
Entrata in Svizzera da lunedì solo per vaccinati, testati o guariti
Per i testati sarà inoltre necessario, tra il quarto e settimo giorno di permanenza, effettuare un secondo tampone.
SVIZZERA
4 ore
Dopo il “no” alla Legge sul CO2, ecco come salveremo il clima
Entro la fine dell'anno il DATEC dovrà presentare un progetto di legge senza nuove tasse ma con più incentivi
SVIZZERA
5 ore
In Svizzera 2'095 contagi in ventiquattro ore
Le autorità sanitarie federali segnalano 51 ricoveri e otto decessi legati al Covid
SVIZZERA
5 ore
Lex Netflix, «un costo per i giovani»
Un'alleanza di partiti giovanili intende lanciare un referendum contro la decisione del Parlamento
SVIZZERA
5 ore
La Confederazione sostiene i ricercatori esclusi dall'Europa
Il Consiglio federale sottopone al Parlamento alcune misure transitorie per i progetti preclusi alla Svizzera
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile