Keystone
BERNA
23.07.21 - 10:060
Aggiornamento : 11:33

Vuole donare 50 franchi per le vittime dell'alluvione, la Posta gliene chiede 20 di commissioni

Il sovrapprezzo giudicato troppo alto ha fatto desistere l'85enne dal compiere il gesto generoso.

Il pensionato si è detto scandalizzato dal comportamento del gigante giallo in un'occasione di solidarietà.

RÜFENACHT - A causa della situazione particolarmente difficile causata dalle inondazioni in Germania, la ZDF ha lanciato una campagna di raccolta fondi per aiutare la popolazione.

Herbert Hölz, nato a Duisburg e residente in Svizzera dal 1963, ha quindi voluto contribuire. O almeno questa era la sua intenzione. L'85enne si è recato mercoledì all'ufficio postale di Rüfenacht, nel canton Berna, per donare 50 franchi. Al momento del versamento però al pensionato sono stati chiesti ulteriori 20 franchi.  «Ci vuole una bella faccia tosta, è come rubare. La Posta in questi casi dovrebbe rinunciare alle commissioni. In fondo si tratta di aiutare le persone bisognose» lamenta l'85enne a 20 Minuten. 

Nessuna eccezione - «Tutti i conti esteri sono trattati nello stesso modo. Non abbiamo accordi speciali con le organizzazioni estere. Anche in questi casi si applicano le tariffe di base dei bonifici Giro International effettuati allo sportello dell'ufficio postale» ha dichiarato Rinaldo Tibolla, portavoce di Postfinance. «Un bonifico con e-finance è invece gratuito» aggiunge. 

«La tassa di 20 franchi è composta da 12 franchi di tariffa base per un versamento Giro International effettuato allo sportello e 8 franchi per l'identificazione in base alle regole GAFI contro il riciclaggio» prosegue Tibolla. «I 12 franchi coprono i costi dello sportello, dell'informatica, dell'acquisto delle divise e una parte dei costi per la rete internazionale». 

Ma allo sportello Hölz non è stato informato dell'opzione online. Anche se, ammette l'85enne, avrebbe avuto non poche difficoltà.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Ginevra
11 ore
Covid, dopo i vaccini si punta ai rimedi da banco
Alcuni sono già raccomandati, altri in fase avanzata, mentre altri ancora sono già stati scartati
SVIZZERA
13 ore
Tonnellate di CO2 in meno... solo allungando la vita dei prodotti
Ha luogo oggi la seconda edizione del Secondhand Day, per sensibilizzare gli svizzeri sui propri consumi
ZURIGO
13 ore
«Non siamo no-vax, siamo contro le restrizioni»
Ha avuto luogo oggi pomeriggio una manifestazione autorizzata contro le misure anti Covid
SVIZZERA
17 ore
Gratis o no: altre due settimane di litigi
Il governo ha rimandato al 10 ottobre la decisione. I partiti e la popolazione sono spaccati
SVIZZERA
19 ore
È esplosa la corsa ai test
La richiesta è raddoppiata con l'obbligo del certificato Covid. E il governo teme che non si arresterà
Lucerna
19 ore
Schianto frontale in moto, grave una 17enne
La collisione ha coinvolto altri due motociclisti che si trovavano sulla strada
SVIZZERA
20 ore
Oggi gratis, domani a 75 franchi?
Il test antigenico potrebbe diventare a pagamento dall'11 ottobre. Gli addetti ai lavori speculano sui possibili prezzi
ZURIGO
21 ore
Al rettore non piace il certificato
All'università di Zurigo l'accesso è vietato agli studenti senza pass. «Una scelta dolorosa» per Michael Schaepman
SVIZZERA
22 ore
Test in regalo da Maurer
Antigenici gratuiti fino alla revoca del certificato Covid: questa sarebbe la posizione del ministro UDC
SVIZZERA
1 gior
«Se la consegna avviene in ritardo, ci tagliano lo stipendio»
Il delivery va forte, soprattutto con la pandemia. Ma un corriere Smood vuota il sacco: «Pessime condizioni di lavoro»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile