deposit
SVIZZERA
17.07.21 - 20:320
Aggiornamento : 22:35

Basta con i test gratuiti per gli eventi? Alain Berset ci sta pensando

Il Consiglio federale è convinto che la Svizzera non debba seguire il modello "alla francese".

Tuttavia non esclude la possibilità di far pagare i test a coloro che, al posto di farsi vaccinare, ne abusano a fini goliardici.

BERNA - In Svizzera i test Covid potrebbero presto diventare a pagamento. Perlomeno per le persone che si sottopongono ripetutamente ai test, senza voler essere vaccinate, in modo da poter partecipare a eventi pubblici o frequentare i luoghi della vita notturna. È ciò che Alain Berset ha lasciato intendere nel corso di un'intervista rilasciata alla RTS. Ospite dell'emissione "Forum", il consigliere federale responsabile dell'UFSP ha però escluso di voler seguire l'esempio francese, imponendo la vaccinazione.

«A 50 franchi per ogni test, effettuato più volte alla settimana per poter partecipare alla vita sociale, c'è un momento in cui bisogna chiedersi se sia giusto che venga pagato dalla collettività», ha detto il ministro della salute. Berset ha comunque precisato che per il momento è «assolutamente ragionevole» che l'importo venga coperto dalla Confederazione, visto che la campagna di vaccinazione non è finita. Così come è giustificato che il test sia gratuito per le persone che vengono testate perché hanno sintomi. D'altra parte, per chi viaggia, sta a loro pagare i test.

Misure «adattate al nostro DNA politico» - Interpellato sui recenti annunci del presidente francese Emmanuel Macron, e in particolare sulla questione del pass sanitario esteso a bar e ristoranti, il ministro esclude di voler seguire il modello francese. Secondo Alain Berset, il Consiglio federale preferisce adottare misure «adatte al nostro DNA politico, al modo in cui funziona la Svizzera». «Il ruolo del Consiglio federale non è dire alle persone cosa fare, ma fare delle scelte e prendere decisioni», ha aggiunto.

Vaccino «sicuro e di alta qualità» - Con oltre 600 nuove infezioni annunciate nell'ultimo bollettino dell'UFSP, il numero di casi giornalieri in Svizzera è in aumento. Per Alain Berset, questa crescita «non è del tutto inaspettata», ma «arriva prima di quanto avremmo sperato o immaginato». «L'arrivo della variante Delta e l'efficacia del vaccino contro di essa dovrebbero incoraggiare coloro che sono titubanti a farsi vaccinare», ha aggiunto. Assicurando che si tratti di «uno dei vaccini più sicuri che abbiamo mai avuto». «È già stato usato centinaia di milioni di volte e sappiamo per certo che è sicuro e di alta qualità».
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GLARONA
2 ore
Omicidio di Netstal, il 27enne ha confessato
L'uomo si era consegnato alla polizia già ieri. Avrebbe ucciso una 30enne sparandole in un parcheggio.
BERNA
3 ore
Drammatico incendio a Leuzigen, morti due bambini
È successo nella notte. Le fiamme sono divampate in un'abitazione. Altre quattro persone sono riuscite a salvarsi.
SVIZZERA
12 ore
Smartphone elvetici sotto attacco
Sono in circolazione molti messaggi spam per far installare sul dispositivo un pericoloso malware
SVIZZERA
16 ore
Moschee e campagne: ecco il piano vaccinale
L'Ufsp punta sulle "nicchie" di resistenza. Ma i Cantoni sono scettici
SVIZZERA
22 ore
La Svizzera si prepara per la crisi energetica
Le autorità stanno contattando le trentamila aziende che consumano più di centomila chilowattora all'anno
ZURIGO
23 ore
Lite con coltello: due feriti e quattro arresti
È successo nelle prime ore di domenica alla stazione ferroviaria di Zurigo Stadelhofen
LUCERNA
1 gior
«Sembra che si vogliano far morire le persone anziane»
Era stata la prima a ricevere il vaccino nel cantone, lunedì è deceduta per un'infezione da Covid-19
VAUD
1 gior
Mortale a Bullet: la vittima è un 16enne
Il ragazzo stava guidando la sua moto con il fratello minore di 14 anni. Aperta un'inchiesta sulla dinamica
VIDEO
BERNA
1 gior
Luci e colori tornano su Palazzo federale
Lo spettacolo "Rendez-vous Bundesplatz" si china su temi legati al cambiamento climatico
SONDAGGIO
SVIZZERA
1 gior
La Svizzera come l'Irlanda: «Sigarette a quindici euro»
Le associazioni attive nella prevenzione suggeriscono di prendere spunto dall'esempio estero
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile