keystone
SVIZZERA
14.07.21 - 12:340

Swisscom multata per 7,4 milioni

Abuso di posizione dominante: il gigante blu ricorrerà al Tribunale federale

BERNA - A parte una lieve riduzione della sanzione, il Tribunale amministrativo federale (TAF) ha confermato la multa - fissata in 7,4 milioni di franchi - inflitta dalla COMCO a Swisscom per abuso di posizione dominante in una gara d'appalto della Posta.

In una presa di posizione, il gigante blu ha annunciato ricorso al Tribunale federale. Il principale operatore in Svizzera respinge le accuse, affermando di aver sempre agito nel rispetto della legge.

Il caso risale al 2008. All'epoca, la Posta aveva indetto una gara d'appalto per la realizzazione di una rete a banda larga per le sue sedi postali. Swisscom aveva vinto il contratto, offrendo un prezzo inferiore del 30% a quello dei suoi concorrenti, che a loro volta dipendono dai servizi di Swisscom.

La Commissione della concorrenza (COMCO) ha avviato un'indagine nel 2013 dopo una denuncia di Sunrise. Secondo la Commissione, il comportamento di Swisscom costituisce un abuso di posizione dominante nel settore dei collegamenti a banda larga. Il gigante blu ha imposto prezzi eccessivi ai suoi concorrenti e alla Posta.

Nel 2015, la COMCO aveva quindi multato Swisscom per circa 8 milioni. La sanzione inflitta è destinata a compensare il guadagno ottenuto da Swisscom realizzato grazie alle sue pratiche illegali.

Nel 2009, la COMCO aveva già inflitto a Swisscom una multa di 220 milioni per aver fatto pagare ai suoi concorrenti prezzi troppo alti per l'uso comune di linee internet ADSL dal 2001 al 2007.

Così facendo, secondo la Commissione, Swisscom aveva abusato della sua posizione dominante sul mercato. Il TAF aveva poi ridotto la multa a 186 milioni. Swisscom ha dovuto pagare questa somma perché il ricorso al Tribunale federale era stato respinto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
17 min
«La Confederazione paghi i test»
Lo chiedono gli studenti universitari, in una lettera diffusa oggi
SVIZZERA
38 min
Il detenuto Carlos è quasi un brand
Sul web si vendono magliette dedicate a lui. Giocattoli e altri gadget. L'iniziativa di un collettivo di artisti
SVIZZERA
1 ora
Infezioni e ricoveri: «La situazione si sta calmando»
Si è tenuta oggi la conferenza stampa degli esperti della Confederazione sull'evoluzione epidemiologica in Svizzera.
BERNA
1 ora
1'235 nuovi positivi e quattro vittime
Continua a calare la pressione sugli ospedali e anche nelle unità di terapia intensiva.
SVIZZERA
3 ore
Reddito di base, ci riprovano
Dopo la bocciatura del 2016, un comitato referendario torna alla carica proponendo tasse più alte su finanza e hi-tech
SVIZZERA
5 ore
Turismo degli acquisti presto più caro?
Chi si reca oltre confine dovrebbe pagare l'IVA a partire dai 50 franchi di acquisti al posto degli attuali 300.
SVIZZERA
7 ore
Su questo treno si sale solo con certificato Covid
Sul treno panoramico Glacier Express si viaggia solo se in possesso di un Covid-pass. Ma si può stare senza mascherina.
SVIZZERA
9 ore
Cosa fare quando vedi una scena simile?
Apriamo gli occhi sulla violenza all'interno di una coppia. Partecipa al sondaggio.
LUCERNA
15 ore
Le sottrasse diversi milioni, condannata una guaritrice
Una 66enne di Glarona è stata ritenuta colpevole di una lunga serie di reati, tra cui l'appropriazione indebita.
SVIZZERA
16 ore
La percentuale dei non vaccinati in cure intense? Molto alta
Tra il 19 luglio e il 15 agosto erano l'89% del totale. C'è preoccupazione per i tanti giovani malati
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile